THE BLACKLIST 5/ Anticipazioni del 27 aprile 2018: un attacco biochimico alla città

- Morgan K. Barraco

The Blacklist 5, anticipazioni del 27 aprile 2018, su Fox Crime. Red scopre che una sua vecchia conoscenza potrebbe aver usato un virus patogeno per uccidere. 

theblacklist_jamesspader_01_facebook
The Blacklist

THE BLACKLIST 5, ECCO DOVE SIAMO RIMASTI 

Nella seconda serata di oggi, venerdì 27 aprile 2018, Fox Crime trasmetterà un nuovo episodio di The Blacklist 5, in prima Tv assoluta. Sarà il 15°, dal titolo “Pattie Sue Edwards N. 68“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana precedente: Raleigh Sinclair III (John Noble) incontra Brian Barrett (David Call) per parlare di quanto ha provato alcune notti prima, quando ha scoperto la moglie Nikki (Liz Holtan) a letto con un altro uomo. I due definiscono poi gli ultimi dettagli per organizzare il delitto della donna. Intanto, Liz (Megan Boone) porta a Red (James Spader) le prove della corruzione di Singleton (Evan Parke), che ha sorpreso nel suo appartamento grazie alla videosorveglianza. In seguito, il blacklister informa Samar (Mozhan Marnò) dei sospetti su De Marco (Rob Figueroa), accusato della scomparsa del suo socio. Alcuni testimoni però hanno fornito un alibi a De Marco, facendo intuire a Red che siano stati tutti manipolati da L’Alibi, un uomo addestrato a condizionare la mente altrui. Il blacklister fornisce infatti l’alibi perfetto ai suoi clienti, ma la task force non è sicura di quale sia il suo modus operandi. Una delle testimoni di De Marco afferma infatti di aver visto il sospettato come ogni mattina. Aram (Amir Arison) scopre invece che la persona che ha visto è in realtà un sosia, dato che alcuni dettagli della foto di De Marco non corrispondono a quelli dell’uomo visto nel negozio. Intanto, Sinclair incontra un sosia di Barrett e lo uccide dopo che l’uomo ha scoperto il suo piano. Liz invece si sottopone alla prima seduta con la psichiatra che deve riabilitarla, la dottoressa Fulton (Martha Plimpton), che si dimostra molto interessata alla rabbia ed alla figura di Red. Mentre quest’ultimo trova un contatto fra i senzatetto per trovare il sosia di De Marco, Sinclair addestra Barrett perché crei una rete di potenziali testimoni per il suo alibi. Più tardi, Liz convince Red ad incontrare la Fulton per portare avanti la sua messinscena, mentre Singleton riferisce del loro incontro alla DEA e Ian Garvey (Jonny Coyne). Durante la seduta in auto, Red scopre che la Fulton lo vede come un ostacolo per il benessere di Liz e che l’agente cerchi di fare proprie le colpe del padre, ma viene messa a tacere. Sinclaire invece trova un altro sosia di Barrett, mentre una testimone riconosce il suo volto e lo indica a Red. Mentre la task force scopre il piano di Sinclair, quest’ultimo avvia il piano di Barrett, che punta una pistola contro la moglie Nikki e le spara in un parcheggio. I federali arrivano però prima che possa ucciderla, mentre Red preleva Sinclair e stringe un accordo con lui: rivelerà la lista dei suoi clienti in cambio di libertà. Liz invece informa Singleton sull’esistenza della task force e dimostra poi alla Fulton di aver fatto il suo profilo, così come richiesto dalla terapeuta.

ANTICIPAZIONI DEL 27 APRILE 2018, EPISODIO 14 “PATTI SUE EDWARDS N. 68”

Nell’episodio di questa sera, la task force dovrà impiegare le forze per trovare un blacklister che intende dare vita ad una guerra biologica. Liz intanto continua a pedinare Singleton per riuscire ad arrivare a Garvey, mentre il resto della squadra divide il tempo fra il supporto diretto all’agente e la caccia al nuovo blacklister. In un locale, tutti gli avventori presenti in quel momento sono crollati infatti a causa della tossicità dell’aria. Il CDC ha messo in quarantena quattro isolati della città e Red sospetta che l’attacco possa essere collegato con quel commerciante del mercato nero che mesi prima gli ha chiesto di aiutarlo con un agente patogeno. In seguito il centro riceverà l’antidoto tramite canali sospetti ed anche se le morti continuano ad aumentare, non c’è alcuna intenzione di usare la cura. Grazie al filmato della videosorveglianza si scopre che la fiala è stata consegnata da Patricia Sue Edwards, un ex biochimico dell’esercito specializzato in malattie infettive.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori