WALKER TEXAS RANGER: PERICOLO NELL’OMBRA/ Su Rete 4 il film con Chuck Norris (oggi, 28 maggio 2018)

- Cinzia Costa

Walker Texas Ranger – Pericolo nell’ombra, il film in onda su Rete 4 oggi, lunedì 28 maggio 2018. Nel cast: Chuck Norris e Sheree J. Wilson, alla regia Tony Mordente. Il dettaglio.

walker_texas_ranger_film
il film d'azione nel pomeriggio di Rete 4

NEL CAST CHUCK NORRIS

Walker Texas Ranger – Pericolo nell’ombra, il film in onda su Rete 4 oggi, lunedì 28 maggio 2018 alle ore 16.50. Gli aficionado del poliziotto cow-boy potranno gustarsi uno degli episodi più amati della serie che appartiene alla seconda serie del ciclo di film Tv dedicati alla figura e alle avventure di Walker, fu trasmesso in Italia per la prima volta da Canale 5 nel 1996, due anni dopo la diffusione su piccolo schermo rispetto agli Stati Uniti, Paese produttore grazie all’intuito di CBS nel confezionare i cicli che nel tempo sono divenuti leggenda ruotando attorno alla figura di Chuck Norris come protagonista. Ex atleta nelle arte marziali, già nel cinema con un debutto invidiabile (celebre la scena del suo combattimento con mr. Bruce Lee nel Colosseo nella pellicola ‘L’urlo di Chen terrorizza anche l’occidente’), è però proprio questa serie che da a Norris la certezza di avere un futuro davanti alle cineprese, un vero mito nel ruolo del ranger Walker. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

WALKER TEXAS RANGER: PERICOLO NELL’OMBRA, LA TRAMA DEL FILM D’AZIONE

La coppia di detective Walker e Trivette indaga su un racket in cui si smercia droga a giovani studenti soprattutto nei college ma il procuratore Alex Cahill chiede loro di occuparsi urgentemente del caso di una giovane studentessa violentata all’interno del campus del suo college. Potrebbe essere un caso di stupratore seriale la faccenda che impegnerà i due detective. Nello stesso campus, in precedenza e in tempi piuttosto ravvicinati, altre ragazze sono state oggetto di stupri o tentativi di abusi sessuali, una faccenda delicata che richiede un approccio psicologico emotivamente ponderato. Il fiuto di Walker lo porta al sospetto diretto nei confronti del decano del campus, alcune frasi contraddittorie, ma soprattutto l’intuito del ranger, lo portano a pensare che l’uomo sappia più di ciò che ha riferito alla polizia, ai due ranger in particolare, durante l’interrogatorio. Nel frattempo Walker si occupa anche della scuola di karate da lui fondata ed uno dei suoi allievi lo indirizza verso alcune conoscenze che potrebbero rivelarsi utili durante le indagini relative al caso, una faccenda piuttosto intrigata che richiede tutto l’intuito del detective ed anche, nei momenti in cui incornerà il responsabile delle violenze, anche della sua arma migliore, il colpo di karate, i suoi calci rapidi e la sua grinta di poliziotto che non ha bisogno di una pistola ma della sua rapidità fisica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori