LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE 3/ Anticipazioni, la terza stagione ci sarà? La richiesta dei fan sul web

- Stella Dibenedetto

La mafia uccide solo d’estate 3, ci sarà la terza stagione? Pif esprime il suo desiderio di dare un seguito alla fiction, richiesta confermata anche dai fan sul web.

La_mafia_uccide_solo_destate_la_serie_facebook
La mafia uccide solo d'estate

“La mafia uccide solo d’estate 2” è giunta al termine ieri sera ed è impossibile fare a meno di chiedersi quale sia il destino della fiction Rai. Pif ha espresso il suo desiderio di proseguire anche con una terza stagione, nella quale vorrebbe narrare i fatti del 1992 con le stragi di Capaci e via d’Amelio, in cui persero la vita Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Per il momento però manca l’ufficialità, motivo per cui i telespettatori sui social network esprimono la propria preoccupazione e anche qualche critica davanti alla possibilità che la serie si concluda senza un giusto finale: “Spero ci sarà una terza serie, vero gli ascolti sono calati rispetto alla prima stagione, ma credo sia stato anche per il periodo in cui è stato trasmesso. Una terza serie conclusiva ci starebbe, gli attori sono tutti bravissimi e Pif è un genio” , “mi è piaciuta tantissimo perché affronta in modo ironico una verità mafiosa che ironica non è per niente. Bravissimi gli attori PIF un valore aggiunto, spero tanto che non sia finita qui”. [Agg. di Dorigo Annalisa]

IL RINGRAZIAMENTO DI PIF

Pif questa sera, poche ore prima della messa in onda ha fatto una diretta Facebook nella quale ha ringraziato tutta la produzione e gli autori della fiction. Condivide con il popolo di Facebook di essere orgoglioso di questo suo nuovo lavoro e di aver ricevuto numerosi messaggi di ringraziamento soprattutto dalle famiglie colpite dalla mafia, specialmente quelle famiglie citate in “La mafia uccide solo d’estate”. “Volevo ringraziare Tinni Andreatta perché la Rai è stata molto coraggiosa, abbiamo affrontato argomenti difficili e importanti. Abbiamo ricordato numerose persone uccise dalla mafia”. Pif continua: “Tutte le emittenti dovrebbero fare ciò. Pagherò il canone Rai con molto più piacere. Godetevi queste due puntate e spero di vedervi presto. Ora sono molto stanco, ma nella mia carriera, le migliori cose le ho fatte da stanco”. Pif con queste parole non accenna a qualche eventuale possibilità di una nuova stagione, ma, come già sappiamo, il regista ha molto materiale e un forte desiderio di potersi dedicare a una nuova avventura. (Agg. Camilla R. A. Catalano)

LE PAROLE DEI FAN SULLA FICTION

Sta giungendo al termine, in questo momento, la seconda stagione della fiction Rai Uno “La mafia uccide solo d’estate” e le prime voci parlano di un possibile terzo episodio. Infatti, Pif ha sempre ammesso di avere il desiderio di arrivare, nella narrazione, fino al 1992. Tinni Andreatta, direttore Rai Fiction, sembra d’accordo con il regista, nonché voce narrante della serie e, durante la scorsa conferenza stampa, aveva affermato l’esistenza di abbastanza materiale per dedicarsi a una nuova stagione. Ma per ora la notizia non è ancora stata resa nota in via ufficiale. I telespettatori richiedono a loro volta la nuova stagione e per questa fiction sembrano esserci solo commenti positivi. Su Twitter in tanti commentano, fanno i complimenti per la produzione e pregano Rai e regista di mettersi subito al lavoro per un nuovo capitolo. (Agg. Camilla R. A. Catalano)

PIF E RAI VOGLIONO LAVORARCI

Il secondo capitolo della fiction “La mafia uccide solo d’estate” terminerà proprio questa sera. Ma c’è chi già spera nella realizzazione della terza stagione. A volerci lavorare sono Pif e la stessa Rai rappresentata dal direttore di Rai Fiction, Tinny Andreatta, ma prima di ufficializzare il nuovo progetto è necessario tener conto degli ascolti notevolmente calati rispetto alla prima stagione. Infatti si è passati da un 17,4% di share con la prima puntata a un significativo crollo durante la seconda, con un share di 14,8%. L’intenzione e il desiderio di Pif è quello di poter narrare il 1992, inserendo gli attentati a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, a Capaci e in via d’Amelio. Questa sera assisteremo al finale di stagione, “La mafia uccide solo d’estate” si è ispirato al film di Pierfrancesco Diliberto e durante la prima stagione è stata una vera rivelazione. (Agg. Camilla R. A. Catalano)

COSA PENSA PIF?

Si chiude stasera La mafia uccide solo d’estate 2 con il pubblico che già si domanda se ci sarà una terza stagione. Stando a quanto riporta CubeMagazine sarebbero molti gli indizi che ci fanno pensare che la serie possa non essere finita qui. Il primo sicuramente è legato a delle parole dette in passato da Pif, ideatore del film e narratore della storia, che avrebbe sottolineato la volontà di arrivare con il racconto fino al 1992 e che avrebbe quindi ancora molto da dire in merito alle vicende reali narrate nella serie televisiva della Rai. In più ci sarebbero anche le parole del direttore di Rai Fiction Tinni Andreatta che avrebbe confermato l’esistenza di materiale sufficiente per scrivere una terza stagione in grado di stare in piedi. Al momento però pare che la Rai non abbia dato conferme e che quindi non si possa dare con certezza l’idea che si farà una nuova stagione della serie tv. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL RISCHIO DI TIRARE PER LE LUNGHE

Arrivati all’ultima puntata de La mafia uccide solo d’estate 2 sorgono i primi e leciti dubbi in merito alla possibile terza stagione. La riflessione va sempre fatta sulla possibilità di tirare troppo per le lunghe le cose. Non ci troviamo infatti di fronte a una serie comica come potevano essere I Cesaroni o Un medico in famiglia che a volte si protraggono anche per dieci stagioni, ma a una serie che ispirata da un film riflette sulla mafia in maniera intelligente. Il rischio di cadere nel banale è sempre dietro l’angolo e l’obbligo di non rovinare quanto fatto fino ad adesso è un obbligo. Il pubblico sicuramente vorrebbe una nuova stagione, ma gli autori sanno benissimo che dietro alla serie ci sono una serie di meccanismi da rispettare e molto dipenderà se questi avranno ancora altro da dire. Per ora la sensazione è che la serie si chiuda con la seconda stagione, ma mai dire mai perché la televisione ci ha saputo più volte stupire. (agg. di Matteo Fantozzi)

GLI ASCOLTI IN CALO DICONO…

La mafia uccide solo d’estate 2 si conclude oggi, giovedì 31 maggio. Alle 21.25 su Raiuno andrà in onda la sesta ed ultima puntata della fiction che racconta la mafia con un tono più leggero rispetto ai classici film dello stesso genere. I fans che hanno seguito la seconda stagione de La mafia uccide solo d’estate, in attesa di scoprire cosa accadrà nell’ultima puntata, si chiedono se ci sarà la terza stagione. Gli ascolti lasciano un grosso punto interrogativo sulla questione. Se, infatti, la prima stagione ha avuto un successo straordinario portando a casa oltre 5 milioni di spettatori a puntata con uno share pari al 20% di share e picchi di oltre 6,5 milioni di spettatori e il 24% di share, il secondo capitolo de La mafia uccide solo d’estate non ha ottenuto lo stesso successo riuscendo a portare a casa solo 3.5 milioni di spettatori con uno share del 15%. Con queste premesse è difficile che la Rai decida di realizzare il terzo capitolo anche se, naturalmente, i fans non perdono le speranze e aspettano l’annuncio ufficiale.

LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE 3: LA PROBABILE TRAMA

La Rai deciderà di realizzare il terzo capitolo de La mafia uccide solo d’estate? Al momento non ci sono conferme, ma tutto dipenderà, oltre che dagli ascolti finali, anche da come si concluderà l’ultima puntata. Questa sera, infatti, nell’ultimo capitolo, non mancheranno emozioni e colpi di scena. Mentre Lorenzo chiederà una raccomandazione a Massimo, Rosario dichiarerà il suo amore ad Angela chiedendo la sua mano. La famiglia Giammarresi sarà un momento di grande felicità, ma sul finire della stagione, l’assassinio del giudice Costa metterà tutto in discussione. Ci sarà, dunque, un finale aperto per lasciare agli sceneggiatori la possibilità di poter scrivere il terzo capitolo? Non ci resta che aspettare l’ultima puntata e l’annuncio ufficiale della Rai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori