STEFANO RICUCCI HA PICCHIATO L’EX PATRIZIA BONETTI/ “Lesioni incompatibili con una caduta” (Domenica Live)

- Emanuela Longo

Stefano Ricucci, processo per lesioni all’ex Patrizia Bonetti: l’ex gieffina racconta quanto accaduto a Domenica Live, confermando l’inizio del processo a giugno.

stefano_ricucci_la7
Stefano Ricucci

Le dichiarazioni rese ieri da Patrizia Bonetti, nella sua prima ospitata a Domenica Live, hanno fatto molto scalpore, soprattutto in riferimento al suo ex Stefano Ricucci ed alle presunte violenze subite. La giovane, ultima eliminata al Grande Fratello 15, ha ribadito di aver subito un’aggressione dall’uomo quando era appena una 19enne. “Mi ha provocato danni e lesioni incompatibili con una caduta dalle scale, come confermato da una perizia medica”, ha detto la modella al cospetto della padrona di casa Barbara d’Urso, smentendo le parole dell’imprenditore. La stessa ha poi confermato di avere le prove di quelle aggressioni e di essere fiduciosa nella giustizia e nell’esito del procedimento in corso, ribadendo: “Il procedimento in questione, prima che dalla mia successiva denuncia, partì d’ufficio dall’ospedale, motivato dalla lunga prognosi che mi fu assegnata”. Tuttavia, a distanza di qualche anno da quel presunto pestaggio, la Bonetti si è detta ancora molto provata e basita nel risentire le dichiarazioni di Ricucci in merito. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

EX GIEFFINA FIDUCIOSA

Ospite di Barbara d’Urso a Domenica Live, Patrizia Bonetti è un fiume in piena, pronta a raccontare i dettagli di quanto accaduto con il suo ex Stefano Ricucci. La modella, infatti, sarebbe stata vittima di violenze da parte dell’immobiliarista, nei confronti del quale pesano nuove pesanti accuse. Per accertare la verità dei fatti, a giugno inizierà il processo tra le parti e la Bonetti si dice ora fiduciosa dei risultati che tali indagini potranno avere. Una tesi che Ricucci ha chiaramente negato, ma che la modella di origini cubane aveva riconfermato anche durante la sua avventura nelle case, confessando che neppure la madre l’aveva riconosciuta non appena sopraggiunta in ospedale: “Pensa che mia mamma è arrivata in ospedale e non sapeva chi io fossi… Mia mamma eh! Io ero tutta coperta e c’era solo la mia faccia… Non mi aveva riconosciuta. A lui è venuto questo scatto d’ira, di rabbia, che pensava che io e il figlio… Insomma, non lo so, esaurimento totale, il suo”. [Agg. di Dorigo Annalisa]

LE DICHIARAZIONI A DOMENICA LIVE

Patrizia Bonetti, oggi ospite per la prima volta a Domenica Live, ha affrontato subito la spinosa questione legata al suo ex, Stefano Ricucci, alle accuse ed alle controaccuse ricevute. La giovane lo ha denunciato per violenza e lesioni ma l’imprenditore, nel 2015, aveva replicato dandole della mitomane. In una clip sono state riassunte tutte le dichiarazioni dell’imprenditore subito dopo la denuncia della ex gieffina, sua ex fidanzata. “Non ero a conoscenza di tutte queste cose messe insieme e che avesse detto, sapevo che mi aveva dato della mitomane e dell’arrivista e che aveva smentito tutto quello che avevo detto”, ha sostenuto oggi la giovane al cospetto di Barbara d’Urso, ancora visibilmente scossa. “Sono scioccata”, ha aggiunto, spiegando che lo stesso Ricucci avesse sostenuto che fosse caduta dalle scale perché “alticcia”. La Bonetti però si sarebbe sottoposta ad una perizia che avrebbe smentito che le lesioni riportate potessero essere collegate ad una semplice caduta, parlando invece di percosse. “La persona che evidentemente non sta bene è lui”, ha aggiunto nel corso della sua ospitata a Domenica Live. “Che riesca a sostenere queste cose, non riesco a capire come possa sostenere tutto ciò”, ha aggiunto ancora sconvolta, sebbene siano passati diversi anni. Poi ha proseguito: “ho delle prove, siamo in causa da tre anni ormai. Non sono una mitomane esaurita, la mia denuncia è avvenuta successivamente perché superati certi giorni di prognosi la denuncia parte d’ufficio. Le mie non sono parole campate in aria, sono fatti realmente accaduti e io ho le mie prove”. Ora Patrizia ha ammesso di essere in attesa della verità e di essere fiduciosa di come andrà il procedimento. “E’ una cosa che ti tocca, io ero ancora una bambina, avevo 19 anni, sono basita”, ha concluso. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

STEFANO RICUCCI DENUNCIATO DA PATRIZIA BONETTI PER VIOLENZE

L’imprenditore laziale Stefano Ricucci, nelle ultime settimane è tornato nuovamente al centro della cronaca e non solo per le nuove accuse di corruzione in atti giudiziari e che le son costate un nuovo arresto lo scorso primo marzo. In seguito all’ingresso nella Casa del Grande Fratello 2018 di Patrizia Bonetti, eliminata lo scorso lunedì per volere del pubblico da casa, è tornata però a galla una vecchia quanto delicata vicenda che vedrebbe Ricucci accusato dalla giovane, sua ex fidanzata, di presunte gravi violenze. Quella tra l’immobiliarista e la giovane modella 22enne è certamente stata una relazione molto burrascosa culminata con le denunce per lesioni da parte della Bonetti. La ragazza rivelò di essere stata picchiata da Ricucci che, di contro, la denunciò a sua volta per calunnia accusando la modella di essere solo in cerca di visibilità. Come rammenta Today.it, la vicenda della quale è ancora in corso un processo risale al 2015, quando la Bonetti sporse querela ai danni dell’immobiliarista dopo averlo accusato di essere stata da lui schiaffeggiata. Trasportata all’ospedale Umberto I, fu trattenuta in osservazione in seguito ad un trauma cranico facciale per il quale le fu diagnosticata una prognosi di 20 giorni. Stando al racconto della ragazza agli inquirenti, alla base di quella presunta violenza ci sarebbe stata una cena tra la stessa ed il figlio allora 19enne di Ricucci, Edoardo. “Ero uscita a cena con il figlio Edoardo e alcuni amici, poi siamo andati a casa. Ma lui è venuto lì. Mi ha preso a schiaffi e ha portato via il figlio”, aveva riferito agli inquirenti.

LA VERSIONE DI STEFANO RICUCCI

Dopo quella denuncia scottante ai danni di Stefano Ricucci, quest’ultimo si era affrettato a replicare ai microfoni di TgCom24: “È tutto falso. Usa il mio nome per finire sui giornali. La denuncio per calunnia. Dovrebbe ringraziarci. Sono stupefatto”, aveva detto, riferendo che la loro storia era già finita da tempo. La relazione con Patrizia Bonetti, aveva riferito, era durata appena qualche mese, il tempo necessario per portare l’imprenditore a comprendere che la ragazza fosse solo in cerca di notorietà. “Si comportava male e beveva troppo”, aveva aggiunto accusando l’ex gieffino. Quindi aveva fornito la sua versione dei fatti asserendo di averla incontrata nel corso di un aperitivo dopo due mesi dall’ultima volta che si erano incontrati. A sua detta, in quell’occasione Patrizia era ubriaca e il figlio era stato avvertito affinché arrivasse in suo soccorso. Nella stessa intervista a TgCom24, Ricucci aveva ancora aggiunto di non aver “mai fatto del male a nessuno nella mia vita”. Una versione che però sarebbe opposta a quella ribadita dalla modella anche nel corso della sua permanenza nella Casa del Grande Fratello: “Se pensi che sono stata ammazzata di botte! 35 giorni di prognosi, da una persona con la quale mi frequentavo, Stefano… Zigomo, trauma cranico, tutta la schiena…”, aveva raccontato nei giorni scorsi ai suoi compagni di avventura. Sulla vicenda delicatissima è ancora in corso un processo che stabilirà da che parte sta la verità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori