Il Signore degli Anelli, serie tv: Peter Jackson non sarà il regista/ La smentita: “Ho altri progetti”

- Paolo Vites

Voci contrastanti sulla serie a cura di Amazon del Signore degli anelli sulla presenza o meno del regista che lo portò al cinema, Peter Jackson, ecco di cosa si tratta

gandalf_film
Il personaggio di Gandalf

C’è molta speculazione in giro sul fatto che Peter Jackson sia presente anche nella nuova serie del Signore degli anelli televisiva. D’altro canto è stato proprio lui con la sua regia ha portare l’incredibile mondo di Tolkien al cinema, facendo incetta di premi Oscar (ma anche lo Hobbit) dunque visto l’investimento di circa mezzo miliardo di dollari che Amazon ha fatto per la serie, perché non utilizzare proprio lui? Per l’esattezza, si è cominciato a fare speculazioni dallo scorso mese di aprile, quando furono messe in giro voci che dicevano di un incontro dell’avvocato del regista con Amazon; in questi ultimi giorni si parla addirittura del fatto che stia lavorando con il team creativo alla messa a punto della serie. Ma ci sono anche altre voci, ad esempio del sito Digital Spy, che hanno parlato direttamente con l’avvocato di Jackson il quale avrebbe detto che non è coinvolto nel progetto di Amazon.

SERIE TV SIGNORE DEGLI ANELLI: PETER JACKSON NON SARÀ IL REGISTA

Jackson in realtà è attualmente molto occupato con la fine dell’adattamento cinematografico del racconto Mortal engines e contemporaneamente in un documentario della Bbc dedicato alla prima guerra mondiale con l’uso di molte immagini inedite. È di queste ore una secca smentita del regista neozelandese: al sito francese Allociné ha dichiarato di capire le ragioni per cui è stato associato al progetto, ma di non averne niente a che fare, negando anche contatti con la Warner/DC. Non sarebbe però il solo a mancare: Andy Serkis che interpretava Gollum e John Rhys-Davies nella parte di Gimli si sono già detti non disponibili. La buona notizia è che Ian McKellen indosserà invece ancora i panni di Gandalf. McKellen ha così commentato: “Gandalf dovrebbe avere circa 7mila anni di età, per cui non sono ancora troppo vecchio per interpretarlo”. Per il resto, sappiamo solo che sarà la serie tv più costosa della storia, durerà inizialmente per cinque stagioni e sarà pronta fra circa un paio di anni. Per avere i diritti Amazon non ha speso neanche tanto: 250 milioni di dollari… Aggiungendo tutti gli altri costi di produzione, si dovrebbe arrivare a un miliardo di dollari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori