X-MEN GIORNI DI UN FUTURO PASSATO, ITALIA 1/ Info streaming del film di Bryan Singer (oggi, 15 maggio 2018)

- Cinzia Costa

X-Men – Giorni di un futuro passato, il film in onda su Italia 1 oggi, martedì 15 maggio 2018. Nel cast: Hugh Jackman, Patrick Stewart e Jennifer Lawrence, alla regia Bryan Singer. 

xmen_giorni_di_un_futuro_passato
Il film in prima serata su Italia 1

Maurizio Acerbi, sul Giornale, ha apprezzato il film “X-Men – Giorni di un futuro passato”, che ha definito “uno degli episodi più belli del franchise”: “Si miscela ottimamente il cast della trilogia con quello del prequel. E se le scene del futuro distopico sono le meno interessanti e più noiose, le ambientazioni nel ’73 (la scelta del periodo storico non è casuale visto i tumulti e i cambiamenti dell’epoca) sono davvero eccellenti e divertenti (a parte qualche forzatura, come l’implicazione di Magneto nell’omicidio Kennedy che strappa involontarie risate). Grande sceneggiatura, ottimo cast e una gran voglia di vedere il sesto capitolo”. Paolo D’Agostini, su Repubblica, ha lodato il cast: “Godetevi lo spettacolo, se siete appassionati, e godetevi il cast. Dove figurano tra i tanti Ian McKellen (Magneto vecchio), Halle Berry (Tempesta, che però qui ha un ruolo minore), Michael Fassbender (Magneto giovane), Jennifer Lawrence (Mystica felina e trasformista e implacabile ), e l’australiano Hugh Jackman come Wolverine”. Il film “X-Men – Giorni di un futuro passato” clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Italia 1 a partire dalle 21.25, ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SULLA PRODUZIONE DEL FILM E IL CAST

La pellicola X-Men – Giorni di un futuro passato è stata prodotta nel 2014 negli Stati Uniti d’America per la regia di Bryan Singer mentre il soggetto è stato curato da Simon Kinberg con Matthew Vaughn e Jane Goldman e tratto dai fumetti della Marvel Comics. La produzione è stata firmata da Simon Kinberg che ha anche esteso la sceneggiatura e lo stesso regista Bryan Singer, le case di produzione che hanno fatto parte di questo progetto sono 20th Century Fox che ha gestito anche la distribuzione del film in Italia, la Marvel Entertainment e Dune Entertainment. Il montaggio del film è stato curato da John Ottman che ha composto anche le musiche e gli effetti speciali di New Deal Studios e Digital Domain, la scenografia infine, è stata eseguita da John Myhre. X-Men – Giorni di un futuro passato, ha incassato in totale una cifra enorme, si parla di circa 750 milioni di dollari di cui quasi 9 milioni soltanto in Italia. Grande successo anche alla prima TV trasmessa in Italia nella primavera del 2016 dal canale Italia 1, vista da oltre 2 milioni e mezzo di telespettatori. L’attore australiano Hugh Michael Jackman deve la sua notorietà al regista Bryan Singer che nel 2000 lo scelse per interpretare Logan / Wolverine in “X-Men”. Inizialmente il regista aveva pensato di affidare la parte a Russell Crowe che non accettò il lavoro perché già impegnato. 

NEL CAST HIGH JACKMAN

Il film X-Men – Giorni di un futuro passato va in onda su Italia 1 oggi, martedì 15 maggio 2018, alle ore 21.25. Si tratta della settima pellicola della serie dedicata ai super-eroi X-Men che è stata realizzata nel 2014, è il sequel del film del 2011 di Matthew Vaughn intitolato “X-Men – L’inizio” e anche del film di James Mangold uscito nel 2013 con il titolo “Wolverine – L’immortale”. La regia è di Bryan Singer. Il cast è veramente notevole, tra gli attori principali ci sono molto Hugh Jackman, Patrick Stewart, Jennifer Lawrence, James McAvoy e Halle Berry. Il film vanta una candidatura all’87esima edizione del famoso premio Oscar nella sezione “migliori effetti speciali”. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

X-MEN – GIORNI DI UN FUTURO PASSATO, LA TRAMA DEL FILM

Siamo nel 2024. Gli X-Men devono combattere le “Sentinelle”, robot dall’istinto sanguinario dotati di enormi poteri, costruiti dall’uomo allo scopo di annientare i mutanti che avevano osato ribellarsi. I mutanti sono ridotti ad una piccola minoranza, tra loro c’è Pryde, Alfiere e Uomo Ghiaccio, tutti vivono in una costruzione ormai in rovina, il rudere, che è diventato il loro nascondiglio, è anche il luogo in cui i mutanti si incontrano in segreto con le più autorevoli personalità degli X-Men, tra cui Wolverine, Magneto, Tempesta ed il Professore. Le due fazioni cercano di trovare la soluzione più idonea ad arginare la violenza e il vigore delle Sentinelle. Dopo aver analizzato a fondo la situazione e le possibili tattiche a cui ricorrere, giungono all’unanime decisione di trasferire nel lontano 1972 uno di loro, ricorrendo ai poteri di Pryde. Con questo sistema sarà possibile un faccia a faccia con Mystica prima che questi possa assassinare il professor Trask, ovvero colui che ha progettato le Sentinelle. Con la morte di Trask, l’umanità intera vedeva nei mutanti una pericolosa minaccia e tutti avevano collaborato a mettere punto nuove armi distruggerli tutti. La missione di andare indietro nel tempo, necessaria per poter garantire un futuro migliore, viene assegnata a Wolverine, che viene messo al corrente di ogni dettaglio utile a portare a termine la missione, in particolare viene istruito su come agire per collegarsi con Magneto e il Professore, entrambi molto giovani. Ben presto Wolverine si rende conto che la missione affidatagli è molto complicata Mystica non crederà al suo racconto e la convinzione dei mutanti del passato che assassinare Trask sia l’unico modo per salvare i mutanti è radicata. Per fortuna il giovane dottor X riesce a fidarsi di Wolverine ed insieme mettono su una piccola squadra, volano a Parigi dove Trask sta cercando un governo che l’appoggi sovvenzionando la creazione delle sentinelle e dove Mystica si era infiltrata tramutandosi in un generale per stare fianco a fianco con Trask e colpire al momento opportuno. La squadra di X-men non riesce ancora a fermare Mystica e tutti insieme tornano a Washington dove Trask ha in programma di mostrare i suoi prototipi al Presidente degli Stati Uniti. Lo scontro finale vedrà Erik (il futuro Magneto, che collaborava con Trask) attaccare il Presidente degli Usa e Mystica salvare la vita al Presidente stesso. In questo modo, gli umani vedranno nei mutanti esseri che possono proteggere e salvare gli uomini, Trask non sarà appoggiato ed il futuro sarà salvo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori