UNA BUGIA DI TROPPO, ITALIA 1/ Trama, curiosità e cast: tutto quello che c’è da sapere (oggi, 26 maggio 2018)

- Cinzia Costa

Una bugia di troppo, il film in onda su Italia 1 oggi, sabato 26 maggio 2018. Nel cast: Eddie Murphy e Kerry Washington, alla regia Brian Robbins. La trama del film nel dettaglio

a_thousand_words_film
Il film nel pomeriggio di Italia 1

A Thousand Words è il film in onda oggi, 26 maggio, nel preserale di Italia 1 per la gioia di tutti coloro che amano il genere e che assisteranno al primo lavoro di Brian Robbins dietro la macchina da presa risale al 1997, quando ha diretto il film commedia-comico intitolato “Missione hamburger-Good Burger”, con Carmen Electra e Kel Mitchell. Brian Robbins e Eddie Murphy avevano già lavorato insieme nei rispettivi ruoli di regista ed attore nel 2007 e nel 2008, nel film comico-commedia “Norbit” e poi nel film commedia-fantascienza intitolato “Piacere Dave”. Il film al botteghino ha incassato ben 22 milioni di dollari ma non è sicuramente uno dei film più iconici di Eddie Murphy. Al suo fianco gli amanti delle serie tv e di Scandal ameranno vedere la bellissima Kerry Washington alias Olivia Pope.

NEL CAST EDDIE MURPHIE

Il film Una bugia di troppo va in onda su Italia 1 oggi, sabato 26 maggio 2018 alle ore 19.20. La pellicola del 2012 (titolo originale: A thousand words) è stata affidata alla regia di Brian Robbins mentre l’interprete principale è l’attore statunitense Eddie Murphy. Fanno parte del cast anche Kerry Washington, Cliff Curtis e Clark Duke. Ma vediamo insieme la trama del film nel dettaglio.

UNA BUGIA DI TROPPO, LA TRAMA DEL FILM COMMEDIA

Jack McCall (Eddie Murphy) è un bravo agente letterario che ha raggiunto il successo grazie alla sua invidiabile loquacità. Jack riesce ad inventarsi le storie più incredibili pur di raggiungere i suoi scopi. Quando incontra il Dr. Sinja, maestro spirituale induista, tenta con ogni mezzo di indurre il “guru” a cedergli i diritti della sua ultima pubblicazione. Pur sospettando dell’onestà dell’agente, il Dr. Sinja accetta la sua offerta e qualche giorno dopo gli spedisce un libro composto da pochissime pagine. Durante la notte, nel giardino antistante la casa di McCall spunta un grande albero, un ficus sacro ai buddisti, che rappresentarà per l’uomo una vera maledizione. Sinja si presenta a casa dell’agente e accade una cosa strana, ad ogni parola pronunciata o scritta da Jack, dal ficus cadrà una foglia, quando l’albero sarà completamente spoglio Jack morirà. Ora l’agente letterario deve prestare attenzione alle cose che dice e questo condizionerà notevolmente la sua vita. Il suo comportamento strano viene notato in ambito lavorativo ma anche dalla moglie Caroline, che comincia a dubitare dell’amore del marito. Solo il suo fedele assistente gli crede, è il giovane Aaron che va a casa di Jack per controllare l’albero e contare il numero delle foglie ancora rimaste attaccate ai suoi rami. Jack si sente sconfortato, va in giro di notte per i bar della zona, si ubriaca e si ritrova a cantare. Di conseguenza dall’albero del suo giardino cadono molte foglie, ma Aaron arriva in suo aiuto, lo tranquillizza e lo fa tacere. C’è un solo modo per ritornare a vivere ed è quello di incontrare Sinja e chiedergli di liberarlo dalla maledizione. Affinché questo possa accadere, il guru gli chiede di appianare ogni sua relazione, tenendo conto di avere ancora poche foglie a disposizione. Prova a riportare il sereno nella sua vita matrimoniale ma Caroline ancora non crede alla sua verità. Jack quindi va a trovare la madre nella casa di cura dove vive da tempo, la donna, che soffre di disturbi mentali, scambia il figlio per il marito e gli parla di quanto vorrebbe che Jack lo perdonasse per non essere stato un buon padre. Quindi Jack si reca sulla tomba del genitore e pronuncia tre parole “io ti perdono”, consumando così le ultime foglie che ancora resistevano sull’albero. A questo punto l’agente si sente male e cade a terra, apparentemente morto, il suono del cellulare lo riporta in vita, è Aaron che lo telefona per dargli una splendida notizia, l’albero non è più spoglio ma è rigoglioso e pieno di foglie. Questo vuol dire che adesso Jack può parlare quanto vuole, senza paura di accorciarsi l’esistenza. Felice, l’uomo torna dalla moglie e finalmente tra i due torna la pace e l’amore. Anche se non riavrà il suo lavoro, che è passato ad Aaron, Jack è felice di raccontare in un libro la sua storia, sarà un buon affare per il suo ex-assistente che però avrà a che fare a sua volta con l’albero e la maledizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori