Alfonso Signorini e la leucemia/ “Ilary Blasi un ciclone, Silvia Toffanin dovrebbe fare più cose”

- Silvana Palazzo

Alfonsi Signorini: “Barbara d’Urso? Finto moralismo. Grande Fratello record del trash”. Il giornalista parla anche della malattia e della scoperta della leucemia.

barbara_durso_alfonso_signorini
Alfonsi Signorini e Barbara d'Urso

Alfonso Signorini nell’intervista-racconto a La Verità non ha parlato solo della sua battaglia contro la leucemia e delle polemiche scatenate dal Grande Fratello 15 condotto da Barbara d’Urso. Il direttore del settimanale Chi ha parlato anche di Maria De Filippi, che ha definito «ironica e curiosissima, sa tutto di tutti. Potrebbe dirigere Chi. Riesce anche ad essere una donna normale». Di Ilary Blasi, che ha affiancato in qualità di opinionista nell’ultima edizione del Grande Fratello Vip, Signorini invece ha detto: «Un ciclone. Pensavo fosse la signora Totti, invece oltre l’istinto c’è la conoscenza della tv. Sa essere distaccata e non si porta il lavoro a casa». Invece Silvia Toffanin è «una perfezionista». Signorini ha rivelato che fu Piersilvio Berlusconi a chiedergli di lavorare con lei. «È molto cresciuta, grazie all’attitudine al lavoro. Dovrebbe fare più cose». (agg. di Silvana Palazzo)

LA POSIZIONE SULLE ADOZIONI AI SINGLE ETERO O OMOSESSUALI

Il direttore di Chi, rivela di quanto la leucemia sia stata in grado di fargli comprendere il vero valore delle cose. Oltre a parlare della sua malattia, il giornalista ha voluto anche togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Della sua malattia già in precedenza aveva parlato nel 2014 quando, per forza di cose, ha dovuto rallentare la sua attività lavorativa per potersi curare al meglio. Tornando indietro con la memoria, il difficile racconto: “Il 23 dicembre ero in diretta a Kalispera!. C’erano ospiti Christian De Sica e Sabrina Ferilli e non smettevo di sudare. A mezzanotte avevo 40 di febbre. Terminai la serata e andai al pronto soccorso del San Raffaele. Mi fecero gli esami, mi diedero un antipiretico e mi mandarono a casa. La mattina dopo, vigilia di Natale, mi chiamarono: “Lei ha una leucemia mieloide, non si muova, ci vediamo il 27 per iniziare le cure”. Proprio lo stesso anno della scoperta, aveva rivelato in merito: “La malattia è stato un incidente frontale ma sono arrivato a considerarlo una benedizione, un dono”. Il 54enne dichiaratamente omosessuale, ha parlato anche delle adozioni: “Mi batto per l’adozione ai single, etero o omosessuali, ma solo dopo il terzo anno di età del bambino perché nei primissimi anni una creatura ha bisogno delle cure di una madre. Ecco perché non ho condiviso, pur rispettandolo, Nicky Vendola. Non sono d’accordo invece con la maternità surrogata”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

LA SCOPERTA DELLA MALATTIA

E’ un’intervista lunga e intensa quella che Alfonso Signorini ha riservato al quotidiano La Verità e nel corso della quale ha parlato di molti aspetti della sua vita e della sua carriera da giornalista di successo. Il direttore del noto settimanale Chi, però, ha anche ricordato una scoperta dolorosa, quella della sua malattia. Era il 23 dicembre 2011 quando durante una puntata in prima serata del programma Kalispera! iniziò ad avvertire i primi malesseri: “A mezzanotte avevo 40 di febbre”, racconta. Terminata la serata decise di recarsi al pronto soccorso del San Raffaele, ma qui dopo gli esami ed un antipiretico per far abbassare la temperatura lo mandarono a casa. Solo il giorno dopo, la vigilia di Natale, arrivò per lui la doccia fredda. Una telefonata dall’ospedale che gli cambiò la vita e, tutto sommato, gliela salvò: “Lei ha una leucemia mieloide, non si muova, ci vediamo il 27 per iniziare le cure”, gli dissero. Da quel momento prese inizio una routine particolare: “mi svegliavo, facevo il programma in radio, andavo al San Raffaele per la chemio e poi venivo qui. Nessuno sapeva niente”. Oggi, invece, è diventato testimonial della ricerca contro la leucemia. “Quel periodo mi ha reso una persona nuova”, dice, ed il merito è stato anche della fede che gli ha permesso di capire quali fossero le vere priorità della vita e il vero valore delle cose. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

SIGNORINI BOCCIA IL GRANDE FRATELLO DI BARBA D’URSO

Alfonso Signorini parla di Barbara D’Urso e del suo Grande Fratello. Il direttore del settimanale Chi, opinionista dell’edizione vip del reality, non condivide quanto sta accadendo nella quindicesima edizioni nip del Grande Fratello. Troppo trash a detta di Signorini che, però, apprezza la dedizione della conduttrice al suo lavoro. “Una stakanovista eccezionale e un animale da telecamera”, ha detto Signorini in un’intervista rilasciata ai microfoni de La verità. Barbara D’Urso non ha ancora replicato alle parole del giornalista che, da anni, è ormai diventato un esperto del reality. Quello della D’Urso, tornata al timone del Gf dopo anni, non è partito nel migliore dei modi con tantissimi atteggiamenti da parte dei concorrenti che non sono affatto piaciuti al pubblico e che hanno spinto gli sponsor alla fuga. La conduttrice, nell’ultimo mese del reality, potrebbe cambiare le carte in tavola per riconquistare la fiducia dei colleghi e dei telespettatori (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ALFONSO SIGNORINI E LA MALATTIA

La malattia ti cambia e cambia il modo di intendere le cose. Questa è un’esperienza che ha vissuto anche Alfonso Signorini, che ha combattuto la leucemia. «Mi ha fatto capire il valore delle cose», ha raccontato il direttore del settimanale Chi nell’intervista rilasciata a La Verità. Della sua malattia aveva già parlato: era il 2014 quando si prese una pausa dalla tv e dagli impegni professionali per curarsi. Ora, dunque, torna con la memoria a quel periodo doloroso e rievoca un anedotto relativo alla puntata di Kalispera! del 23 dicembre con Christian De Sica e Sabrina Ferilli ospiti: «Non smettevo di sudare. A mezzanotte avevo 40 di febbre. Terminai la serata e andai al pronto soccorso del San Raffaele». In ospedale gli fecero gli esami, ma poi lo mandarono a casa dopo avergli dato un antipiretico. Il giorno dopo, vigilia di Natale, la brutta notizia: «Lei ha una leucemia mieloide, non si muova, ci vediamo il 27 per iniziare le cure», gli dissero. Cominciò le cure e preparò poi il ritorno.

ALFONSO SIGNORINI, ATTACCO FRONTALE A BARBARA D’URSO

Alfonso Signorini non si è solo raccontato nell’intervista a La Verità, ma ha colto anche l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Nel suo mirino è finita Barbara d’Urso, di cui evidenzia quelle che ritiene le sue luci e le sue ombre. «Una stakanovista eccezionale e un animale da telecamera. Però non mi piace il finto moralismo. Il suo Grande Fratello sta battendo tutti i record del trash». Le frecciate non finiscono qui: «È autrice del Grande Fratello e ha scelto il cast: ora non può scandalizzarsi per come si comportano i concorrenti». Chissà se Barbara d’Urso, che in quanto a trash ha dato lezioni anche nella puntata di oggi di Domenica Live, avrà voglia di rispondere ad Alfonso Signorini. Quest’ultimo ha invece complimenti per Alessia Marcuzzi, che invece recentemente è stata criticata per la sua conduzione dell’Isola dei Famosi 2018: «La più estranea al mondo della tv. Il che ha lati positivi e negativi. È la più politicamente corretta, ha viaggiato e letto molto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori