Grande Fratello 2018, sponsor in fuga/ La cifra astronomica persa dal reality

- Stella Dibenedetto

Grande Fratello 2018, quanti soldi ha perso il reality show con la fuga degli sponsor? Dagospia svela la cifra astronomica a cui ha dovuto rinunciare il Gf.

Barbara_d_urso_pomeriggio_5_1_FB_2017
Pomeriggio 5, Barbara d'Urso

Il Grande Fratello 2018 ha perso tantissimi sponsor a causa degli atteggiamenti sopra le righe di alcuni concorrenti. Prima l’aggressione ad Aida Nizar da parte di Baye Dame Dia che è stato squalificato, poi le frasi infelici della stessa Aida nei confronti di Baye e di Luigi Favoloso, a sua volta punito prima con una nomination d’ufficio e poi con la squalifica. Il clima all’interno della casa del Grande Fratello 2018 ha tirato fuori il lato negativo di tutti i concorrenti che ha spinto gli sponsor a dissociarsi dal reality. Ben 11 marchi, infatti, hanno lasciato il Grande Fratello rinunciando alla pubblicità. Da Bella Oggi che forniva tutto il necessario per il make up a Givova che ha regalato ai concorrenti l’abbigliamento sportivo fino a Nintendo, e a Consilia che forniva tutto il necessario per la spesa, sono tantissimi gli sponsor che hanno preso le distanze dal reality la cui decisione ha arrecato un danno al Grande Fratello.

GRANDE FRATELLO 2018: LA CIFRA PERSA PER LA FUGA DEGLI SPONSOR

A svelare la cifra approssimativa persa dal Grande Fratello 2018 per la fuga degli sponsor è Dagospia secondo cui, il reality sarebbe stato costretto a rinunciare ad una somma compresa tra i 2 e i 3 milioni di euro. Dopo l’addio degli sponsor, i concorrenti sono costretti a gestire i prodotti della spesa in buste trasparenti e sfuse e non confezionate come accadeva prima. Nessun marchio per i prodotti che gli inquilini della casa di Cinecittà stanno consumando. Una perdita importante che, però, non ha messo ko il reality e Barbara D’Urso che continua a difendere il reality, esattamente come Cristiano Malgioglio. La somma, però, non è assolutamente ufficiale: la produzione confermerà la cifra preferirà non rilasciare ulteriori dichiarazioni?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori