ALL IS LOST – TUTTO È PERDUTO, IRIS / Info streaming del film con Robert Redford (oggi, 15 giugno 2018)

- Cinzia Costa

All is lost – Tutto è perduto, il film in onda su Iris oggi, venerdì 15 giugno 2018. Nel cast: Robert Redford, alla regia Jeffrey MacDonald Chander. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

all-is-lost_Cinema_w_1343
il film drammatico in prima serata su Iris

La critica ha apprezzato l’interpretazione “in solitaria” di Robert Redford in “All is lost – Tutto è perduto”: “Da sempre ottimo esponente dell’underplaying, più incline ad affidarsi ai gesti e alle espressioni del viso che alle parole, Redford conferisce una grande umanità a un personaggio di discendenza hemingwayana, protagonista di un’epica del quotidiano quasi senza tempo”, ha scritto Roberto Nepoti, su Repubblica. Alessandra Levantesi Kezich, su La Stampa, ha commentato: “Inutile dire che dell’avventura raccontata da Chandor con essenzialità e limpidezza, Robert Redford, con quel suo bel viso di settantasettenne che non teme i segni dell’età e riflette un’esperienza di vita ben spesa, è il fulcro emotivo, l’anima”. E ancora: “L’unica certezza è che il film è emozionante e che Redford è un attore superbo. Andate a salutarlo, se lo merita”, sono le parole di Alberto Crespi, su L’Unità. Ricordiamo che “All Is Lost – Tutto è perduto” andrà in onda su Iris a partire dalle 21.00 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui dispositivi mobile cliccando qui. Clicca qui per il trailer.

CURIOSITÀ SULLA PRODUZIONE DEL FILM E IL CAST

All is lost – Tutto è perduto è il titolo del film drammatico e d’avventura che è stato prodotto nel 2013 in USA per la regia di J. C. Chandor, il regista ha anche curato la sceneggiatura mentre la produzione è stata firmata da Neal Dodson con Anna Gerb, Justin Nappi e Zachary Quinto, il montaggio è stato realizzato da Pete Beaudreau con le musiche di Alex Ebert e la scenografia di Jess Gonchor.  Dopo la proiezione al Festival di Cannes All is lost – Tutto è perduto uscì nei cinema americani nell’autunno del 2013 sfiorando un incasso totale di circa 15 milioni di dollari. La grande accoglienza riservata alla produzione del film dalla critica americana permise alla pellicola interpretata da Robert Redford di aggiudicarsi una candidatura ai premi Oscar e due nomination ai Golden Globe, tra cui una assegnata a Robert Redford. Il film si aggiudicò anche un Golden Globe per le musiche. Tra i produttori di All is lost – Tutto è perduto spicca il nome di Zachary Quinto, noto principalmente come attore televisivo e protagonista di serie di grande successo come Heroes e American Horror Story. Al cinema è apparso in film come Star Trek Into The Darkness, Hotel Artemis e Hitman Agent 47. Aveva poi già collaborato con il regista di All is lost – è perduto nel film Margin Call del 2011.

NEL CAST ROBERT REDFORD

All is lost – Tutto è perduto, il film in onda su Iris oggi, venerdì 15 giugno 2018 alle ore 21.00. Con la partecipazione di Robert Redford la pellicola è stata diretta da Jeffrey MacDonald Chander. Quest’ultimo è famoso per aver diretto nel 2014 il film 1981 indagine a New York, di cui ha curato anche la sceneggiatura. Grazie a All is lost – Tutto è perduto si è aggiudicato una nomination come miglior regista nel 2014 a Independent Spirit Awards. L’unico attore presente nel cast del film è Robert Redford, uno degli attori americani più famoso di tutti i tempi e celebre per le sue apparizioni in film di enorme successo come L’uomo che sussurrava ai cavalli, La regola del silenzio The company You keep e In mezzo scorre il fiume. Oltre al fatto che il cast è composto unicamente da Robert Redford l’intera narrazione non presenta dialoghi. La critica internazionale premiò la pellicola diretta da Jeffrey MacDonald Chander e proprio per questo motivo il film venne presentato al Festival di Cannes nel 2013. Ma vediamo nel dettaglio la trama del film.

ALL IS LOST – TUTTO E’ PERDUTO, LA TRAMA DEL FILM DRAMMATICO

Protagonista della storia è un uomo di cui non viene mai rivelato il nome nel corso della narrazione. A bordo della sua imbarcazione a vela scopre che quest’ultima inizia ad incamerare acqua dopo il violento scontro con un container. Dopo aver tentato invano di inviare un segnale di SOS, l’uomo si imbatte in una violenta tempesta che distrugge letteralmente la barca. Il protagonista è così costretto a rifugiarsi su una zattera portando con se i viveri rimasti. Dopo otto giorni di navigazione, allo stremo delle forze, intravede l’ennesima nave e per tentare di attirare l’attenzione decide di incendiare un giornale che ha con se. Poco dopo la zattera prende fuoco e un attimo prima di annegare viene miracolosamente tratto in salvo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori