FEDERICA DE LUCA/ Uccisa con il figlio di 4 anni dal marito Luigi Alfarano (Amore criminale)

- Morgan K. Barraco

La morte di Federica De Luca ha sconvolto l’Italia. È stata infatti uccisa dal marito Luigi Alfarano che ha anche assassinato il loro figlio. Amore criminale ne parlerà stasera

amore_criminale_pivetti_facebook
Amore Criminale, Veronica Pivetti (foto da Facebook)

Picchiata e infine uccisa al fianco del figlio di 4 anni: la morte di Federica De Luca ha sconvolto l’Italia e la famiglia con una delle tragedie che hanno lasciato il segno nel nostro Paese. A compiere il terribile gesto è stato il compagno di vita Luigi Alfarano, un impiegato dell’Ant di 50 anni che non accettava la volontà della donna di procedere con le pratiche di separazione. Il marito ha posto così fine alla vita di Federica e al figlioletto, subito dopo una violenta lite. Amore Criminale ripercorrerà la storia di Federica De Luca grazie alla puntata che andrà in onda su Rai 3 oggi. “Andrea ti amo”: è questo uno degli ultimi messaggi al figlio lasciati su Facebook dalla donna di trent’anni, arbitro della Fipav e ritrovata morta nel giugno di due anni fa nel proprio appartamento di Taranto. La strage è avvenuta nel corso di un forte contrasto con il marito Luigi Alfarano, sottolinea La Repubblica, che l’ha picchiata ed infine strangolata.

FEDERICA DE LUCA, LA RICOSTRUIZIONE SULLA SUA MORTE

Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, il 50enne avrebbe lasciato il posto subito dopo in compagnia del piccolo Andrea, che ha ucciso più tardi con un colpo di pistola alla nuca. Infine si è tolto la vita con la stessa arma usata per il delitto del bambino. A un passo dalla separazione, la giovane vita di Federica De Luca si è spenta per mano altrui e il suo nome è diventato tristemente noto per la strage di Taranto che la riguarda da vicino. Il giorno del suo delitto, la 30enne si sarebbe dovuta recare in uno studio legale con il marito Luigi Alfarano per discutere dei termini della loro separazione. Il 50enne tuttavia non ha retto alla tensione, compiendo il folle gesto con cui ha strappato la vita non solo alla moglie, ma anche al figlio di 4 anni nato dalla loro unione.

L’UCCISIONE DEL FIGLIO DI 4 ANNI

A ritrovare il corpo di Federica è stata la madre, come ricorda La Repubblica, allarmata perché non sentiva più notizie della figlia. All’arrivo dei Vigili del fuoco la macabra scoperta: il cadavere della ragazza mostrava segni evidenti di ferite da difesa, dovute allo scontro con Alfarano, e di strangolamento. La preoccupazione di familiari e inquirenti è aumentata a causa dell’assenza dell’uomo e del figlio Andrea, ritrovati in seguito grazie alle ricerche delle forze dell’ordine, in zona Chiatona, in provincia di Taranto. Alfarano ha scelto tra l’altro di togliere la vita al bambino e a se stesso in un casolare già collegato con una tragedia familiare, dovuta alla strage del primario Enrico Brandimarte. Nel marzo del 2008, il medico aveva ucciso i figli di 14 ed 11 anni e infine la moglie di 44 anni, Anna Maria Fanelli, scegliendo poi di togliersi la vita a sua volta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori