LINO GUANCIALE/ “Sono una macchina sul set, ma poi mi spengo” (Non dirlo al mio capo 2)

- Annalisa Dorigo

Lino Guanciale torna su Raiuno con la seconda stagione della fiction ‘Non dirlo al mio capo’, al fianco di Vanessa Incontrada. Le ragioni del grande successo.

lino_guanciale_facebook_2017
Lino Guancialea Celebration

Lino Guanciale torna sugli schermi di Raiuno con la fiction ‘Non dirlo al mio capo 2‘ in onda a partire dal 13 settembre. Dopo l’incredibile successo della prima stagione, nella quale sono stati superati i sei milioni di telespettatori, il famoso attore torna a vestire i panni di Enrico Vinci, l’intransigente avvocato che dovrà fare i conti con Lisa, la sua nuova socia interpretata dalla regina delle serie televisive Vanessa Incontrada. Intervistato da Il Giornale, l’artista abruzzese spiega le ragioni dell’incredibile successo della prima stagione, dovuto soprattutto alla sincerità e al realismo dei suoi personaggi: ” È un prodotto sincero, fatto con amore, nel quale abbiamo creduto tutti. Queste cose il pubblico le sente. Poi c’è l’imponderabile: quando i personaggi sono così veri che saltano fuori dallo schermo, e sembra che siano finiti lì, in salotto, accanto a chi li guarda in tv, vuol dire che è scattata una vera magia. La magia della familiarità”.

LINO GUANCIALE, “LONTANO DAL SET MI SPENGO”

Attore tra i più amati e conosciuti in Italia, anche se defilato per quanto riguarda la sua vita privata, Lino Guanciale si definisce una persona stakanovista, che lavora sui copioni a testa bassa, sia per quanto concerne le fiction che il teatro, altro mondo a lui caro. Ma quando le luci del set si spengono, qualcosa cambia e improvvisamente diventa un uomo chiuso e solitario, che si mette in stand by prima dell’inizio di un nuovo progetto o del trasferimento in un altro set. Spiega infatti alle pagine de Il Giornale: ” Io sono per natura un solitario, un chiuso. Vivo una vita discreta, molto gravitata, coi piedi per terra. Non ho alcun rapporto col gossip, né lo cerco. Devo infinita gratitudine solo alla sorte che m’ha baciato. E al pubblico. Che ringrazio a mani giunte”. Nonostante il carattere abbastanza chiuso, Guanciale confessa di riuscire ad entrare in sintonia con diversi colleghi, tra i quali non può fare a meno di menzionare Vanessa Incontrada. Con lei è nato subito un rapporto particolare: “La sua spontaneità delicata e leggera è diventata la sponda naturale cui appoggiarmi. Quando recito con lei recito meglio”.

LE PROSSIME FICTION

Lino Guanciale sarà protagonista questa sera della fiction di Raiuno ‘Non dirlo al mio capo 2’, nella quale interpreterà il ruolo di Enrico alle prese con la sua nuova socia Lisa. In attesa di scoprire se la serie Rai riuscirà a ripetere gli incredibili ascolti della prima stagione, l’attore abruzzese prosegue con altri progetti, molti dei quali andranno in onda nei prossimi mesi nella televisione di Stato. Attualmente, infatti, è impegnato a Trieste nelle riprese della seconda stagione de ‘La porta rossa’ con Gabriella Pession. E poi, c’è l’altro suo grande amore ovvero il teatro. Spiega, infatti, a Il Giornale: “Poi andrò a teatro, dove oltre a riprendere Ragazzi di vita da Pasolini e La classe operaia va in Paradiso da Petri, in dicembre sarò al Parenti di Milano con una riscrittura della Signorina Giulia di Strindberg, intitolata After miss Giulia”. Il tutto a conferma del suo grande desiderio di essere un attore versatile, in grado di presentare progetti tradizionali come ‘Non dirlo al mio capo’ o innovativi come ‘La porta rossa’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori