Fabrizio Corona/ Video, in questura dopo la rissa con l’imprenditore: a letto con Nina Moric ed è polemica!

Fabrizio Corona, video: le scuse dopo rissa con imprenditore vinicolo a Milano. “Ma non parlate di mio figlio”, avverte l’ex re dei paparazzi. Le ultime notizie

15.09.2018 - Silvana Palazzo
corona_2_non_e_arena
Fabrizio Corona contro la magistratura a Non è l'Arena

Mentre si parla di quanto accaduto tra Fabrizio Corona e un noto imprenditore spunta anche una polemica sulla sua ex Nina Moric. Con la donna condivide un figlio splendido per il quale i due stanno cercando di trovare un punto di equilibrio in vista del futuro. I due da tempo sono riusciti a ritrovare una tranquillità anche se sempre minata dalle critiche di chi ha fin troppa voglia di parlare. Un recente post su Instagram dell’ex re dei paparazzi in cui i due scherzano col figlio sul letto, da lì tantissimi hanno pensato a una possibile nuova relazione tra i due. Clicca qui per la foto e per i commenti dei follower. Questo però è quanto di più lontano dalla realtà visto che al momento Fabrizio Corona è fidanzato con la giovane Zoe Cristofoli che ha pure un buon rapporto con Nina Moric. La modella non ha ancora deciso di rispondere anche se molto spesso è riuscita a stemperare le polemiche con un carattere molto forte e dimostrando grande personalità. (agg. di Matteo Fantozzi)

“NESSUN COINVOLGIMENTO DIRETTO”

Fabrizio Corona protagonista di una rissa al centro di Milano. Il motivo scatenante, gli insulti rivolti al figlio Carlos. “No comment e che nessuno parli di mio figlio”, commenta lui. Poi sottolinea il mancato coinvolgimento decretato dalla questura. La colpa, dunque, sarebbe da imputare ai due ultrà dell’Inter che l’hanno provocato. Nonostante il chiarimento, continuano ad arrivare messaggi di sfida: “Ma dico io e vi chiedo, perché non prendere a braccetto l’ex moglie e il figlio e andar via da quel luogo? È così semplice! Invece di dare adito, di arrivare alla rissa e di far parlare sempre di sé. È inutile, chi nasce tondo non muore quadrato!”. Ma lui assicura che non è così. Anzi: la colpa sarebbe dei suoi “demoni interiori” che proprio non riesce a tenere a bada. [agg. di Rossella Pastore]

I MESSAGGI DEI FAN

Numerosi i messaggi a sostegno di Fabrizio Corona, che su Instagram si mostra spessissimo in compagnia del figlio Carlos. Corona avrebbe (re)agito così solo per difendersi dalle accuse, che “non tollera” quando indirizzate al 16enne. Carlos ha aperto di recente un profilo Instagram, con buona pace da parte di mamma Nina. In tanti lo incoraggiano: “Forza, caro Fabrizio. Non badare a ciò che dicono, non ti compromettere vai avanti per la tua strada, sei grande”. “Sei grande Fabrizio. Devi essere orgoglioso di te stesso”; “Ma te sei forte roccia”; “Nemmeno il migliore degli psichiatri riuscirebbe a capirti!”. “Finalmente Fabrizio, ora ti riconosco. Sei una splendida persona, vai avanti, il peggio è passato. Ora c’è solo una strada ed è in salita, con accanto tuo figlio. Tu e Nina potete davvero renderlo felice e colmare i vuoti di quando, per questioni serie, non potevate stargli accanto”. [agg. di Rossella Pastore]

“NON RIESCO A CONTROLLARE I MIEI DEMONI”

Corona fa mea culpa dopo la rissa con l’imprenditore vinicolo fuori da un ristorante milanese. Nel video postato su Instagram non rivela i dettagli, ma a quanto appreso dalla stampa (Dagospia), insieme a un capo ultrà dell’Inter, avrebbe azzuffato l’imprenditore dopo la presunta offesa al figlio Carlos. “Mi dispiace, non succederà più”, promette nel video. Poi parla della detenzione: “È difficile spiegare cosa si prova dopo quasi sei anni totali di detenzione. Quando si esce e si torna alla vita normale e tutto sembra facile, succede che fai qualche cavolata perché non riesci a controllare quei demoni che hai dentro e che cerchi di tenere nascosti. Devo cercare di imparare ancora un po’ di cose, ma ci metto il cuore, per me ma soprattutto per mio figlio”. [agg. di Rossella Pastore]

LA RISSA

Se non facesse parlare di sé, non sarebbe Fabrizio Corona. L’ex paparazzo dei vip è stato protagonista di una rissa con un imprenditore vinicolo fuori da un ristorante a Milano. Stando a quanto riportato da Dagospia, Corona era in compagnia di un capo ultrà dell’Inter quando si è azzuffato con l’imprenditore perché avrebbe offeso il figlio Carlos Maria e l’ex moglie Nina Moric. All’indomani della rissa, Corona ha pubblicato un video di poche decine di secondi nel quale non ha rivelato i dettagli di quanto accaduto, ma ha chiesto scusa: «Mi dispiace, non succederà più». E per il titolo del video ha scelto l’eloquente «Mea culpa». Fabrizio Corona ha però spiegato che non è semplice tornare alla normalità dopo aver trascorso quasi sei anni in carcere. «Quando si esce e si torna alla vita normale e tutto sembra facile, succede che fai qualche cavolata perché non riesci a controllare quei demoni che hai dentro e che cerchi di tenere nascosti». Corona è quindi consapevole della strada che deve ancora percorrere per migliorarsi: «Devo cercare di imparare ancora un po’ di cose, ma ci metto il cuore, per me ma soprattutto per mio figlio».

FABRIZIO CORONA TUONA: “NON PARLATE DI MIO FIGLIO”

Quello di ieri è stato un venerdì sera movimentato per Fabrizio Corona. L’ex re dei paparazzi, in libertà provvisoria, era a cena con alcuni amici in un ristorante in zona Garibaldi a Milano quando è scoppiato un diverbio, trasformatosi poi in rissa secondo qualcuno. Ne parla anche Repubblica, secondo cui probabilmente la lite è stata provocata da una serie di insulti. Il quotidiano fornisce altri particolari in merito a quanto accaduto a Fabrizio Corona. Ad esempio è stato necessario sul posto l’intervento delle forze dell’ordine, infatti sono arrivate le volanti della polizia. Ma secondo la Questura, aggiunge il quotidiano, l’ex re dei paparazzi non sarebbe stato coinvolto direttamente nella rissa. I contorni di questa vicenda non sono ben definiti, peraltro lo stesso Fabrizio Corona non li ha chiariti, preferendo uscire allo scoperto sui social per chiedere scusa. E ha anche pubblicato un post con lo screenshot dell’articolo: “No comment e che NESSUNO parli di mio figlio”.

I commenti dei lettori