MASSIMO DI CATALDO, SE ADESSO TE NE VAI/ Video: “Quando arrivi al top della carriera sei solo” (Ora o mai più)

- Morgan K. Barraco

Massimo Di Cataldo: diventato famoso con “Se adesso te ne vai” prova il definitivo rilancio dopo alcuni anni di alti e bassi. Il talento c’è vedremo quale sarà il risultato. (Ora o mai più)

massimo_di_cataldo
Massimo Di Cataldo

Il terzo a calcare il palcoscenico di Ora o mai più è Massimo Di Cataldo. “Sono qui a 50 anni, proprio ottimo per ricominciare” esordisce il cantante, che ricostruisce il suo successo fino al lento declino. “Ad un certo punto non hai più una vita, quando arrivi al top sei solo e ogni cosa sei sul giornale. Fai qualsiasi cosa per non montarti la testa, per rimanere te stesso ma ti accorgi che sono le persone attorno a te che cambiano. – racconta il cantante, che poi continua – Quindi non sei più tu ma sei diventato un prodotto. L’unico interesse dei discografici era com’ero vestito, pettinato….io per questo ci sono stato davvero male”. Così arriva sul palcoscenico e inizia a cantare il suo grande successo “Se adesso te ne vai” con grandi applausi del pubblico. (Aggiornamento di Anna Montesano)

LA SUA SECONDA CHANCE

Classe 1960, Massimo Di Cataldo è riuscito a diventare il vincitore della categoria Giovani di Sanremo nel 1994. Tutto merito del suo brano Soli, un momento importante per la sua carriera artistica. Da quel momento in poi il cantante ha vissuto un viaggio fatto di live, di cui il primo a Roma, presso il Palladium della Garbatella. “Ci saranno state mille persone”, ricorda a Sorrisi, aggiungendo anche che il suo ultimo concerto è molto recente e proprio per festeggiare il suo cinquantesimo compleanno. Il tutto in previsione di un tour estivo che lo vedrà impegnato nei prossimi mesi. Questa sera, venerdì 8 giugno 2018, i fan potranno vedere Massimo Di Cataldo all’opera con una nuova impresa musicale. Ora o mai più segna infatti il suo ritorno su Rai 1, per un talent in cui vestirà i panni di allievo. Tolti quei capelli ribelli che lo rendevano riconoscibilissimo negli anni Novanta, l’artista non ha mai abbandonato la scena ed ora punta anche sui giovani. Merito dell’impegno come produttore musicale, anche se ha due diversi tipi di rimpianti. Dovendo guardare al passato, Di Cataldo non può dimenticare di aver rifiutato Aggiunti un posto a tavola, un musical che avrebbe potuto aprirgli le porte del teatro.

“CI CREDI ANCORA ALL’AMORE”, L’ULTIMO SINGOLO

Ci credi ancora all’amore è l’ultimo singolo di Massimo  Di Cataldo, interpretato in occasione del suo 50esimo compleanno. Lo scorso aprile il cantante di Soli e Che sarà di me, ha raccolto infatti i fan al Piper Club con un grande party che ha visto al suo fianco diversi amici e comici. Anche se non ha mai abbandonato la musica, il cantante ha vissuto un vero e proprio incubo personale subito dopo le accuse dell’ex compagna Anna Laura Millacci. Nel 2013 la donna lo ha infatti denunciato per presunte percosse, tali da provocarle un aborto spontaneo, ma Di Cataldo dovrà impiegare oltre un anno per dimostrare di essere innocente. Per gli inquirenti, ricorda Il Giornale, la Millacci si era inventata tutto solo per gettare fango sull’ex compagno. Per il cantante però non è stato facile affrontare quel periodo, rimasto da solo sia per il fuggi fuggi di tanti amici sia per il mancato sostegno dei colleghi. “Solo Pippo Baudo mi ha difeso in un’intervista”, ricorda ancora, aggiungendo di non essere riuscito ad uscire di casa per diversi mesi. Ha avuto infatti paura dell’opinione delle persone, che lo accostassero al femminicidio e che lo vedessero come un violento. “Sono stato prima la vittima della mia ex compagna e poi dei giornali”, afferma, aggiungendo anche con una nota di rammarico che quelle accuse così scottanti lo hanno colpito sia dal punto di vista personale che professionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori