Josh Brolin/ “Sono l’antagonista ideale: guardate che muscoli!” (Ballando con le stelle)

- Luigi Laguaragnella

Josh Brolin ospite al programma del sabato sera di Raiuno durante la puntata della semifinale di Ballando con le stelle del 5 maggio, insieme a Ryan Reynolds

josh_brolin_lapresse
Josh Brolin a Ballando con le stelle presenta Deadpool 2 (Foto: Lapresse)

Milly Carlucci accoglie “due grandi star del cinema internazionale”. Si tratta di Ryan Reynolds e Josh Brolin, che scendono in pista affiancati dalle ballerine. “Avevamo paura cadeste”. Si parla di Deadpool: “E’ un supereroe un po’ strano, fuori di testa. Come me. Però io ho un filtro: a volte potrei dire delle cose tremende, ma so fermarmi al momento giusto”. Josh: “Ryan cercava un nemico coi fiocchi: l’ha trovato in me. E poi sono muscoloso, l’antagonista ideale”. Segue clip con un Deadpool in scarpe da ballo. Be’, non proprio: “Sono tacchi”. Poi il quiz sugli stili di ballo: “E’ tango”, risponde pronto Reynolds. Non solo: “E’ il tango più sexy che abbia mai visto in vita mia”. A Brolin tocca una rumba, e infine la colonna sonora del film. Chiosa con Reynolds e Brolin che improvvisano un freestyle. [agg. di Rossella Pastore]

IL NUOVO CAPITOLO

Il sabato sera della televisione si illumina di stelle: quella di Hollywood, Josh Brolin calcherà il palco dove le stelle di Milly Carlucci si esibiranno per la semifinale della tredicesima edizione di Ballando con le stelle, sabato 5 maggio in diretta su Raiuno. L’attore di fama internazionale solcherà il palco dell’Auditorium Rai del Foro italico suscitando l’interesse del pubblico. Si prenderà la scena del “sabato italiano”, insieme ad un altro grande nome Ryan Reynolds, per promuovere Deadpool 2, il film che dal 15 maggio entrerà nelle sale cinematografiche italiane e che, con ogni probabilità, sbancherà i botteghini. La puntata della semifinale di Ballando con le stelle si preannuncia senza precedenti e ancora una volta la presenza di ospiti internazionali scalderanno gli animi dei ballerini che non vorranno sfigurare davanti al pubblico e alla giuria per la conquista della finale.

JOSH BROLIN A BALLANDO CON LE STELLE PRESENTA DEADPOOL 2

E’ uno dei due ospiti internazionali invitati da Milly Carlucci per la semifinale di Ballando con le stelle. Josh Brolin, sabato 5 maggio, tra una gara di ballo e l’altra, potrà presentare il film in cui è protagonista insieme a Ryan Reynolds. Deadpool 2, direttamente dagli Stati Uniti, dal prossimo 15 maggio, entrerà nelle sale cinematografiche italiane. Il film fa parte della famiglia dei Marvel, quindi suscita sempre grande interesse tra i giovani e anche meno giovani. Nel sequel di Deadpool Josh Brolin interpreta per la prima volta il ruolo di Cable, l’eroe con il braccio meccanico. Deadpool 2 fa parte della famiglia dei Marvel Comics, ma in realtà è un fumetto irriverente e gioca ironicamente sulla classica figura dei celebri supereroi americani. E’ una parodia dei numerosi personaggi Marvel: da Spiderman a X-men. Deadpool più che un eroe è un mercenario e per questo, smaschera le classiche caratteristiche di molti personaggi degli storici fumetti.

UN PREDESTINATO DEL CINEMA DI HOLLYWOOD

In Deadpool 2 Josh Brolin è Cable e affianca il protagonista interpretato da Ryan Reynolds. Certamente Josh Brolin, che per la prima volta veste i panni di un supereroe , anzi di un antieroe suscita ironia tra il pubblico. L’attore californiano, figlio d’arte e proprio per tale motivo cerca di non prendere la strada di famiglia, invece è diventato un divo di Hollywood. Non si può parlare di destino avverso. A Brolin è bastato un corso di recitazione durante il liceo per rimanere affascinato dalla magia del cinema e riprendere, così, la strada intrapresa dalla sua famiglia (il papà era un noto attore). Neanche maggiorenne fa parte del cast del film cult “I Goonies”. Successivamene è tra i protagonisti della serie “I ragazzi della prateria”. Il suo stile divertente si nota anche nel film “Amori e disastri” nel 1996. Nel 1997, fa parte insieme al padre, del cast di Flashpoint. Gli ultimi ruoli lo rendono apprezzato dalla critica: fa il cattivo in “Planet Terror” di Robert Rodriguez, è il rude reduce e cacciatore texano in “Non è un paese per vecchi” dei fratelli Coen, ha un ruolo in “American Gangster” e viene candidato all’Oscar come miglior attore per il ruolo di Dan White, l’assassino del sindaco di San Francisco, in Milk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori