UN’ESTATE IN PROVENZA, RAI MOVIE/ Info streaming del film con Anna Galiena (oggi, 24 luglio 2018)

- Cinzia Costa

Un’estate in Provenza, il film in onda su Rai Movie oggi, martedì 24 luglio 2018. Nel cast: Jean Reno, Anna Galiena e Lukas Pelissier, alla regia Rose Bosch. Il dettaglio della trama.

un_estate_in_provenza_film
Jean Reno nel film "Un'estate in Provenza"

Il film Un’estate in Provenza ha diviso la critica: “È uno di quei film che promettono, ma non mantengono l’immersione in atmosfere insieme realistiche e fiabesche”, ha scritto Valerio Caprara, sul Mattino. E ha aggiunto: “La Provenza ce la mette tutta, male sue magnifiche inquadrature sono costrette a fare da cartolinesco supporto a una serie di episodietti quanto mai banali”. Invece Gian Luigi Rondi, sul Tempo, ha elogiato i protagonisti e l’ambientazione: “Al centro una splendida Anna Galiena nelle vesti per lei insolite ma piacevoli di nonna e un brusco Jean Reno, arcigno ma alla fine simpatico nonno molto affettuoso. Attorno la Provenza, anzi quella sua parte più selvatica e ventosa, la Camargue”. Ricordiamo che “Un’estate in Provenza, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Rai Movie a partire delle 21.10 ma sarà possibile vederlo anche sintonizzando i propri dispositivi mobile a Rai Play, cliccando qui.

CURIOSITÀ SULLA PRODUZIONE DELLA PELLICOLA

La prima serata di Rai Movie di oggi, martedì 24 luglio 2018 ha scelto di mandare in onda la pellicola per i suoi telespettatori il lavoro francese diretto da Rose Bosch nel 2014 dal titolo Un’estate in Provenza. La produzione della pellicola è stata curata da Alain Goldman mentre le case di produzione che hanno fatto parte del progetto sono Gaimont e Legende Films,la distribuzione è stata invece gestita dalla Nomad Film Distribution e la LVR Digital, la scenografia infine è stata ideata e realizzata da Willi Margery. La regista Rose Bosch, che è anche la sceneggiatrice del film, ha affermato di aver voluto realizzare ‘Un’estate in Provenza’ avendo avuto l’idea dopo una riflessione riguardo al fatto che i nonni di oggi, austeri e chiamati a seguire con un occhio i figli e con l’altro i nipoti, sono stati i giovani ribelli di un tempo, che hanno vissuto l’estate dell’amore e della contestazione del 1968. La Bosch ha voluto dunque giocare su questo contrasto affidandosi ad una garanzia come Jean Reno e cercando un’attrice dalla fisicità e dai modi prorompenti come Anna Galiena, proprio per rendere visivamente gli scontri e i contrasti della sceneggiatura. Uscito nel 2014 in Francia, ‘Un’estate in Provenza’ ha avuto una buona accoglienza al botteghino ma non è riuscito ad essere quel blockbuster estivo che si augurava la produzione, anche considerando la tematica molto fresca e allegra. In Italia la pellicola è arrivata con due anni di ritardo, ma è stata apprezzata soprattutto come film per il piccolo schermo con i suoi passaggi in televisione.

NEL CAST ANCHE ANNA GALIENA

Un’estate in Provenza sarà il film in onda in prima serata sul digitale terrestre in chiaro di Rai Movie questa sera, martedì 24 luglio 2018 alle ore 21.10. La pellicola è stata realizzata e diretta dalla regista francese Rose Bosch nel 2014, e annovera nel suo cast il celebre attore transalpino Jean Reno nel ruolo di Paul. Completano il cast l’italiana Anna Galiena nel ruolo di Irene, Lukas Pelissier nella parte di Theo, Hugues Aufray interpreta Elie mentre Chloé Jouannet ha il ruolo di Lea. Aure Atika è Magali, Jean-Michel Noirey ha la parte di Jean-Mi mentre Charlotte De Turckheim ha il ruolo di Laurette. Tom Leeb interpreta Tiago, Raphaelle Agogue è Emilie e infine Hugo Dessioux ha la parte di Adrien. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

UN’ESTATE IN PROVENZA, LA TRAMA DEL FILM

‘Un’estate in Provenza’ racconta la storia dei fratelli Lea, Adrien e Theo, quest’ultimo non udente. I tre ragazzi arrivano nelle campagne della Provenza per passare il periodo estivo in compagnia dei nonni Paul e Irene. Paul in particolare non ha mai visto i nipoti prima di quel momento a causa di un’antica lite con la figlia, e quando deve andare a prenderli alla stazione la situazione sembra paradossale, con un grande imbarazzo e poca affinità tra nipoti e nonno. Inizialmente i tre fratelli sembrano incompatibili con la vita di campagna, senza tecnologia e con molte scomodità. Tra i nonni e i nipoti però progressivamente si rompe il ghiaccio, tanto che la nonna Irene acconsente a installare il wifi nella casa di campagna, e addirittura a creare un profilo Facebook per nonno Paul. Questa innovazione in particolare rimetterà l’uomo in contatto con amici della gioventù che faranno scoprire ai ragazzi qualcosa di assolutamente inaspettato, Paul è stato infatti un figlio dei fiori che, in contrasto col suo aspetto austero del momento, ha vissuto un’epoca di grande trasgressione e libertà negli anni Sessanta. Nel frattempo i ragazzi conoscono alcuni coetanei del paese dei nonni, e Lea in particolare si innamorerà di un ragazzo che si scoprirà essere uno spacciatore. Una situazione che metterà in pericolo la ragazza: nonno Paul non potrà intervenire immediatamente a causa del suo passato da alcolista che lo porterà ad avere un incidente. L’uomo instaurerà un rapporto speciale con il nipotino sordo, Theo, e alla fine riuscirà a portar via Lea dal brutto giro nel quale era caduta, arrivando anche ad assumere delle anfetamine. Al momento della partenza, nonno Paul si ricongiungerà anche con la madre dei ragazzi, tornando a parlarle dopo molti anni, e confiderà al piccolo Theo di aver vissuto in loro compagnia l’estate più bella della sua esistenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori