OUTLANDER – L’ULTIMO VICHINGO, RAI 4/ Info streaming del film di Howard McCain (oggi, 18 giugno 2018)

- Cinzia Costa

Outlander – L’ultimo vichingo, il film in onda su Rai 4 oggi, lunedì 18 giugno 2018. Nel cast: Jim Caviezel e Sophia Myles, alla regia Howard McCain. La trama del film nel dettaglio.

outlander_ultimo_vichingo_film
il film di fantascienza in prima serata su Rai 4

Guardando “Outlander – L’ultimo vichingo” la critica ha bocciato l’eccessiva commistione di generi: “Outlander punta non sul pubblico che vuole un’imitazione, se di un certo calibro, ma sul pubblico misto della fantasy e della fantascienza. Eppure questi due generi sono antagonisti: il primo vivendo di magia, il secondo di scienza, seppur immaginaria. Ne è derivato un film sui vichinghi, contaminato da elementi di Predator…”, ha scritto Maurizio Cabona, sul Giornale. Alessio Guzzano, su City, ha commentato: “È una buona metafora di ciò che in effetti è questa trama fantascientifico/preistorica che tutto ingloba in nome del riciclaggio fantasy: la ‘Spada Fatale’, ‘Conan’, quella gran faccia da Merlino di John Hurt, Beowulf, Tolkien, il piccolo Erik, il grande Thor, i King Kong del 1933 (lotta sui dirupi) e del 1976 (lotta fuori dalla palizzata). Con l’aggravante di ririutilizzare materiale epico in gran parte già danneggiato da Antonio Banderas ne Il 13° guerriero”. Ricordiamo che il film “Outlander – l’ultimo vichingo”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Rai 4 a partire delle 21.50 ma sarà possibile vederlo anche sintonizzando i propri dispositivi mobile a Rai Play, cliccando qui.

CURIOSITÀ SUL FILM 

Fantascienza ed epica scandinava si sommano assieme in un cocktail ideale, molto amato dal cinema degli ultimi anni che riscopre le leggende vichinghe per portarle sul grande schermo, Thor ne è un esempio ma non l’unico, Outlander – L’ultimo vichingo è la pellicola che trasmetterà Rai 4 nel prime time del 18 giugno 2018 con inizio alle ore 21,15. Il film era voluto inizialmente come produzione diretta per l’home-cinema o la televisione in seguito, ma il cinema chiamava i produttori che, quasi all’ultimo, decisero per un primo passaggio su grande schermo in quel 2009 d’uscita. Ricalcando le stesse atmosfere di ‘Beowulf’, quindi di divinità mostruose e tremende che, con libera interpretazione di leggende vichinghe antiche ma reali, sono ambientate in ere in cui il contatto con forme aliene stimola la trascendenza e l’epica del popolo, ‘Outlander – L’ultimo vichingo’ si offre per un pubblico amante della mitologia in chiave quasi gameplayer. La produzione era titubante sull’immissione nei circuiti cinematografici del film, anche la distribuzione su scala mondiale ha dei costi per la produzione, ma le valutazioni vinsero sul tutto ed ‘Outlander – L’ultimo vichingo’ arrivò in ogni angolo del Pianeta confermando l’intuizione dei produttori. Il film è sostanzialmente piaciuto, gli effetti speciali sono dignitosi e la post-produzione esalta gli effetti stessi ma è la recitazione di Jim Caviezel la nota più felice di un film comunque apprezzato anche da certa critica scettica.

NEL CAST JIM CAVIEZEL

Outlander – L’ultimo vichingo, il film in onda su Ra 4 oggi, lunedì 18 giugno 2018 alle ore 21,15. Una pellicola d’azione e fantascienza che è stata affidata alla regista del quasi sconosciuto Howard McCain, il quale ne è anche sceneggiatore e soggettista alla direzione di un cast sul quale spicca quasi unicamente l’attore protagonista, Jim Caviezel nel ruolo di Kainan. Caviezel è un attore particolare, un po’ di culto in alcuni ambienti, interprete di film come ‘La sottile linea rossa’ diretto da Terrence Malik, di ‘I Am David’, triste storia verosimile con la regia di Paul Feig, ‘La Passione di cristo’ reinterpretazione in chiave quasi filologica voluta da Mel Gibson, un progetto del grande attore australiano. Quindi un buon attore, duttile e pronto alla recitazione di ruoli molto distanti tra loro. Freya, epica divinità scandinava, è invece caratterizzata dalla recitazione della bella attrice britannica Sophia Myles, ultimamente nel cast di un paio di ‘Transformers’, Gunnar è invece quel Ron Perlman, attore dal volto particolare, ideale in film con personaggi dai tratti demoniaci, ne è prova la sua presenza in film come ‘Hellboy’ o ‘Animali fantastici e dove trovarli’. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

OUTLANDER – L’ULTIMO VICHINGO, LA TRAMA DEL FILM DI FANTASCIENZA

Siamo in piena epopea vichinga. Nei fiordi norvegesi precipita una nave spaziale individuata da diverse tribù locali dalla quale fuggono due entità aliene, Kainan di una sorta di mostro chiamato Moorwen, un drago tremendo. Kainan non accetta che l’incidente spaziale coinvolga un popolo che ha ben pochi mezzi per difendersi dal potere e dalla ferocia di Moorwen, quindi si mette immediatamente sulle tracce del mostro al fine di catturarlo. Viene però preso e messo in prigionia da Wulfric, guerriero di una tribù vichinga quasi estinta dal drago che ha messo ferro e fuoco il suo villaggio. Wulfric non si rende conto che la prigionia di Kainan impedirà la cattura del mostro se l’eroe alieno continuerà la prigionia. Kainan convincerà Re Rothgar, capo della tribù, di essere un guerriero inter-stellare, l’unico in grado di catturare e uccidere il drago perché creatura a lui nota sul suo lontano pianeta. Nessuno gli crede, Re Rothgar fortunatamente sì e Kainan omaggerà della fiducia il re salvandolo dall’attacco di un grosso orso. Per il villaggio inizia quindi una scoperta, quella di una vita lontana tra le stelle. Kainan si avvicina passo dopo passo alla bella Freya, ragazza incuriosita dalle sue storie di vita extra-terrestre, ma il mostro è la fuori, pronto ad attaccare altri villaggi e sarà proprio dopo l’ennesima distruzione e carneficina che Kainan tornerà alla sua caccia. Il mostro è avvisato, la caccia è ora definitivamente in atto!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori