IL BURBERO, RETE 4/ Info streaming del film di Adriano Celentano (oggi, 14 luglio 2018)

- Cinzia Costa

Il burbero, il film in onda su Rete 4 oggi, sabato 14 luglio 2018. Nel cast: Adriano Celentano, Debra Feuer e Angela Finocchiaro, alla regia Castellano e Pipolo. Il dettaglio della trama.

il_burbero_film
il film commedia in seconda serata su Iris

Il film “Il burbero” con Adriano Celentano non ha convinto del tutto la critica: “Sorretto da una storia un po’ più conseguente di quelle solitamente interpretate dal molleggiato nazionale, il film offre un accettabile divertimento per tutti. Il pubblico, naturalmente, non ha risposto come in altre, meno brillanti occasioni”, ha scritto Francesco Mininni, du Magazine italiano tv. Laura e Morando Morandini, su Telesette, hanno commentato: “Passati i deliri parareligiosi di “Joan Lui”, Celentano torna in famiglia tra Castellano & Pipolo, la coppia carbone, e Cecchi Gori. Qualche gag indovinata in un intreccio strascicato. La brava Finocchiaro non ha spazio”. Ricordiamo che “Il burbero”, clicca qui per vedere una scena del film, andrà in onda su Rete 4 partire dalle 21.15 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SUL FILM

Rete 4 si lascia trasportare dalla commedia in questa sera del 14 luglio e lo fa con la messa in onda della pellicola del 1986 che vede protagonista Adriano Celentano nei panni di Tito Torrisi, un burbero avvocato. La regia del film nato da una produzione italiana è stata affidata alla coppia Castellano e Pipolo che insieme hanno anche esteso il soggetto e la sceneggiatura. La produzione è stata eseguita Mario e Vittorio Cecchi Gori mentre il montaggio è stato realizzato da Antonio Siciliano con le musiche composte da Mariano Dett e la scenografia curata da Massimo Corevi. Uno dei principali protagonisti di questa pellicola è l’attore Romano Mattia Sbragia, vero e proprio figlio d’arte in quanto suo padre era l’attore teatrale e drammaturgo romano Giancarlo Sbragia. Nato a Roma nell’aprile del 1952 Mattia ha esordito sul grande schermo nel 1974 grazie al regista Franco Rossetti che lo ha inserito nel cast del film Nipoti miei diletti. Quattro anni più tardi è arrivata una seconda opportunità per lui Grazie al cineasta Nelo Risi che gli ha permesso di recitare nel film idillio L’Infinito di Giacomo Leopardi mentre qualche mese più tardi ha lavorato per Tonino Cervi nel film Ritratto di borghesia in nero.Tra le principali pellicole della sua carriera ricordiamo Grandi magazzini, Il caso Moro, Il tenente dei Carabinieri, Mia moglie è una bestia, L’avaro, Occhio alla perestrojka, Facciamo Paradiso, Only You Amore a prima vista, La passione di Cristo, Ocean’s Twelve e Buongiorno papà.

NEL CAST ADRIANO CELENTANO

Nella prima serata di questo sabato 14 luglio a partire dalle ore 21:30 sulle frequenze di Rete 4 viene mandato in onda il film commedia Il burbero. Si tratta di una pellicola italiana prodotta nel 1986 da Mario e Vittorio Cecchi Gori la cui regia è stata affidata al duo Castellano e Pipolo i quali si sono occupati anche della scrittura e sviluppo del soggetto e della sceneggiatura. La colonna sonora è stata scritta dal celebre compositore italiano Mariano Detto autore delle musiche di tanti film italiani di genere commedia mentre nel cast oltre alla principale protagonista che è Adriano Celentano figurano Debra Feuer, Jean Sorel, Angela Finocchiaro, Mattia Sbragia e Peppe Lanzetta. Ma ecco la trama del film nel dettaglio.

IL BURBERO, LA TRAMA DEL FILM

Una bellissima e giovane cameriera italo-americana di nome Mary lavora in un noto locale di New York in attesa che suo marito Giulio la raggiunga dopo un viaggio in Italia. Tuttavia una sera mentre si trova a lavoro, Mary riceve la telefonata proprio di Giulio con la quale quest’ultimo la invita a raggiungerlo quanto prima in Italia in quanto grazie ad un affare andato molto bene, è riuscito a guadagnare un enorme quantitativo di denaro che permetterà a lui ed alla stessa Mary di avere una vita maggiormente agiata e confortevole. Mary si licenzia praticamente in tronco lasciando la propria divisa sul bancone e precipitandosi a casa per preparare le valigie e quindi immettersi in viaggio alla volta di Firenze ed ossia la città dove suo marito Giulio si trova. All’aeroporto però Mary ha una brutta sorpresa in quanto sul primo aereo diretto a Firenze praticamente non c’è posto salvo venire a sapere che un burbero avvocato italiano di nome Tito ha prenotato due posti uno accanto all’altro pur essendo soltanto lui a viaggiare. Infatti proprio in ragione del suo carattere alquanto burbero Tito ha il vizio di prenotare sempre due posti l’uno vicino all’altro in maniera tale da non avere al proprio fianco un compagno di viaggio che possa dargli fastidio. Mary però incomincia a pregare l’avvocato di lasciarle il posto con la promessa di non aprire bocca per tutta la durata del volo. Tito acconsente alla cosa ma ben presto se ne pentirà perché la donna proprio non riesce a stare zitta. I grattacapi che Mary procurerà a Tito non sono finiti qui in quanto una volta atterrati a Firenze la donna scoprirà che il marito si è trovato impelagato in un furto il cui bottino è stato del valore di 15 miliardi di lire. L’uomo viene però braccato dai suoi complici che naturalmente vogliono recuperare la loro parte. Per venirne fuori da una situazione quanto mai complicata Mary non può fare altro che farsi aiutare dallo stesso Tito che tuttavia è l’avvocato dell’assicurazione che aveva coperto da eventuali furti l’importante quadro oggetto del furto per cui la loro conoscenza è stata tutt’altro che fortuita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori