Maneskin/ A novembre partirà il nuovo tour (Wind Music Awards)

- Annalisa Dorigo

Ci saranno anche i Maneskin sul palco degli Wind Music Awards: la band romana presenterà i suoi singoli di maggiore successo ‘Chosen’ e ‘Morirò da re’.

maneskin_xfactor_2017_cs
Maneskin

Il gruppo rocker uscito durante la scorsa edizione di Xfactor si è appena esibito all’Arena di Verona; i giovanissimi musicisti continuano a mietere successi e vengono sempre accolti con entusiasmo dal pubblico. Al Wind Music Awards i Maneskin intonano “Chosen”, la canzone che li ha portati alla vittoria del talent e infine “Morirò da re” la nuovissima hit che continua ad essere passata nelle radio più ascoltate. Damiano, il front man del gruppo è molto emozionato nel ritrovarsi al centro di un così importante palco. Il gruppo racconta di star lavorando al nuovo album che termineranno quest’estate e, in seguito, a novembre partiranno con il nuovo tour. I Maneskin, ricevono da Carlo Conti e Vanessa Incontrada, il premio per il loro singolo Chosen. (Agg. Camilla Catalano)

NUOVI PROGETTI

I Maneskin saliranno questa sera sul palco dell’Arena di Verona in occasione degli Wind Music Awards 2018. La band romana, balzata alle cronache grazie al secondo posto ottenuto nell’ultima edizione di X Factor, si esibirà nei due singoli di maggiore successo ovvero ‘Chosen’ (inedito presentato proprio in occasione del talent show di Sky Uno) e il più recente ‘Morirò da re’. Vincitori annunciati del programma, grazie ad un percorso perfetto nel quale non sono mai stati a rischio eliminazione ottenendo incredibili consensi anche sul web, i quattro ragazzi romani erano stati i grandi delusi della finalissima, superati in extremis (e a grande sorpresa) da Lorenzo Licitra. Ma i numeri delle vendite ottenuti nei mesi successivi non hanno lasciato dubbio, con vendite digitali da capogiro e un tour italiano completamente sold out a differenza di quanto accaduto per gli altri concorrenti dell’ultima edizione.

MANESKIN: IL FENOMENO MUSICALE DELL’ANNO

Sono stati numeri da record quelli che i Maneskin hanno ottenuto dopo il loro secondo posto ad X Factor. Il loro primo singolo ‘Chosen’ si è piazzato stabilmente per diverse settimane in cima alle classifiche di iTunes e Spotify diventando disco di platino poche settimane dopo la loro presentazione della canzone nel talent show. Anche su Youtube il successo è stato subito importante tanto che ad oggi il singolo può vantare per il video ufficiale più di 11 milioni di visualizzazioni. A sorpresa, lo scorso marzo, la band guidata dal frontman Damiano, è uscita con il secondo singolo della carriera: loro, che a X Factor avevano quasi sempre cantato in inglese, hanno deciso di provare la strada dell’italiano proponendo ‘Morirò da re’, una canzone che fin da subito ha conquistato il pubblico. Come già accaduto per ‘Chosen’ anche in questo caso il successo è stato rapido e su Youtube, in meno di tre mesi, sono state superate le 11 milioni di views.

UN NUOVO ALBUM IN AUTUNNO

Oltre ai due singoli, nei primi mesi del 2018 i Maneskin si sono occupati anche del loro primo tour in diversi locali italiani. Anche considerando lo spazio, non certo ampio, messo a disposizione dei fan, in poche ore i biglietti disponibili sono stati venduti e tutte le date sono risultate subito sold out. Per questo, Damiano e compagni hanno già annunciato una nuova tournee che avrà ufficialmente inizio in autunno e che riguarderà locali più capienti: “Sarà diverso, cambierà l’allestimento e la scaletta, non faremo più principalmente cover”, hanno dichiarato in occasione del lancio di ‘Morirò da re’, promettendo anche importanti novità in merito ad un nuovo album. La band romana è già al lavoro, tanto che il progetto potrebbe essere pronto tra fine estate e inizio autunno: “Non ci poniamo limiti su quello che scriviamo, conterrà brani sia in inglese che in italiano” ha spiegato Victoria. “Stiamo cercando di creare una direzione nostra nostra, stiamo cercando di creare il sound dei Maneskin. Ognuno di noi ha un background diverso, mescoliamo le nostre influenze per fare qualcosa di nostro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori