Loredana Giallini/ Chi è la moglie di Marco, morta per un’emorragia cerebrale: “Quando ha chiuso gli occhi…”

- Silvana Palazzo

Loredana Giallini: chi è la moglie di Marco, morta per un’emorragia cerebrale. “Quando ha chiuso gli occhi…”. L’attore già in passato aveva parlato del lutto

marco_giallini_film
Marco Giallini

Da quando è vedovo Marco Giallini ha avuto altre donne nella sua vita, ma la più importante resta Loredana. Con l’intervista rilasciata dall’attore a Vanity Fair, nella quale ha parlato anche della moglie, è riemerso anche pubblicamente il dolore per la sua morte. Era un giorno di luglio quando l’amore dei suoi vent’anni se ne è andato via. Dovevano andare insieme in vacanza, le valigie erano già pronte, poi l’improvvisa emorragia cerebrale. «Da allora non c’è stata più», ha raccontato anni fa. Aveva accusato un fortissimo mal di testa qualche giorno prima di morire, ma non avrebbe mai pensato che se ne sarebbe andata via per sempre. «Ha chiuso gli occhi e mi si è accasciata fra le braccia mentre chiacchieravamo. Io le parlavo all’orecchio, ma mi sono accorto che parlavo da solo, e ho maledetto Dio. Ha vissuto altri due giorni, ma senza riprendere conoscenza», raccontò tempo fa sempre a Vanity Fair.

LOREDANA GIALLINI, CHI È LA MOGLIE DI MARCO

Marco Giallini faceva il “bibitaro” quando ha conosciuto la donna che poi avrebbe sposato, portava cioè le bibite con il camion. Avevano quattordici anni. Lui con le ragazze non era “capace”, anche se andava in moto e questo piaceva. Ma Loredana gli è stata dietro tre anni, poi una sera, fuori dalla discoteca, Marco le ha detto di mettersi insieme. «Per i primi due anni della nostra relazione ci siamo sfiorati solo la mano. Quando è così, dopo 30 anni insieme, è impossibile», disse a Io Donna. La gelosia non ha mai scalfito il loro rapporto: «Io sono affidabile, eravamo legatissimi. Io tornavo sempre a casa. Era mia madre, mia moglie, tutto». Ed era anche molto distante dal mondo dello spettacolo: «Quando l’autista la portava a un’anteprima, scendeva 50 metri prima perché si vergognava». I due sono praticamente cresciuti insieme, anche per questo la morte di Loredana ha segnato per sempre la vita di Marco Giallini. «Loredana era tanta, in ogni senso. Bella davvero. E sapeva fare qualsiasi cosa: studiava, lavorava, cucinava. Rocco e Diego sono bravi in tutto, proprio come lei», raccontò a Io Donna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori