INTRIGO INTERNAZIONALE/ Su Rete 4 il film con Cary Grant (oggi, 27 aprile 2018)

- Cinzia Costa

Intrigo internazionale, il film in onda su Rete 4 oggi, venerdì 27 aprile 2018. Nel cast: Cary Grant e Eva Marie Saint, alla regia Alfred Hitchcock. Il dettaglio della trama.

intrigo_internazionale
Il film nel pomeriggio di Rete 4

NEL CAST CARY GRANT

Il film Intrigo internazionale va in onda su Rete 4 oggi, venerdì 27 aprile 2018, alle ore 15.40. Una bella pellicola di spionaggio datata 1959 che è stata prodotta dalla Metro-Goldwyn-Mayer negli Stati Uniti d’America, che ha visto la regia dell’esperto del genere Alfred Hitchcock. Il direttore dei lavori si è basato su un soggetto scritto da Ernest Lehman, professionista quest’ultimo che ha curato altresì anche la sceneggiatura del film. Il lavoro cinematografico distribuito in Italia dalla MGM, è già stato programmato diverse volte all’interno dei palinsesti televisivi italiani, esso andrà nuovamente in onda oggi venerdì 27 aprile all’interno della programmazione pomeridiana di Rete 4. Ottimo il cast di attori che hanno preso parte al film, tra di essi si segnalano Cary Grant e Eva Marie Saint che interpretano rispettivamente Roger ed Eva. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

INTRIGO INTERNAZIONALE, LA TRAMA DEL FILM

La trama della pellicola verte sull’equivoco che porta rapimento di un agente pubblicitario, tale Roger Thornhill. Egli mentre è all’hotel Plaza di New York viene rapito da due lestofanti che scambiandolo per un certo George Kaplan lo portano all’interno della Villa del signor Townsend a Long Island. Qui Roger viene interrogato poi costretto ad ubriacarsi viene rilasciato, l’uomo viene fermato dalla polizia mentre guida in stato di ebbrezza, agli agenti Roger racconta tutta la vicenda che lo ha visto protagonista. L’agente pubblicitario vista anche l’inconsistenza delle indagini svolte dalla polizia cerca di rintracciare Townsend allo scopo di capire le ragioni del suo rapimento, essendo venuto a conoscenza che l’uomo lavora come diplomatico presso l’organizzazione delle nazioni unite. Raggiuntolo Roger prima si accorge che il vero Townsend non è colui che lo ha rapito, poi assiste all’omicidio del diplomatico, omicidio messo in essere da uno degli uomini che lo aveva precedentemente rapito. Immortalato in una foto con l’arma del delitto in mano Roger è costretto alla fuga. Nella trama si innesta la storia d’amore che Roger ha con la bella e assai conturbante Eva Kendall una donna che lo aiuta a fuggire alle ricerche della polizia. Di fatto la donna è un’agente del controspionaggio americano che lavora con la CIA allo scopo di decapitare una rete di spie che operano nel territorio a stelle e strisce. Roger saputo i piani della CIA non se la sente di sacrificare la vita della donna, una donna che ha ormai rapito il suo cuore. Il suo intervento è determinante per salvare non solo Eva, ma per riuscire finanche a recuperare una statuetta zeppa di microfilm, sulla quale verteva l’intrigo internazionale che Roger con la sua sagacia è riuscito a sventare, il finale è drammatico con EVa che rischia di precipitare nel vuoto, ma che mentre viene trattenuta solo dalla mano di Roger capisce a sua volta di amare l’uomo che la sta salvando da morte sicura.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori