Rudimental/ These Days è un plagio? Le accuse su Twitter (Che tempo che fa)

- Morgan K. Barraco

A Che tempo che fa, i Rudimental cantano These Days. E fanno pratica con la lingua: “A gennaio saremo in Italia”. Seguono accuse di plagio su Twitter.

These_Days_Rudimental
These Days, Rudimental

I Rudimental cantano These Days, “canzone bellissima”, per Fabio Fazio. “Racconta i bei giorni di una storia d’amore. E’ qualcosa di molto personale”. Molte date nel tour estivo: manca solo l’Italia. Loro si giustificano: “Ci vedremo l’anno prossimo”. Intanto fanno pratica con la lingua: “Grazie, Italia. Arrivederci!”. Reazioni social: “Quanto amo questa canzone”; “Oddio, i Rudimental live su Rai 1… ma allora sono veramente morto”; “Adoro i Rudimental e These Days, ma caspita quanto perde senza Jess Glynne e Macklemore!”. Ebbene, A Che tempo manca il feat. Su Twitter, più di qualcuno fa illazioni: “Comunque mi ricorda la canzone fatta per la raccolta fondi del terremoto dell’Aquila”; “E’ il plagio di Domani di Artisti uniti per l’Abruzzo”. [agg. di Rossella Pastore]

IL SINGOLO

La fama del collettivo britannico Rudimental precede di molto i suoi elementi, che in questi giorni sono riusciti a registrare un nuovo successo grazie al singolo These Days. Le classifiche mondiali sono già del tutto conquistate, come dimostra la vetta raggiunta su Shazam Italia per tre settimane consecutive. Le vendite del resto sono alle stelle e questo ha permesso al brano di ricevere già il Disco d’oro, senza considerare l’ampia risonanza in radio e servizi streaming. Anche per questo i Rudimental saranno presenti nella puntata di Che tempo che fa di oggi. La band intanto ha già alle spalle un record importante grazie al sodalizio con Ed Sheeran per il brano Lay It all On Me, ricorda Radio Norba. Anche in questo caso si è trattato di un successo discografico di grande portata, se si considera il Disco di platino conquistato per due volte nel suolo italiano.

RUDIMENTAL, LA COLLABORAZIONE CON JOHN RYAN

Piers Agget, Kesi Dryden, Amir Amor e DJ Locksmith hanno invece unito gli sforzi per il loro terzo album, il prossimo, con la cantante dei record in Gran Bretagna, Jess Glynne, il pluripremiato ai Grammy Mackemore, e la stella emergente Dan Caplen per quanto riguarda il genere soul e RnB. Senza dimenticare la produzione in collaborazione con la grande firma di John Ryan. Quest’ultimo è conosciuto non solo per aver co-prodotto e co-scritto gran parte dei singoli degli One Direction e dei loro ultimi quattro album, ma anche per i lavori al fianco dei Marron 5.  Dopo aver attirato l’attenzione mondiale grazie al loro ultimo singolo, i Rudimental si preparano a lanciarsi dal trampolino di lancio fornito dalla loro These Days per lanciare il loro prossimo album.

VERSO IL TOUR MONDIALE

E non solo, perché dal mese di maggio fino al prossimo ottobre saranno impegnati in un tour che toccherà città come Londra, l’americana Dover e Lulworth Castle, a cui seguirà un’ultima tappa presso l’Alexandra Palace che vedrà la band rientrare in madre patria prima dell’inizio della stagione invernale. Quattro date tanto attese dai fan di tutto il mondo, già in fila per potersi accaparrare i biglietti per i prossimi live. Soprattutto perché sono trascorsi diversi mesi dal loro ultimo lavoro musicale e perché il nuovo album dei Rudimental vedrà il gruppo di artisti al fianco di un altro grande nome della musica mondiale, Macklemore. Un artista che sta cavalcando le classifiche del 2018 e che ha contribuito a far schizzare verso le vette anche il singolo della band britannica. Un viaggio fantastico a detta di Macklemore, come ha sottolineato a Music Week, specialmente se si considera il fragoroso applauso del pubblico riscosso sia come autore “in solitaria” sia al fianco del gruppo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori