Annalisa Minetti/ Il dramma dell’aborto e la nascita di Elena Francesca: “Un dono del Cielo”

- Carmine Massimo Balsamo

Annalisa Minetti, nota cantante non vedente, ha rilasciato una lunga intervista a Nuovo: l’aborto, la nascita della figlia Elena Francesca e il rapporto col marito Michele Sparanzino

annalisa_minetti_web
Annalisa Minetti mamma per la seconda volta (Web)

Nota cantautrice e atleta paralimpica, Annalisa Minetti è reduce dall’enorme gioia di aver dato alla luce la figlia Elena Francesca, avuta dal secondo marito Michele Panzarino. “Questa bimba è un dono del Cielo” , le parole dell’artista ai microfoni di Nuovo che, ad appena un mese dal parto, è pronta a tornare al lavoro: “A maggio comincia il mio tour. Quest’anno, quando arriveremo nelle varie città italiane, sarà una grande festa”. Prosegue Annalisa Minetti, parlando dell’emozione più grande del parto: “La prima volta che sono stata nella Clinica Fabia Mater di Roma mi trovavo al pronto soccorso: era il 2017 e purtroppo stavo perdendo il bambino che portavo in gremo. C’era di turno il dottor Eugenio Nervi, che si è preso cura di me. Quel giorno, in sala operatoria, mi ha detto: “La prossima volta che saremo qui insieme ti metterò in braccio il tuo bambino”. Quindi l’emozione più grande è stata quando ho sentito piangere Elena Francesca e il medico mi ha detto: “Promessa mantenuta”. Ho capito che, nonostante le mie paure, era andato tutto bene e il mio sogno si era realizzato”.

ANNALISA MINETTI E L’ABORTO

Nella lunga intervista rilasciata ai microfoni di Nuovo, Annalisa Minetti ha poi commentato la sua scelta di non voler più fare il cesareo: “Sono stata molto male. Le donne che fanno un cesareo sono coraggiose, non ne avevo idea fino a quando non l’ho fatto anche io. Ho una soglia di sopportazione del dolore alta eppure ho sofferto davvero tanto. Mi sentivo incapace di gestire il mio corpo e questa sensazione è stata insopportabile proprio nei momenti in cui avrei voluto essere in forma per godermi mia figlia”. La cantante non vedente di Rho, nominata nel 2013 Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana, ha poi parlato del dramma di aver perso un figlio: “Fin dal giorno in cui ho perso il mio bambino nel 2017 mi sono ripromesso che avrei messo questa esperienza devastante al servizio di altre donne che stanno vivendo lo stesos dramma. E così ho incontrato Francesca Malatacca, una psicoterapeuta che lavora da venticinque anni a un progetto di supporto per le donne che sono state vittime di aborti e abbiamo deciso di unire le nostre forze”.

“MICHELE E’ L’UOMO DELLA MIA VITA”

La cantante ha poi parlato dell’obiettivo dell’incontro con la psicoterapeuta Malatacca: “Apriremo insieme una serie di sportelli di supporto per le donne. A queste persone voglio dire: “Chiedete subito aiuto e sentitevi in diritto di stare male dato che avete perso vostro figlio. Io vi capisco, vi sono vicina e troverò il modo di raggiungervi per aiutarvi. Sappiate che in questa situazione non siete sole”. Annalisa Minetti ha poi affrontato i due piani della vita da mamma e del lavoro: “Sono organizzata. E’ un periodo di lavoro e la mia produzione mi ha messo a disposizione un mezzo grande con cui viaggiare. Elena Francesca sarà con me e, non appena potrà, mio marito Michele ci raggiungerà. Sarà con noi pure mio figlio Fabio, quando non starà con il suo papà”. Infine, una battuta sul rapporto con il marito Michele Paranzino: “Michele è l’uomo che ogni donna vorrebbe: c’è sempre e capisce quando ho bisogno dis tare sola con Elena per avere un rapportopiù intimo con lei. Questa è una delle tante doti che amo follemente in lui e che mi rende sempre più sicura di avere scelto l’uomo della mia vita e anche il padre migliore che si possa desiderare per i propri figli”, le sue parole a Nuovo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori