DIO PERDONA… IO NO!, RETE 4/ Info streaming del film con Bud Spencer e Terence Hill (oggi, 19 luglio 2018)

- Morgan K. Barraco

Dio perdona… io no! va in onda su Rete 4 oggi in prima serata. Nel cast troviamo Bud Spencer, Terence Hill e Frank Wolff, alla regia Giuseppe Colizzi. Il dettaglio della trama.

dio_perdona_io_no_film
il film western in prima serata su Rete 4

“Dio perdona… io no!”, diretto da Giuseppe Colizzi, è il primo film della fortunata coppia Bud Spencer e Terence Hill. Fu Colizzi a proporre di cambiare i veri nomi dei due attori con nomi d’arte. Secondo il regista bisognava trovare qualcosa di più “americano” per far colpo a livello internazionale. Come riporta Storiedicinema.com, Colizzi consegnò a Mario Girotti una lista di nomi: “La produzione mi propose una lista di una decina di nomi e io scelsi questo, perché era facile da leggere anche per un italiano. Misi la condizione che finito il film sarei ridiventato Mario Girotti. Poi invece…”, ha raccontato Terence Hill. Il nome d’arte di Carlo Pedersoli nacque dal connubio tra una birra e uno dei suoi attori preferiti: “Mi piaceva Spencer Tracy e poi bevevo birra Budweiser (commercializzata in italia semplicemente come Bud), così sono nati cognome e nome”, si legge sempre su Storiedicinema.com. Ricordiamo che “Dio perdona… io no!”, clicca qui per vedere una scena del film, andrà in onda su Rete 4 partire dalle 21.30 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SULLA PRODUZIONE DEL FILM 

La pellicola Dio perdona… io no! è stata scritta e diretta da Giuseppe Colizzi ed è stata prodotta da Enzo D’Ambrosio per la casa di produzione Crono Film. Il montaggio è stato realizzato da Sergio Montanari con gli effetti speciali di Catalano Galliano e Alfredo Segoviano mentre le musiche della colonna sonora sono state scritte da Angel Oliver e la scenografia ideata da Gastone Carsetti. La pellicola è nata da una collaborazione tra Italia e Spagna nel 1967 con la durata di quasi due ore. Dio perdona… io no! è il primo film con protagonisti Bud Spencer e Terence Hill, il primo di una lunga amicizia fuori e dentro il set. Un legame in realtà nato grazie ad un evento fortuito, dato che Hill è stato chiamato all’epoca per sostituire il vero protagonista, Peter Martell, alias Pietro Martellanza. A causa di un infortunio di quest’ultimo, l’attore ha preso il suo posto consacrando se stesso al successo. La pellicola è stata inoltre omaggiata in altri lavori cinematografici. Benicio Del Toro cita il titolo nel trailer di Machete (2010), mentre una sua sequenza viene proiettata all’interno del documentario del 2000 Kino Kolossal – Herkules, Maciste & Co. Senza considerare la trasposizione comica di un altro celebre duo italiano, Franco e Ciccio, con il loro Ciccio perdona… io no! del 1968. 

NEL CAST TERENCE HILL

Dio perdona… io no! è il film che Rete 4 trasmetterà nella sua prima serata di oggi, giovedì 19 luglio 2018. La messa in onda è prevista per le 21.30 e riguarda una pellicola del ’67 diretta da Giuseppe Colizzi, con protagonista la celebre coppia formata da Bud Spencer e Terence Hill. Del genere western, la sceneggiatura è curata dallo stesso Colizzi, mentre la produzione è di Enzo D’Ambrosio. Le musiche sono state realizzate da Angel Oliver, alias di Carlo Rustichelli. Nel cast troviamo inoltre attori come Frank Wolff, Gina Rovere, Frank Bana, Remo Capitani, Giancarlo Bastianoni e Giovanna Lenzi. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

DIO PERDONA IO NO!, LA TRAMA DEL FILM WESTERN

La trama di Dio perdona… io no! segue da vicino la vita di Cat Stevens, un pistolero con la passione per il gioco d’azzardo. Un giorno viene informato da Earp, un pistolero che lavora per una compagnia di assicurazioni, che un gruppo di banditi ha preso d’assalto l’oro che un treno stava trasportando su incarico di una banca. Data la popolarità dei criminali come assassini, Earp è convinto che dietro il piano ci sia Bill Sant’Antonio, un bandito conosciuto per la sua crudeltà e che risulta morto dieci anni prima, proprio ad opera di Cat Stevens. Si scopre così che Bill in realtà non è morto ma ha creato uno stratagemma per poter rubare l’oro ai suoi stessi complici. Una volta trovato il suo nascondiglio, i due verranno tuttavia catturati dal nemico e destinati ad atroci torture. Cat tuttavia riesce a creare un diversivo approfittando del loro carceriere. Una volta che anche Earp è riuscito a liberarsi, Cat darà vita ad un duello finale con il suo storico nemico, scegliendo di seguire le regole. La situazione tuttavia precipiterà quando Earp verrà ferito dal bandito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori