Alessandro Canino/ La commovente dedica per la figlia in studio: “Grazie di esistere” (Ora o mai più)

- Morgan K. Barraco

Alessandro Canino protagonista del talent show di Rai Uno: stravolte tutte le aspettative, Loredana Bertè orgogliosa del suo pupillo (Ora o mai più)

alessandro_canino_scree_canale_5
Alessandro Canino

La seconda cover di questa terza serata di Ora o mai più è quella di Alessandro Canino. L’interprete di “Brutta” ha deciso di esibirsi sulle note di “Più bella cosa” di Eros Ramazzotti. Prima, però, Amadeus mostra un video di qualche anni fa che lo vede protagonista. Qui lui parla di amore e della nascita della sua bambini, avvenuta solo 2 mesi prima. Oggi quella bambina è adulta, una bellissima donna in studio a supportarlo, puntata dopo puntata. E la canzone è dedicata proprio a lei: “Più bella cosa non c’è di te, grazie d’esistere!”. Lei si commuove. Poi si passa alle votazioni: Orietta Berti da 6, Marco Masini 6 (e rimprovera la Bertè), Marcella Bella 7, Red Canzian 7, Patty Pravo 7, Michele Zarrillo 8, Fausto Leali invece 7. Il totale delle votazioni è 48. (Aggiornamento di Anna Montesano)

IL RIMPROVERO DELLA BERTÈ

Alessandro Canino è il secondo concorrente ad esibirsi in questa terza puntata di Ora o mai più. “Ho cercato di convincere Loredana Bertè che Brutta è comunque una canzone di quando avevo 19 anni e la mia voce era più fine e quindi adatta a quella canzone” specifica il cantante, rispetto a quanto detto dalla sua coach che trova inadatta “Brutta” alla sua vocalità. Proprio la Bertè, i un’intervista rilasciata recentemente a Tv Sorrisi e Canzoni, ha ammesso: “Credo che lui possa fare molto di più di quel che ha fatto con la canzone “Brutta” (hit di Sanremo 1992, ndr). Ha delle buone doti vocali, un bel timbro, un bel graffio. Quello che secondo me gli manca è il repertorio”. Questa sera Alessandro e Loredana canteranno “In alto mare” pronti a “spettinare tutti”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Loredana Bertè orgogliosa

Alessandro Canino si è messo di nuovo alla prova con Ora o mai più. Un’impresa molto difficile, dato che ritornare negli studi televisivi ha giocato una forte emozione nel cantante. Senza considerare l’ingresso della figlia in pista, che gli ha dato la carica necessaria per riuscire a dare il meglio di se stesso. “Ha una bellissima voce”, ha sottolineato la coach Loredana Bertè, contestando al tempo stesso la canzone che ha portato al successo il concorrente, Brutta. Canino ha intravisto inoltre una forte difficoltà nel riadattare i brani della Bertè ad una voce maschile, dato che sono stati pensati per una ruggente verve femminile. “Non mi piace il sesto posto, mi piace il primo”, ha aggiunto la coach sicura che la seconda esibizione avrebbe portato più fortuna al suo allievo. Sembra che alla fine la Bertè ci abbia visto giusto: il punteggio finale ottenuto da Canino è stato di 83, due voti in meno rispetto alla prima classificata Lisa ed una forte vittoria per il concorrente, visto che è riuscito a superare il più avvantaggiato Massimo Di Cataldo. 

LA PERFORMANCE CON “IL MARE D’INVERNO”

La seconda puntata di Ora o mai più ha visto Alessandro Canino impegnato ne Il mare d’inverno per la prima parte del programma. Un brano che Loredana Bertè ha intonato nel 1983 grazie all’album Jazz e che rappresenta una delle sue maggiori hit ancora oggi. L’incipit del testo è stato affidato a Canino, che con voce roca e molto bassa rispetto alla sua tonalità, ha cercato di rievocare il sound della sua mentore. Importante l’impronta data dalla Bertè a questa nuova esibizione del suo pupillo, visibile nella volontà di Canino di voler ricalcare il noto ruggito della cantante. Standing ovation da parte del pubblico presente in studio ed un grande mormorio da parte dei giudici, che hanno evidentemente notato i cambiamenti del concorrente. Nella seconda parte della puntata, Canino ha invece interpretato il brano Diavolo in me di Zucchero, pubblicato nel 1989 grazie all’album Oro, incenso e birra. Forse più nelle corde del concorrente, che è riuscito a scatenare in un ballo sfrenato il pubblico in studio. Il verdetto dei giudici invece è stato positivo soprattutto per la prima performance del concorrente, che è riuscito a dimostrare maggiormente le sue abilità con la prima performance. “Non pensavo che tu potessi cantare così”, ha sottolineato Fausto Leali, notando come il concorrente sia riuscito a migliorare molto nel corso di una sola settimana. 

L’ORGOGLIO DI LOREDANA BERTE’

Alessandro Canino ha stravolto ogni aspettativa a Ora o mai più. Dopo aver fatto storcere il naso alla sua stessa coach, che non si è risparmiato di certo in critiche accese, è riuscito a rendere orgoglioso Loredana Bertè. L’impressione tuttavia è che il concorrente abbia snaturato fin troppo se stesso per poter stare al passo con la mentore, dotata di una voce particolare e di certo più vincente rispetto a quella del suo stesso allievo. Anche per questo Canino dovrà affrontare una fatica doppia rispetto al resto dei concorrenti, pur di riuscire ad eguagliare il mito della musica punk. Di lavoro ce n’è ancora tanto da fare, ma l’aver ottenuto il secondo posto in classifica dimostra come Canino possa migliorare ancora di più. Forse non riuscirà a battere la più vincente Lisa, ma di certo potrà mantenere senza troppi ostacoli il secondo posto nella classifica finale del talent di Rai 1. Sconfitto infatti Massimo Di Cataldo, Canino è l’unico dei concorrenti ad aver dimostrato un forte miglioramento rispetto alla puntata di debutto. E questo implica che potrà migliorare ancora di più già per la terza puntata di questa sera. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori