L’ANNO DEL DRAGONE, IRIS/ Info streaming del film di Michael Cimino (oggi, 19 luglio 2018)

- Morgan K. Barraco

L’anno del dragone vain onda su Iris oggi in prima serata. Nel cast: Mickey Rourke, John Lone e Ariane Koizumi, alla regia Michael Cimino. La trama del film nel dettaglio.

lanno_del_dragone_film
il film poliziesco in seconda serata su Rete 4

Laura e Morando Morandini, su Telesette, hanno definito “L’anno del dragone”: “Un convulso, teso, isterico film d’azione sotto il segno della morte violenta. Cimino gli ha dato il ritmo, l’energia gli eccessi del suo eroe, un poliziotto reduce del Vietnam, che ha tutto il mondo in gran dispetto e per cui il troppo non esiste”. Massimo Bertarelli, sul Giornale, ha scritto: “Eccitante ma sicuramente troppo lungo kolossal sul racket dell’Estremo Oriente, costato una fortuna e diretto dal talentoso megalomane Michael Cimino. Ritmo ora concitato ora blando, ambientazione curata nei dettagli, molta, insistita violenza con un finale rubato al western. L’isterico Mickey Rourke non si può certo definire un modello di simpatia”. Ricordiamo che “L’anno del dragone”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Iris a partire dalle 21.00 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SUL FILM 

Il genere poliziesco e thriller approdano nella prima serata di Iris questo giovedì 19 luglio 2018, con la pellicola proposta dallo stesso canale, dal titolo L’anno del dragone. Prodotta in USA nel 1985 e affidata alla regia di Michael Cimino, il soggetto è stato tratto dal romanzo di Robert Daley. Il montaggio della pellicola è stato realizzato da Noelle Boisson e Francoise Bonnot con le musiche di David Mansfield e la scenografia di Wolf Kroeger. Data l’ambientazione e la trama del film, L’anno del dragone è stato realizzato anche in mandarino, cantonese e vietnamita, oltre che in inglese e polacco. Il budget usato per le riprese è stato stimato attorno ai 24 milioni di dollari, ma l’incasso nei soli USA è stato di meno di 19 milioni. Il finale della pellicola è stato invece affidato a Michael Cimino, che tuttavia è dovuto sottostare ad alcune richieste da parte della produzione. Secondo il regista infatti la scena finale è stata richiesta da Oliver Stone solo per collegarla alla sua particolare situazione sentimentale con una donna vietnamita. Un’altra curiosità, segnala IMDB, riguarda inoltre alcune riprese effettuate nella Carolina del Nord e attribuite invece a New York. Set così realistici che sembra che persino Stanley Kubrik non sia riuscito a cogliere la finzione durante la premiere del film.

NEL CAST ANCHE JOHN LONE

L’anno del dragone è il film proposto da Iris per la prima serata di oggi, giovedì 19 luglio 2018. Andrà in onda dalle 21.00 ed è una pellicola poliziesca e drammatica diretta da Michael Cimino nell’85. La trama si ispira invece al romanzo omonimo scritto da Robert Daley e adattato per il cinema dal brillante Oliver Stone. Nel ruolo di protagonista troviamo invece Mickey Rourke, al fianco di altri elementi importanti. Nel cast sono presenti infatti attori quali John Lone e Ariane Koizumi, oltre a Raymond Barry, Victor Kong e Jack Kehler. Le musiche sono state realizzate invece da David Mansfield, mentre il produttore è Dino De Laurentiis. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

L’ANNO DEL DRAGONE, LA TRAMA DEL FILM POLIZIESCO

La trama de L’anno del dragone vede Chinatown in ginocchio a causa del controllo della Triade. Joey Tai ha inoltre appena assunto il comando del clan e decide di allargare il giro d’affari puntando tutto sul traffico di droga. In questo modo potrà assicurarsi un ruolo di primo piano rispetto ai clan più anziani, riuscendo a dimostrare la propria leadership. La Triade ha inoltre un patto non ufficiale con la mafia italiana, vista ancora come leader della criminalità organizzata, ma le bande più giovani cinesi non intendono prestare attenzione all’accordo. Dopo la morte di Jackie Wong, il capo della Triade, la Polizia di New York si troverà sempre più in difficoltà. La guerra fra bande vedrà tuttavia l’entrata in scena di Stanley White, un Capitano di Polizia che decide di assumere il caso per ripulire il quartiere. Potrà contare inoltre sul supporto di una reporter, che lo aiuterà a sgominare la Triade. Andando controcorrente rispetto alle aspettative, Stanley deciderà inoltre di puntare tutto su Joey Tail, che secondo i suoi sospetti è il reale mandante dell’uccisione dello zio Wong. Decide quindi di infiltrarsi sotto copertura nella banda del cinese, dando vita così ad una personale battaglia contro il suo nuovo nemico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori