Justine Mattera/ Foto, su Instagram in costume mostra un fisico shock a 47 anni (Techetechetè)

- Morgan K. Barraco

Justine Mattera è stata la moglie di Paolo Limiti, l’autore e paroliere scomparso esattamente un anno fa. Questa sera, mercoledì 27 giugno, Techetechetè ricorda il conduttore.

justine_mattera_instagram
Justin Mattera

Tra i protagonisti della serata di Techetechetè c’è anche la splendida showgirl Justine Mattera. Come per tutti anche per lei gli anni passano e a maggio la splendida newyorchese ha compiuto 47 anni. Nonostante questo è ancora una splendida donna e soprattutto la troviamo in grande forma se andiamo a spulciare sul suo profilo di Instagram. proprio ieri ha postato delle foto in cui indossa un costume intero in cui mostra un corpo tonico e che sicuramente non ha nulla da invidiare a modelle anche molto più giovani di lei. Rimane splendida nonostante il passare degli anni e diventa sempre più brava Justine Mattera che negli anni ha imparato a fare diverse cose oltre a condurre. L’abbiamo vista infatti recitare, cantare, ballare. E’ riuscita così a completare al massimo la sua carriera da showgirl, riuscendo a diventare un’artista a tutto tondo. Ora speriamo di rivederla presto lavorare in Italia. Clicca qui per le foto. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’OMAGGIO A PAOLO LIMITI

A La Vita in Diretta Estate, in chiusura dell’appuntamento di oggi, è stato mandato in onda un breve filmato come omaggio a Paolo Limiti, noto conduttore scomparso lo scorso anno. Nelle immagini riproposte a conclusione del programma di RaiUno, non mancano quelle in cui Paolo è affiancato da colei che è poi diventata la sua compagna: Justine Mattera. Proprio qualche tempo fa, la showgirl di origine americana è tornata a parlare di Paolo, svelando come nei tempi prima della sua morte: “Ci sentivamo spesso, l’ultimo anno, non me l’hanno fatto vedere. Non voleva farsi vedere debole e provato. Sono andata al suo funerale ma ho scelto di non farmi riprendere”. Chissà se avrà visto su RaiUno il commovente omaggio fatto a Paolo Limiti e se, riguardandosi, abbia ripensato a quei momenti insieme… (Aggiornamento di Anna Montesano)

PAOLO LIMITI DIMENTICATO?

Per Justine Mattera la gente – purtroppo – dimentica troppo in fretta. La 47enne italoamericana ha ricordato di recente Paolo Limiti, ad un anno di distanza dalla sua morte. “Si trattano i ricordi come fossero usa e getta”, racconta tra le pagine di Spy. E per quanto riguarda il suo ritorno in televisione, stare nell’ombra è quasi una scelta strategica: “Mi sono adeguata ai tempi che viviamo”, sostiene la bionda per poi raccontare che l’interazione per lei, rappresenta una vera arma vincente: “Rispondo sempre e la gente spesso si sorprende”, commenta. E quando le viene chiesto se abbia paura di essere più immagine e meno sostanza, ha ancora una volta le idee chiare: “Uso la forma per mostrare il contenuto. (…) Spero che la curiosità generata dalla foto aiuti la gente ad andare oltre i preconcetti”, racconta. Ma la sua lotta contro il pregiudizio prosegue da tempo: “Devo lottare sempre contro il fatto di essere bionda, straniera, al cliché della svampita alla Marilyn. Come se avere due lauree e lavorare da oltre vent’anni tra cinema e teatro non contassero niente”, si sfoga. Però non rinnega i suoi esordi: “E perché dovrei? Mi ci sono pure pagata la casa”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Le lacrime di Justine

Lacrime senza sosta per Justine Mattera e per la perdita del suo amato Paolo Limiti, ex marito e conduttore scomparso un anno fa a causa di un male incurabile. Diverse le copertine dei giornali di gossip che li hanno ripresi insieme, scatti spesso rubati alle vacanze di coppia, magari al mare, mentre Limiti porta in braccio la consorte. La showgirl italo-americana ha sempre avuto solo una preoccupazione riguardo al decesso di Limiti: “Si trattano i ricordi come fossero usa e getta“, ha sottolineato in un’intervista al settimanale Spy, sicura che subito dopo il boom di omaggi, il timoniere sarebbe stato dimenticato. Paolo Limiti invece verrà ricordato da Techetechetè nella sua puntata di oggi, mercoledì 27 giugno 2018, con una carrellata dei suoi momenti migliori, sia privati che televisivi. Il materiale del resto non manca, data l’attività prolifica del paroliere italiano in diversi campi dello spettacolo. Lo stesso Limiti ha permesso alla Mattera di finire al di sotto dei riflettori mediatici, sia come attrice che all’epoca come sosia di Marilyn Monroe. Ed ora, a 47 anni, l’italo-americana ha scoperto una nuova strada da percorrere sui social, grazie a scatti bollenti che le hanno permesso di diventare una nuova icona sexy per gli ammiratori italiani. “La mia è una scelta strategia”, rivela nell’intervista, “mi adeguo ai tempi. Uso la forma per mostrare il contenuto”.

Il rapporto con Paolo Limiti

Sono trascorse poche settimane dalla pubblicazione dei giudici di Milano sulla truffa ai danni di Justine Mattera. La showgirl e moglie di Paolo Limiti è stata infatti presa di mira dal messinese Antony Repici, che con la scusa di essere un pornodivo, ha cercato di convicerla a spogliarsi tramite diversi messaggi sui social. I giudici si sono espressi con durezza nei confronti dell’imputato, sottolinea La Sicilia, tanto da confermare anche in secondo caso la condanna ad 1 anno e 2 mesi di detenzione per tentata estorsione. Dopo questa oscura parentesi, la Mattera è ritornata in tv grazie ad alcune ospitate, fra cui quella a Matrix Chiambretti, in cui ha raccontato com’è la sua vita dopo la perdita dell’ex marito Paolo Limiti. Due anni di nozze appena ed un affetto che non è mai scemato, nonostante il conduttore abbia scelto di non incontrare la showgirl nell’ultimo anno prima della sua morte. A Diva e Donna, la Mattera ha raccontato infatti come Limiti fosse sempre più provato dalla malattia e che per questo abbia deciso di prendere le distanze. È stata invece presente ai funerali, nonostante le telecamere presenti non l’abbiano ripresa per suo volere e motivo che ha spinto i fan di Limiti a scagliarsi contro di lei in quell’occasione. “Non sono andata lì a sfilare“, ha sottolineato a Pomeriggio Cinque in quell’occasione, “ognuno ha il diritto di vivere il lutto come meglio crede“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori