L’ALCHIMISTA/ La “magia” del ristorante di Barbara a Montefalco (Alessandro Borghese 4 Ristoranti)

- Morgan K. Barraco

Barbara, laureata in chimica, è la titolare insieme a sua madre, suo padre e sua sorella del Ristorante Enoteca L’Alchimista a Montefalco, in provincia di Perugia.

alessandro_borghese_4_ristoranti_fb_2018
Alessandro Borghese 4 Ristoranti

Patrizia Moretti e la sua famiglia sono alla guida de L’Alchimista di Montefalco, un ristorante enoteca dall’atmosfera intima sito nella provincia di Perugia. Executive chef e ideatrice del mix di sapori della sua cucina, mamma Patrizia condivide la gestione del locale con le figlie Barbara e Cristina, al fianco del marito Claudio. È Barbara, la laureata in Chimica della famiglia, ad aver visto in questo tipo di lavoro l’unione perfetta fra tradizione e modernità. L’Alchimista è  infatti uno dei locali protagonisti della prima puntata di 4 Ristoranti, il programma guidato da Alessandro Borghese che andrà in onda su Sky Uno HD nella prima serata di oggi, giovedì 21 giugno 2018. Il ristorante è disposto su due livelli e Barbara e Cristina si occupano della sala, del contatto con i clienti e dell’abbinamento dei vini con i piatti proposti  nel ricco menù. Il primo piano è dedicato al ristorante, con tavoli disposti in modo classico e con sullo sfondo diverse vetrine di vini, mentre il piano superiore permette ai clienti di godere di un’atmosfera a tu per tu. La carta dei vini è centrale nella proposta del ristorante di Barbara e racchiude diverse proposte provenienti da tutta l’Italia. I clienti possono inoltre acquistare i vini distribuiti nel locale subito dopo la degustazione, magari a pranzo o a cena. Nei mesi estivi è possibile inoltre usufruire anche dello spazio esterno, grazie a un’area che si affaccia sulla piazza del paesino e sul centro storico.

L’Alchimia e la tradizione umbra

L’Alchimista di Barbara e della sua famiglia segue rigide regole che non prevedono solo un’attenzione per la cucina, ma anche una particolare filosofia. Il nome che hanno voluto per il loro locale richiama infatti una scienza esoterica antica, con cui gli alchimisti hanno cercato di raggiungere la perfezione trasformando il piombo in oro. Un’impresa che racchiude un intento magico e che parte dall’arte di manipolare le materie prime, rendendole a tutti gli effetti dei piatti d’oro. Ed è questa l’ambizione della famiglia di Barbara, che si promette di guidare il cliente all’interno delle tradizioni umbre, fatte di sapori unici e ricchi. Le recensioni dei clienti su Tripadvisor sono più che sufficienti: L’Alchimista ha ottenuto un punteggio di 4,5 e si classifica con il 66% dei voti positivi come uno dei posti eccellenti di  Montefalco. Un posto in particolare è riservato all’offerta dei vini, dai locali ai nazionali, oltre che al “cibo superlativo” che può contare sul contributo dei contadini del posto. “Non da meno la cordialità del personale. Vale la pena andare a Montefalco soltanto per una visita all’Alchimista“; “Reali i sapori dell’ottima parmigiana di cipolle di Cannara, dei ravioli al caprino e del tortino di patate e zucchine”. Sono tanti i piatti segnalati nei commenti dagli avventori, come la  crostata di marmellata e la polenta di roveja di Civita di Cascia. Unica nota dolente sembra riguardare la presenza di un solo bagno all’interno del locale. Fra i punti di forza l’accoglienza, la gentilezza del personale, il risalto dato alle tradizioni. Anche per chi vuole assaporare i piatti tipici del posto e ordinare scelte gluten free. Il ristorante è infatti consigliato per chi è affetto da celiachia o vuole mangiare pietanze prive di glutine.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori