Joe Jackson sta per morire? Il padre di Michael malato di cancro/ Il figlio Jermaine conferma ma poi…

- Valentina Gambino

Joe Jackson sta per morire?/ Il padre di Michael malato di cancro sarebbe in punto di morte: il figlio Jermaine confermal’indiscrezione ma poi accusa i media.

Joe-Jackson-sta-morendo
Joe Jackson sta per morire?

Joe Jackson è in un ospedale colpito da un cancro terminale. L’indiscrezione arriva da TMZ che rivela anche: la sua famiglia è corsa al suo capezzale. Fonti familiari rivelano inoltre che Joe starebbe combattendo con la malattia già da qualche tempo, ma attualmente sarebbe arrivato allo stadio finale e quindi ad un passo dalla morte. Pare che sua moglie Katherine, sia stata di recente al suo fianco per assisterlo da vicino. Il portale di news, rivela anche che alcuni dei figli e dei nipoti di Joe avrebbero fatto dei continui (e recenti) viaggi in ospedale per vedere quali sarebbero le sue attuali condizioni di salute. Non sappiamo quanto tempo rimanga ha Joe ma, tra le altre cose, pare che i medici abbiamo parlato con la famiglia affermando che ormai per la cura del suo cancro non si sarebbero speranze. Jackson ha 89 anni, ed ha combattuto una lunga serie di malattie negli ultimi anni. Come ben saprete, per anni si è occupato dei Jackson Five, usando con loro – spesso e volentieri – le maniere forti.

Joe Jackson sta per morire?

Che Joe Jackson sia sul letto di morte, lo riferisce anche il Daily Mail. A quanto pare l’uomo, avrebbe espressamente vietato ai familiari di leggere la sua cartella clinica per scoprire l’avanzamento della malattia. L’uomo avrebbe anche chiesto al suo manager di impedire che la sua famiglia possa venire in ospedale a fargli visita. La conferma di ciò è arrivata anche da Jermaine Jackson che avrebbe ufficializzato lo stato molto grave del padre, proprio raggiunto dal tabloid. Dopo poche ore però, ha smentito sui social con un post: “Un giornalista mi ha chiamato. Aveva già avuto su mio padre alcune informazioni. Ho confermato alcuni dettagli ma non ho ‘rivelato’ nulla. La salute di mio padre non è buona, ma ‘morire’ è una parola dura, scelta dai titolisti e non da me”. L’uomo inizialmente, era stato più allarmista, tanto da rivelare: “Non ci hanno detto dove si trovava e non era possibile avere un quadro generale della situazione. Mia madre era molto preoccupata. È molto fragile, non gli resta molto. La famiglia deve stare al suo capezzale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori