Omicidio XXXTentacion/ Arrestato il quarto sospetto: caso chiuso adesso?

- La Redazione

Anche il quarto sospetto per l’omicidio del rapper XXXTentacion è finito dietro le sbarre, il caso si avvia alla chiusura? Ecco le ultime novità in arrivo dagli Usa

xxx_tentacion_facebook_2018
XXXTentacion (Facebook)

Continuano a susseguirsi le novità sul caso dell’omicidio di XXXTentation il rapper ucciso a colpi di arma da guoco ormai tre mesi fa, lo scorso 18 giugno, a Deerfield Beach in Florida. Le indagini si sono concentrate su quattro giovani possibili colpevoli e, ad uno ad uno, tutti sono finiti in manetta. Proprio nelle scorse settimane, l’ufficio dello sceriffo della contea di Broward ha messo le mani prima su Dedrick Williams, 22 anni, e poi su Michael Boatright, 22 anni. I due sono stati ritenuti responsabili dell’agguato a colpi di arma da fuoco avvenuto nel negozio dove si trovava anche il noto rapper. Secondo gli inquirenti tutto è partito come un furto sfociato poi nell’agguato in cui la stella nascente dell’hip hop è poi morta. Le novità non sono finite e proprio nelle ultime ore è arrivata la notizia dell’arresto del quarto e ultimo sospetto.

ULTIMO ARRESTO PER IL CASO DI XXXTENTACION

Ancora una volta è lo stesso ufficio dello sceriffo ad aver annunciato l’arresto di Trayvon Newsome, il quarto e ultimo sospettato. Secondo quanto è stato riferito ai giornalisti sembra che il giovane si sarebbe presentato spontaneamente, accompagnato da un avvocato, presso la stazione di polizia di Fort Lauderdale. Secondo gli inquirenti lui sarebbe uno dei due malviventi (insieme a Boatwright) che avrebbero avvicinato l’auto di XXXTentation per tentare la rapina anche se poi, ad esplodere il colpo fatale, dovrebbe essere stato quello di Boatwright. Tutti i fermati si trovano in carcere e sono in attesa di una data di inizio del processo. Con l’arresto dei quattro sembra davvero che il caso possa dirsi chiuso o, almeno, in attesa della giusta sentenza.

  


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori