Giovanni Caccamo/ Canta “Era d’estate” in onore di Sergio Endrigo (Una serata Bella… senza fine)

- Morgan K. Barraco

Nel corso di “Una serata Bella… senza fine”, questa sera su Rete 4, Giovanni Caccamo omaggerà Sergio Endrigo cantando “Era d’estate” e “Te lo leggo negli occhi”.

giovanni_caccamo_foto_facebook_2018
Giovanni Caccamo, Sanremo 2018

Giovanni Caccamo sarà uno dei grandi artisti che vedremo sul palco del Teatro dal Verme questa sera, domenica 8 luglio 2018, in occasione della replica di “Una serata Bella… senza fine”. Un omaggio a tre grandi nomi della musica italiana, Gino Paoli, Sergio Endrigo e Luigi Tenco e che vedrà il cantautore siciliano dividere la scena con tanti altri colleghi. La prima esibizione di Caccamo avverrà in apertura di serata, dopo aver preso il posto di Ornella Vanoni. Il brano che interpreterà l’artista sarà “Te lo leggo negli occhi”, composto da Sergio Endrigo e Sergio Bardotti e pubblicato per la prima volta nel 1964. Il 45 giri, che vede l’interpretazione originale di Dino, contiene anche il singolo Cerca di capire. Dopo aver lasciato spazio a Marcella Bella ed agli altri ospiti previsti, Caccamo ritornerà poco prima della conclusione del live. Questa volta canterà “Era d’estate”, un brano di Sergio Endrigo del 1963 e presente nel disco dal titolo omonimo al grande artista del passato. L’intervento di Caccamo lascerà poi spazio alla figlia del grande cantautore, Claudia Endrigo, che rivelerà al conduttore Alfonso Signorini alcuni aspetti della personalità del genitore, noto per la sua generosità e curiosità per le persone.

Giovanni Caccamo, Da Battiato al teatro

“Bisogno di tutto” ha segnato un nuovo successo per Giovanni Caccamo, il cantautore siciliano che è ritornato in pista con un nuovo singolo. Il brano fa parte dell’album “Eterno”, che dà il titolo alla canzone sanremese che ha presentato quest’anno e che gli ha permesso entrare nelle grazie di Franco Battiato. Il celebre cantautore lo ha scelto infatti per aprire i live del suo tour, scegliendo inoltre di diventare suo produttore per il brano L’indifferenza, che ha segnato l’esordio di Caccamo. In tournée dallo scorso maggio, il cantante siciliano ha scelto per i suoi nuovi concerti di esibirsi in basiliche, arene e teatri, al fianco dell’arrangiatore Beppe D’Onghia, conosciuto per il suo lavoro con il grande Lucio Dalla. “Grazie all’atmosfera magica riesco poi a creare un contatto più ravvicinato con il pubblico“, ha sottolineando parlando a TTG della sua decisione di cantare in location così particolari. Senza considerare che una delle parti più importanti è rappresentata dal raggiungere questa particolare meta, un viaggio che spesso gli ha permesso di creare nuovi testi. “Se partissimo domani” è uno di questi esempi, maturata grazie a un’ispirazione che Caccamo ha avuto in treno e che è riuscito a trasformare nella colonna sonora di “Non mi hai più detto che ti amo”, lo spettacolo a teatro con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori