Vanessa Redgrave, Leone d’Oro alla carriera a Venezia 75/ L’attrice britannica ha vinto l’Oscar nel 1978

- Hedda Hopper

Vanessa Redgrave sarà tra i premiati nella prossima Mostra del Cinema di Venezia 75, per lei Leone d’oro alla carriera: tra i riconoscimenti del passato anche un Premio Oscar.

mostra_cinema_venezia_festival_2017_facebook
Festival del Cinema di Venezia 2017

Vanessa Redgrave verrà premiata con il Leone d’Oro alla carriera nel corso della 75esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Si tratta dell’ennesimo riconoscimento di una vita caratterizzata da grandi soddisfazioni dal punto di vista professionale. Nel suo passato, infatti, l’attrice britannica ha ottenuto un Premio Oscar, due Golden Globe, un BAFTA (alla carriera), uno Screen Actors Guild Award, due Emmy, due Prix a Cannes e una Coppa Volpi a Venezia. Grazie alla sua attività a teatro, ha vinto anche un Tony Award e un Olivier Award per la migliore attrice. L’Oscar come migliore attrice non protagonista è stato da lei conquistato nel 1978 grazie al film ‘Giulia’ (in tale circostanza Jason Robards si era aggiudicato il premio come miglior attore non protagonista). Tale riconoscimento aveva però scatenato una forte opposizione da parte della Lega di Difesa Ebraica, in quanto la Redgrave in passato aveva finanziato un documentario a favore della Palestina. Oltre alla vittoria del 1978, l’attrice ha ricevuto anche altre cinque nominations per ‘Morgan matto da legare’ (1966), ‘Isadora’ (1968), ‘Maria Stuarda, regina di Scozia’ (1971), ‘I bostoniani’ (1984) e ‘Casa Howard’ (1992). [Agg. di Dorigo Annalisa]

UNA VITA DI DOLORE

È stato attribuito alla nota attrice Vanessa Redgrave il Leone d’oro alla carriera della 75esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica che si terrà a venezia dal 29 agosto all’8 settembre. Una decisione che è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta. La Mostra del Cinema, ogni anno, assegna infatti due Leoni d’Oro alla carriera: a un regista e a un attore o un’attrice. La Redgrave è una di questi. Proprio lei, in una recente intervista a Io Donna, ha raccontato di essere una donna che ha affrontato e si è messa alla prova con mille battaglie. Di indole ribelle, la Redgrave ha ammesso “Mi sono ribellata anche al dolore”, visto che le perdite nella sua vita non sono mancate ma mai l’hanno distrutta. Vanessa si è sempre rialzata, più forte di prima. (Aggiornamento di Anna Montesano)

IMPORTANTE RICONOSCIMENTO PER VANESSA REDGRAVE

La 75esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia è ormai alle porte e i primi dettagli stanno pian piano venendo a galla come il Leone d’oro alla carriera che quest’anno andrà all’attrice britannica Vanessa Redgrave che ha saputo dare lustro a personaggi complicati mettendo al primo posto la sua sensibilità e la sua arte. Sarà lei ad essere premiata con lo speciale premio alla prossima Mostra del Cinema di Venezia, che si terrà al Lido dal 29 agosto all’8 settembre. A prendere la decisione e ad annunciarla è stato lo stesso Cda della Mostra nella figura di Paolo Baratta che hanno deciso di accogliere la proposta del direttore della rassegna, Alberto Barbera: “Attrice sensibile e capace di infinite sfumature, interprete ideale di personaggi complessi e no di rado controversi. Unanimamente considerata tra le migliori interpreti femminili del cinema moderno“. Il quadro dei premi speciali si completa con la decisione di dare quello destinato alla regia a David Cronenberg.

LA REAZIONE DI VANESSA REDGRAVE

L’attrice de “La vacanza nelle paludi del Veneto” ultimamente è tornata in Veneto per The Aspern Papers e proprio lei lo ha rivelato a chi l’ha raggiunta per conoscere la sua prima reazione alla notizia. In particolare, la Redgrave ha spiegato: “Sono sbalordita e straordinariamente felice di sapere che sarò premiata col Leone d’oro alla carriera dalla Mostra di Venezia. La scorsa estate stavo girando proprio a Venezia ‘The Aspern Papers’. Molti anni fa ho girato ‘La vacanza’ nelle paludi del Veneto. Il mio personaggio parlava solo in dialetto veneziano. Scommetto di essere l’unica attrice non italiana ad aver recitato un intero ruolo in dialetto veneziano! Grazie infinite cara Mostra!“.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori