Spartacus / Su Rete 4 il film con Kirk Douglas: il kolossal che ha fatto storia (oggi, 2 settembre 2018)

- Cinzia Costa

Spartacus, il film kolossal in onda su Rete 4 oggi, domenica 2 settembre 2018. Nel cast: Kirk Douglas, Laurence Olivier, Peter Ustinov, alla regia Stanley Kubrik. La trama.

spartacus_1960
Il kolossal nel pomeriggio di rete 4

CURIOSITA’ SUL FILM E IL REGISTA

‘Spartacus’ è un cinema nel quale vince non l’effetto cinematografico ma la qualità della pellicola, della regia, della recitazione e qui troviamo un buon condensato di tutto ciò grazie alla produzione … colossale di Edward Lewis per Universal Pictures il quale volle alla direzione del film un giovane cineasta pronto a mettere tutta Hollywood ai suoi piedi, Stanley Kubrik. Il film non rappresenta però il debutto del regista il quale già aveva diretto pellicole di ottima qualità come ‘Rapina a mano armata’ o il Western in bianco e nero ‘Orizzonti di gloria’ alla metà degli anni ’50. ‘Spartacus’ introduce Kubrik negli anni ’60 dove troverà molti consensi con pellicole come ‘Il dottor Stranamore – Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba’, ‘Lolita’, per poi esplodere del tutto grazie a ‘2001: Odissea nello spazio’. Da quel momento la carriera di Kubrik fu in discesa ed arrivarono presto ‘L’arancia meccanica’, ‘Shining’, ‘Full Metal Jacket’, sino alla sua ultima direzione, era il 1999 e ‘Eyes Wide Shut’ turbò le notti di tutto il mondo con un film intrigante e eroticamente sottile e raffinato. Citando ‘Il gladiatore’ non è un caso, un film che deve molto a ‘Spartacus’, non solo per l’ambientazione storica e il tema degli schiavi in seguito gladiatori, ma per tutto il senso dell’onore e il coraggio, la voglia di rivincita e riscatto degli schiavi. Questo kolossal rimane nella storia del cinema, un film da cineteca che ricevette ben quattro Oscar e diverse nomination all’ambita statuetta dorata, così come fece suoi diversi Golden Globe ma il premio più grande è sempre l’amore che il pubblico riserva ogni volta che questa replica compare nei palinsesti, un amore senza fine per un film capolavoro assoluto.

NEL CAST KIRK DOUGLAS

Il kolossal Spartacus va in onda su Rete 4 oggi, domenica 2 settembre 2018 alle ore 15,00. La regia della pellicola del 1960 è stata curata da Stanley Kubrik mentre nel cast è presente un attore che in quel cinema kolossal trovò diversi consensi, un grande mito della cinematografia mondiale, Kirk Douglas, qui al fianco di altri grandi ‘eroi’ del cinema d’epoca come Laurence Olivier, Peter Ustinov, la bella attrice britannica Jean Simmons. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

SPARTACUS, LA TRAMA DEL FILM

Spartaco è schiavo dell’Impero romano in Libia. Di origine Trace, la regione tra Grecia e Bulgaria, l’uomo è in catene così come volevano le volontà imperiali del secolo precedente la nascita di Cristo, il clou dell’Impero più potente di tutti i tempi. Lavora come minatore scavando sotto il sole cocente, vivendo la schiavitù con dolore, ancora più forte sarà il dolore quando, avendo assistito un altro schiavo come lui in difficoltà di salute, viene affrontato da un soldato legionario che gli intima di tornare al lavoro ma lui come risposta gli morde un piede. La punizione deve essere esemplare e di esempio per tutti, Spartaco sarà quindi legato sotto il sole cocente per farlo lentamente morire sotto gli occhi del gruppo di schiavi, una punizione davvero crudele. Ma la salvezza arriva grazie a Lentulo Batiato, un reclutatore di gladiatori che nota il possente fisico dello schiavo trace e lo arruola nella legione di combattenti per l’Impero. Inizia l’addestramento prima dei combattimenti, Spartaco in cella s’innamora di una giovane britannica che viene concessa a lui, usanza tipica nel mondo dei gladiatori in cella, perché possa avere un momento di intimità, ma Spartaco rispetta la donna, non giace con lei perché la vuole in purezza non in quelle condizioni. Ha il suo senso dell’onore ed un gran coraggio e l’arena sarà il posto nel quale sopravviverà a incontri cruenti e crudeli, troverà il suo riscatto sociale sino a coronare il sogno d’amore con la bella schiava che tempo prima rispettò e di questo lei non si dimenticò mai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori