FABRIZIO MORO ED ERMAL META/ Il duo all’Eurovision Song Contest: “Oggi siamo molto più amici” (Domenica In)

- Morgan K. Barraco

Fabrizio Moro ed Ermal Meta, dopo il successo al Festival di Sanremo 2018 con ”Non mi avete fatto niente” i due si preparano per sbarcare all’Eurovision Song Contest. (Domenica In)

ermal_meta_fabrizio_moro_web
Concerto Ermal Meta, Assago

In vista della 63 esima edizione dell’Eurovision Song Contest, che si terrà dall’8 al 12 maggio nella Altice Arena di Lisbona, Ermal Meta e Fabrizio Moro si preparano alla sfida più attesa della stagione, che li vedrà duettare ancora una volta sulle note del loro successo sanremese. Il duo, infatti, parteciperà al contest con “Non mi avete fatto niente”, con il quale veicoleranno il loro messaggio di pace, questa volta rivolgendolo a una platea molto più ampia. In collegamento con Domenica In, Fabrizio Moro ha ammesso che il vero traguardo è proprio quello di cantare il loro brano nella Altice Arena di Lisbona: “È già una vittoria essere qui a rappresentare l’Italia con un messaggio così importante”, anche se il ricordo della serata finale del Festival di Sanremo 2018 è per lui del tutto indimenticabile: “Ogni volta che sento la voce di Claudio (Baglioni, ndr) che ci proclama mi vengono i brividi”. E anche il loro rapporto, dopo la vittoria sull’Ariston, è cambiato: “Siamo diventati molto più amici, abbiamo un approccio diverso. Ci siamo conosciuti meglio, anche sul palco è diverso, ci divertiamo”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

IN COLLEGAMENTO CON CRISTINA PARODI

L’Eurovision Song Contest 2018 è ormai alle porte e Ermal Meta e Fabrizio Moro saranno sul palco internazionale per rappresentare il nostro paese. I commenti a caldo delle prove avvenute in questi giorni vedono i due artisti pieni della loro nota energia, grazie al loro brano sanremese Non mi avete fatto niente ed alla determinazione di entrambi di voler trasmettere il messaggio del loro testo a tutti i cittadini del mondo. Ermal Meta e Fabrizio Moro interverranno a Domenica In oggi, 6 maggio 2018, grazie ad un collegamento in diretta da Lisbona. Per la loro performance, sottolinea Eurofestival News, i due artisti hanno deciso di presentarsi sul palco con parte dell’esibizione già realizzata per il Festival di Sanremo. I due canteranno infatti nella fase iniziale l’uno affianco all’altro, per poi salire il ponte della struttura di Lisbona in forma separata. Il testo del brano verrà inoltre tradotto in diverse lingue su schermo, accompagnato dalle emozionanti immagini della clip ufficiale. La semplicità è stata quindi la prima scelta di Ermal Meta e Fabrizio Moro, che hanno deciso di comunicare il loro messaggio, così forte e toccante, grazie ad alcuni accorgimenti vocali e visivi. Così come il look scelto per l’occasione, un tratto distintivo dei due cantanti: Meta in jeans e Moro in completo grigio chiaro per la prima prova del Festival. I bookmakers internazionali già parlano di loro: la previsione è di un ingresso di diritto nella Tom 10.

DUE GIORNI ALL’EUROVISION SONG CONTEST

Mancano solo due giorni all’inizio dell’Eurovision Song Contest in cui parteciperanno anche i nostrani Ermal Meta e Fabrizio Moro, vincitori dell’ultima edizione di Sanremo. I due artisti italiani hanno deciso di andare controcorrente rispetto agli spettacoli suggestivi e pieni di effetti speciali tipici della manifestazione musicale di Lisbona. Come ha sottolineato Meta a Tv, Sorrisi e Canzoni, hanno scelto appositamente per la loro esibizione di puntare tutto sulla semplicità e sulla sobrietà, dato che il loro brano Non mi avete fatto niente non ha bisogno di alcuna coreografia dai colori sgargianti per poter arrivare dritta al pubblico presente. Intanto i fan italiani sono già all’opera per supportare i due cantanti sui social, grazie all’hashtag sottolineato da Il Secolo XIX, #MetaMoroESC2018. Sembra tra l’altro che Meta e Moro avessero già deciso di puntare all’Eurovision prima di conquistare la vittoria a Sanremo 2018. I due cantanti ne avevano parlato soprattutto perchè la manifestazione musicale è la cornice ideale per trasmettere il messaggio del brano sanremese a tutti quei Paesi colpiti dalla guerra. Per adattare il testo al regolamento della kermesse, Meta e Moro hanno inoltre dovuto accorciare alcune parti, rinunciando allo strumental per evitare di andare a toccare il testo. Anche in questo caso, come accaduto all’Ariston, i due artisti non puntano di certo alla vittoria, ma ad esibirsi senza fare alcuna valutazione degli altri cantanti in gara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori