Giuliana De Sio/ Video, “A Ballando con le stelle mi sono sentita abusata, camerino distrutto? Ecco come andò”

- Emanuela Longo

Giuliana De Sio, intervistata da Francesca Fagnani per la trasmissione Belve ha raccontato la sua esperienza a Ballando con le stelle e commentato il cinema di oggi.

giuliana_de_sio_belve_video
Giuliana De Sio

L’attrice Giuliana De Sio è stata protagonista nell’ultima puntata di Belve, la trasmissione andata in onda nella seconda serata di ieri sul Nove, intervistata da Francesca Fagnani. Numerose le tematiche affrontate nel corso della serata, a partire dalla sua partecipazione al talent show ballerino di Raiuno, Ballando con le Stelle, che proprio un anno fa la vide protagonista, al centro delle polemiche. Fu Milly Carlucci, padrona di casa della trasmissione, a corteggiarla a lungo prima di farla capitolare. “Era morta mia madre da poche settimane. Dopo pochi giorni è morto anche Elvio Porta, il mio ex, l’uomo più importante della mia vita. Milly Carlucci mi chiedeva da quattro anni di fare Ballando con le stelle. Avevo bisogno di una sferzata di vita, avevo appena finito una tournée teatrale di due mesi, girato due fiction…”, ha raccontato. Insomma, quello si rivelò il momento perfetto per “tornare alla vita”, e dunque accettò. Per lei fu quasi una trasgressione dire di sì, sebbene fosse ignara di ciò che avrebbe poi vissuto: “Poi è stato un incubo, ma non lo sapevo!”, dice oggi. Ancora oggi, a distanza di un anno, restano memorabili i battibecchi che la De Sio ebbe con la giuria di Ballando. “Ho sbroccato, è vero, ma è stato uno sbrocco di successo, perché poi è diventato virale”, ha commentato alla Fagnani. In merito all’episodio raccontato in studio, secondo il quale l’attrice arrivò a distruggere il camerino in segno di protesta quando le fu chiesto di scendere in pista per la seconda prova di ballo, Giuliana De Sio ha negato tutto asserendo: “Lì mi sono sentita abusata, non è vero. E’ stata un’idea degli autori, mentre io ero chiusa in una stanza senza monitor a farmi aggiustare l’abito con cui avrei dovuto ballare. Durante quell’ora si sono inventati questa cosa. E per quello non li perdono”.

LA SUA CARRIERA, NEL CINEMA UN OUTSIDER

Nel corso dell’intervista di Francesca Fagnani per la trasmissione Belve, Giuliana De Sio ha parlato a lungo anche della sua vita privata così come della sua carriera. Qualche critica l’ha rivolta anche al cinema, che la stessa ha definito “un circoletto” per il fatto di vedere protagonisti sempre gli stessi volti. Una volta avanzò i nomi di Margherita Buy e Tony Servillo, come le ha fatto notare la stessa giornalista. “Non mi far dire i nomi, li hai detti tu… però è vero ci sono poche persone, cinque o sei, è un circoletto”, ha insistito l’attrice. Da quel circoletto, però, proprio la De Sio ne sarebbe rimasta fuori. “Peccato… per loro!”, ha commentato. Sebbene la sua carriera sia iniziata da giovanissima, quando era appena una 18enne, facendo innamorare venti milioni di italiani rimasti incollati al piccolo schermo per lo sceneggiato Una donna, ora le cose per la De Sio sono diverse. “Adesso? Non lavoro da trent’anni in Rai”, dice, ad eccezione della parentesi rappresentata da Ballando ma che ricorda con una certa delusione. Infine, l’interprete napoletana ha commentato anche cosa si prova a lavorare con Gabriel Garko: “E’ un’esperienza del terzo tipo”, ha chiosato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori