Henry Cavill, addio a Superman/ L’attore non sarà più Clark Kent: ecco i possibili sostituti

- Valentina Gambino

Henry Cavill non vestirà più i panni di Superman. L’attore inglese indossa le vesti del supereroe cryptoniano dal 2013 ma la Warner Bros dovrà fare a meno di lui, ecco perché.

henry-cavill-superman-film
Henry Cavill non sarà Superman

Henry Cavill non vestirà più i panni di Superman. L’attore inglese indossa le vesti del supereroe cryptoniano dal 2013. La saga cinematografica della Warner Bros, dovrà fare a meno di lui ed i motivi dell’abbandono – attualmente – non sono ancora chiari. L’attore da un parte, afferma di avere preso altri impegni professionali e di essere focalizzato solo su quelli, la casa di produzione invece, ha risposto che tutto sarebbe finito in alto mare per colpa di “Shazam!”, il film di David F. Sandberg in cui l’attore sarebbe dovuto apparire in un cameo. Qualsiasi sia la vera ragione il responso è immutabile e senza alcuna convocazione: Cavill non interpreterà più Superman al cinema. Come la prenderanno gli estimatori della pellicola? La spiacevole novità arriva ad alcune settimane di distanza dalla rinuncia obbligata di Ben Affleck nel ruolo di Batman (l’attore è tornato in riabilitazione accompagnato dall’ex moglie Jennifer Garner).

Henry Cavill non sarà Superman, ecco chi potrebbe sostituirlo

Dopo la “perdita” di Henry Cavill nei panni di Superman e Ben Affleck in quelli di Batman, l’universo DC Cinematic Universe, perde due delle colonne principali del suo catalogo. Nel frattempo, sono già emerse le prime voci relative al possibile sostituto del supereroe cryptoniano. La più accreditata, attualmente, pare essere l’arruolamento di Michael B. Jordan, primo afroamericano della storia del cinema a vestire i panni di Superman. La voce, comunque, non è convalidata. Ed infatti, si è avanzata in queste ore anche una nuova candidatura: quella di Jon Hamm, storico protagonista di Mad Men e considerevolmente affascinato dal diventare il nuovo Clark Kent. La major, nel frattempo resta in religioso silenzio e preferisce dedicarsi sui nuovi progetti di ballo: il secondo capitolo di Wonder Woman con Gal Gadot, il nuovo Aquaman di Jason Momoa e Supergirl, progetto in cui Warner crede fortemente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori