Eleonora Brigliadori contro Nadia Toffa, escluso da Pechino Express/ Web in tumulto: “Ignorante!”

Eleonora Brigliadori contro Nadia Toffa, esclusa da Pechino Express. La replica su Facebook poi cancellata. L’attrice ha pubblicato un post sul social, per poi cancellarlo poco dopo

20.06.2018 - Davide Giancristofaro Alberti
nadia_toffa_lite_eleonora_brigliadori
La Brigliadori attacca Nadia Toffa - Il commento incriminato su Facebook

Il web è in tumulto: le dichiarazioni social fatte da Eleonora Brigliadori, e non solo contro Nadia Toffa, hanno scatenato polemiche su polemiche. La sua pagina Facebook è stata intasata di commenti negativi e accuse. Tra queste leggiamo: “Se mi godo ancora la presenza di mia mamma, da 15 anni, è grazie alla chemio! Rifletta su quanto danno potrebbe fare propagandare la sua convinzione per nulla scientifica”; e ancora “Questa donna e un ignorante non per quello che dice non entro in merito. Ma uscirsene con una frase triste su Nadia Toffa delle Iene, ha dimostrato che tutta questa spiritualità le manca Cara Eleonora Brigliadori E se ti e rimasto qualche neurone intatto chiedi Scusa”. La Brigliadori, dal canto suo, ha cercato di rispondere a tutti con parole non sempre carinissime… (Aggiornamento di Anna Montesano)

LA BRIGLIADORI SENZA FRENI SUI SOCIAL

Eleonora Brigliadori è davvero senza freni. Dopo l’esclusione da Pechino Express per la frase usata nei confronti di Nadia Toffa, la Brigliadori è un fiume in piena sui social e ha deciso di rispondere a tutti (o quasi) i commenti dei followe, soprattutto alle critiche. Ad uno di questi, Eleonora ha risposto con quello che è un altro attacco alla Toffa: “Non posso farci niente se lei si offende perché io sono viva e mi sono curata dal cancro contro le sue convinzioni dovrebbe solo chiedersi Come mai le sue convinzioni la riducono ad essere invidiosa della vita di un altro” scrive su Facebook. Ma si scaglia anche contro Le Iene “Questo è L’esercito delle Iene a caccia di cadaveri e non fanno neanche bene il copia-incolla come vedi non sanno di quel che parlano sono pagati da qualcuno” scrive. (Aggiornamento di Anna Montesano)

PIOGGIA DI CRITICHE SUL WEB

Eleonora Brigliadori dopo aver parlando di Nadia Toffa, ha ricevuto pesanti insulti tramite Facebook. Molto attiva sulla sua pagina personale, dopo avere condiviso un post, qualcuno ha fatto presente: “Dopo quello che hai detto sulla Toffa devi solo vergognarti e sprofondare nella tua merd*!!! Tanto a Pechino non ci vai e dovrebbero impedire la tua presenza in qualsiasi trasmissione televisiva e toglierti la pagina anche qui su Fb!!!!! CRETINA che non sei altro !!!!!”. Lei a tal proposito ha affermato di non sapere di cosa stesse parlando l’utente che le muoveva tali accuse. Poi ha risposto nuovamente aggiungendo: “Io non ho mai parlato di questa persona”. “Questo è L’esercito delle Iene a caccia di cadaveri e non fanno neanche bene il copia-incolla come vedi non sanno di quel che parlano sono pagati da qualcuno”, ha poi aggiunto discutendo con un altro internauta. A quanto pare, la Brigliadori non solo non ha alcuna intenzione di chiedere scusa, ma continua la sua lotta contro la medicina tradizionale. Se volete leggere i suoi commenti, potete farlo cliccando qui. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

LA BIZZARRA REPLICA

E mentre la Rai ha preso la decisione di escluderla da Pechino Express, Eleonora Brigliadori risponde per le rime. Dopo aver replicato ad un utente che le chiedeva lumi sul servizio de Le Iene con protagonista Nadia Toffa, la riccioluta showgirl dalle idee singolari, ha risposto in maniera agghiacciante. “Chi è causa del suo mal…”, queste parole hanno raggelato anche la produzione del reality show di Rai2 che ha deciso di escluderla dal gioco. Lei però, così come riporta il buon Fabiano di BitchyF, non si è data per vinta rispondendo in maniera decisamente singolare: “Nonostante le violente polemiche che si sono scatenate sul Web, da qualche giorno a questa parte, e che sono totalmente inappropriate ed infondate comunico che mi presenterò regolarmente e contrattualmente, insieme a mio figlio Gabriele, nel luogo prefissato e comunicatoci, già da tempo, quale punto di raduno per la partenza del programma televisivo Pechino Express. Nel corso del programma stesso avrò modo di chiarire che non ho inteso offendere nessuno ma esprimere il mio parere, ben conosciuto, per altro, su di una materia così delicata”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

MAGNOLIA E RAI SOTTO ACCUSA

«Le sue dichiarazioni sono in contrasto con i valori di servizio pubblico della Rai», così inizia il comunicato con il quale ieri la Rai ha confermato che Eleonora Brigliadori non farà parte del cast della nuova edizione di Pechino Express 2018. La decisione che tutti attendevano è arrivata ma questo non basta. Il popolo dei social inveisce contro l’attrice ma, soprattutto, contro la Rai e Magnolia alle quali chiedono spiegazioni e comunicati ufficiali che vanno ben al di là della decisione di estromettere l’attrice dalla trasmissione. Perchè la Brigliadori è stata scelta? Perchè il pubblico si è detto subito contrario alla sua partecipazione proprio in virtù della sua missione e della sua “fede” che nel corso degli ultimi anni l’hanno portata a dire cose gravissime e non solo contro Nadia Toffa, solo uno degli ultimi tweet “senza senso” ma anche contro Veronesi e contro tutti coloro che sono a favore delle cure mediche, la chemio e gli interventi necessari per guarire dai tumori. Perché sceglierla alla luce delle sue dichiarazioni? Forse non sapevano che scegliendola avrebbero innescato una serie di reazioni e sconvolgenti serate tv? Tutti si aspettano risposte che, forse, non arriveranno mai visto il mutismo di questi giorni. (Hedda Hopper)

LA REPLICA DI ELEONORA BRIGLIADORI

Eleonora Brigliadori è stata esclusa dal cast di Pechino Express 2018, programma che inizierà sulle reti Rai durante il prossimo autunno. L’ex attrice è finita nell’occhio del ciclone per via di un commento tagliente nei confronti della iena Nadia Toffa, «chi è causa del suo mal pianga se stesso il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare la falsità avanza». Parole che non sono passate inosservate, e che nel giro di poche ore hanno fatto il giro del web scatenando un vero e proprio putiferio. Sul web la Toffa è sempre stata molto difesa dai suoi sostenitori, ancor di più ora che soffre di una gravissima malattia. E’ quindi scattata la “petizione” per escludere la Brigliadori dal programma di Rai Due, che ha trovato poi accoglimento da parte della stessa televisione pubblica.

LA NOTA RAI E IL POST DELLA BRIGLIADORI

«Le sue dichiarazioni sono in evidente contrasto con la missione e i valori di servizio pubblico della Rai, con il codice etico aziendale e con la linea editoriale della Rete – l’annuncio Rai di ieri – pertanto la coppia Madre e Figlio, composta da Eleonora Brigliadori, in arte Aaron Noel (ormai da un anno si propone con questo nome maschile,ndr) e da Gabriele Gilbo non farà parte del cast». Poche ore dopo questa nota, la Brigliadori ha quindi pubblicato un altro post sulla propria pagina Facebook, in cui la stessa annunciava comunque la sua presenza a Pechino Express: «Nonostante le violente polemiche che si sono scatenate sul web da qualche giorno a questa parte – scriveva – e che sono totalmente inappropriate ed infondate comunico che mi presenterò regolarmente e contrattualmente, insieme a mio figlio Gabriele, nel luogo prefissato e comunicatoci, già da tempo, quale punto di raduno per la partenza del programma televisivo Pechino Express. Nel corso del programma stesso avrò modo di chiarire che non ho inteso offendere nessuno, ma esprimere il mio parere, ben conosciuto, per altro, su di una materia così delicata». Tali parole sono state poi cancellate: forse la Brigliadori non era stata ancora avvisata in via ufficiale dell’esclusione.

I commenti dei lettori