Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitici “proprietari” e “di terze parti”, nonché cookie di profilazione “di terze parti” per finalità pubblicitarie. Clicca su “Leggi la normativa estesa” per saperne di più sull’utilizzo dei cookie o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Cliccando su “OK” acconsenti all’uso dei cookie per migliorare la tua esperienza utente Leggi la normativa estesa
21 novembre 2018 – AGGIORNATO ALLE 7:03

Valentina Fradegrada e l'Upsidedown bikini/ Chi è la modella che ha lanciato il trend del "bikini al rovescio"

Valentina Fradegrada lancia la moda dell'Upsidedown bikini. Di cosa si tratta? La modella diffonde il trend del 'bikini al rovescio' che fa impazzire il web!

05.07.2018 - Anna Montesano

Valentina Fradegrada e l'Upsidedown bikini

La modella italiana Valentina Fradegrada ha lanciato la nuova moda dell’estate riguardo i bikini. Parliamo dell’«upsidedown bikini» per capirci meglio il «bikini al rovescio», quest’anno l’iniziativa particolare ha già ottenuto un grande successo anche sui siti internazionali. In pratica parliamo di un modo alternativo di legare la parte superiore del costume da bagno: i lacci dietro al collo non si legano, ma le stringhe vanno annodate tra loro intorno al pezzo. Il risultato, secondo l’ideatrice, è esteticamente il top e consente di ottenere una tintarella ( perfetta senza i segni del costume. Conosciamo meglio Valentina Fradegrada, nata a Bergamo il 2 settembre 1991. Il portale deejay.it, ha intervistato la Fradegrada per capire meglio il suo progetto.

ECCO COM’È NATA QUESTA “INTUIZIONE”

“Lo posso dire qua in anteprima: stiamo creando la nostra prima collezione. A breve avrò news”. Riguardo l’intuizione nell’allacciare il costume in quel modo dice: “Io utilizzo questo metodo per allacciare il costume da tantissimi anni, perché odio i segni del costume, e in spiaggia mi piace essere il più comoda possibile. L’anno scorso ho iniziato a fare delle foto con l’Upsidedown Bikini, ed è andato immediatamente virale. È arrivato fino in America, dove hanno persino fatto una challenge. Questa è la seconda estate, e fra poco lanceremo la prima collezione”. I costumi sono disegnati da lei stessa: “Li ho disegnati io. La sfida è stata rendere più agibile il modo di allacciare il costume. Ci siamo focalizzati su quello. È una questione “di brevetto”. Pian piano amplieremo la collezione”. Il tempo dirà se la sua intuizione risulterà davvero vincente.

Ti potrebbe interessare anche