THE BLACKLIST 5/ Anticipazioni dell’8 giugno 2018: Samar è ancora viva?

- Morgan K. Barraco

The Blacklist 5, anticipazioni dell’8 giugno 2018, su Fox Crime. Aram cerca un modo per trovare Samar; Red partecipa all’asta per recuperare la valigia. 

theblacklist_jamesspader_01_facebook
The Blacklist

THE BLACKLIST 5, ECCO DOVE SIAMO RIMASTI 

Nella seconda serata di oggi, venerdì 8 giugno 2018, Fox Crime trasmetterà un nuovo episodio di The Blacklist 5, in prima Tv assoluta. Sarà il 21°, dal titolo “Lawrence Dean Devlin“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana precedente: la cattura di Garvey mette in crisi il rapporto fra Red (James Spader) e Liz (Megan Boone). L’agente decide di prendere temporaneamente le distanze, distratta dalla comparsa improvvisa di una ragazzina. La task force inizia ad indagare sulla sua identità e si scopre che è in qualche modo collegata a degli strani rituali. Maybelle (Austyn Johnson) intanto viene ricoverata in ospedale ed un testimone racconta una storia alla task force, a partire da una particolare famiglia che afferma di purificare le anime infette con il fuoco. La ragazzina riferisce in seguito a Liz di essere riuscita a fuggire con il padre, che tuttavia è stato catturato. Il genitore infatti era venuto a conoscenza di una persona in grado di guarire la piccola, un certo Moore. Poco dopo, un finto inserviente preleva Maybelle davanti agli occhi di Liz e Samar (Mozhan Marnò), che si lancia nel suo inseguimento. La lotta fra l’ex cecchina e lo sconosciuto finisce però con la cattura di Samar. Aram (Amir Arison) inizia a temere il peggio, ma Ressler (Diego Klattenhoff) riesce a trovare delle tracce che conducono fino a Nicholas Moore (Bob Gunton). La moglie rivela però che la ragazzina non ha mai conosciuto Moore, ma ha letto il libro in cui parla della setta e dei metodi per proteggersi. Nel frattempo, Red fa delle pressioni ad un contatto che gli permette di parlare con Judson (Shane Patrick Kearns), il braccio destro di Garvey. Si scopre così che prima di morire, il Marshall ha fatto un viaggio fino in Costa Rica, dove potrebbe aver nascosto la valigia con i resti. Subito dopo, Lillian (Fiona Dourif) entra in contatto con il blacklister e lo convince ad accettare un incontro in cambio delle informazioni su Naomi. La setta invece inizia a discutere sulla possibilità di non uccidere Maybelle, mentre Aram riceve delle informazioni sul luogo che potrebbe essere scelto per i sacrifici. Anche se Maybelle fa di tutto per convincere la madre ad aiutarla, la setta avvia la cerimonia di purificazione. Quando il leader sta per dare ordine di bruciarla viva, i federali fanno irruzione nel bosco e costringono tutti gli adulti a rientrare verso il rifugio, mentre Liz recupera la ragazzina e la porta in salvo. Aram però è convinto che l’unica soluzione per sapere dove si trova Samar sia entrare in contatto con il gruppo. Decide quindi di violare il protocollo e riesce a farsi ascoltare dal gruppo, scoprendo poi che Moore è il leader della setta. Intanto, Red scopre che la madre di Lillian è morta diverso tempo prima, uccisa da due colpi d’arma da fuoco. Prima che il blacklister parta per il Costa Rica, Liz lo obbliga a fermare l’operazione ed aiutarla a trovare Samar.  

ANTICIPAZIONI DELL’8 GIUGNO 2018, EPISODIO 21 “LAWRENCE DEAN DEVLIN”

I guai di Samar non si sono conclusi con l’episodio precedente. L’ex cecchina è finita infatti dritta nel mirino di un blacklister e questo mette del tutto in pericolo la sua vita. Per questo Aram e la task force lavorano senza sosta per poterla localizzare, prima che sia troppo tardi. Le uniche informazioni ottenute dalla squadra riguardano un assassino molto attivo, che avrebbe ordinato a dei sicari di rapire Samar. Il primo sospettato è Lawrence Devlin, un uomo che sembra adorare il lavoro di assassino. Anche l’impresa di Red ha subito una battuta d’arresto grazie alle informazioni ottenute su Naomi dalla prima figlia, Lillian. Adesso è arrivato però il momento per il blacklister di raggiungere il Costa Rica da solo, per impedire che un’asta sotterranea riesca a trovare un compratore per la valigia con i resti. L’unico modo per fermare l’operazione finanziaria è riuscire ad ottenere un incontro con il boss interessato all’acquisto. Una volta ottenuto il nome, Red scopre che Sutton Ross è ancora vivo.  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori