Raimondo Todaro è Michael Bublè/ Video, il ballerino nei panni del cantante canadese (Tale e quale show 2018)

- Matteo Fantozzi

Raimondo Todaro è Michael Bublè, Tale e quale show: il ballerino di punta di Ballando con le stelle ha fatto il grande salto di qualità ed è riuscito a conquistare già tutto il pubblico.

raimondo_todaro_tale_e_quale_show_instagram
Raimondo Todaro (Instagram)

Raimondo Todaro ha deciso di partecipare alla nuova edizione del Tale e quale show. Il ballerino che in passato è stato la star dello show Ballando con le Stelle, vuole mettersi in gioco e lottare per il primo posto nella competizione. Todaro ha affermato dal primo momento che per lui era un grande onore partecipare alla trasmissione. Per questa ragione il ballerino italiano originario di Catania ha deciso di impegnarsi a fondo nelle proprie imitazioni. Durante la settimana prima della messa in onda della puntata, Raimondo si è allenato duramente sia a livello recitativo sia a livello canoro. In effetti, il personaggio che doveva interpretare era Gene Kelly, un mito della musica statunitense. Il brano da cantare aveva un elevato coefficiente di difficoltà, dal momento che era il conosciutissimo Singin’ in The Rain. Raimondo Todaro comunque, ha studiato molto bene i passi e le movenze di Gene Kelly e proprio in virtù di ciò, ha cercato di fare leva sul pubblico inserendo nella propria interpretazione passi e movenze simili al mito americano. Tuttavia, la sua esibizione non ha scosso più di tanto i giudici. Goggi gli ha assegnato solo un 7, penalizzandolo per le sue doti vocali, mentre Salemme ha deciso di assegnargli un 8. Più clemente e colpito il comico Panariello che ha deciso di assegnare al ballerino un buon 15. Tuttavia, la somma dei voti era abbastanza scarna e Todaro è scivolato alla terz’ultima posizione. Clicca qui per vedere l’esibizione di Raimondo Todaro

RAIMONDO TODARO E LA PROVA NEI PANNI DI GENE KELLY

La performance di Raimondo Todaro è stata positiva sotto alcuni punti di vista, ma sotto altri assolutamente no. Ad esempio, si è visto l’impegno recitativo di Raimondo che ha cercato in tutti i modi di ricordare e portare agli occhi del pubblico le movenze ed i passi del mito Gene Kelly. In alcuni momenti sembrava davvero che il coreografo americano fosse sul palco del Tale e quale show. Tuttavia, dal punto di vista canoro la sua performance risulta essere insufficiente. Cantare in inglese non è affatto semplice, questo lo si sa, ma con un po’ di sforzo e tanta buona volontà è possibile migliorare almeno di poco l’accento e la pronuncia di alcune parole. Occorre ricordare poi, che Raimondo Todaro è un ballerino professionista; ciò significa che sul piano del ballo e delle coreografie è avvantaggiato mentre ci si aspetta qualcosa in più quando sale sul palco a livello canoro. Se vuole realmente gareggiare per il primo posto, allora deve riscattarsi e cercare di migliorare il proprio timbro vocale!

SARÀ MICHAEL BUBLÈ

In primo luogo, da Raimondo Todaro ci si aspetta una buona performance a livello acustico e sonoro. Il ballerino ha le movenze per fare bene a livello recitativo, ma se conferma gli scarsi risultati della puntata precedente può dire addio ai sogni di gloria. Quindi con molta probabilità, il nativo di Catania si concentrerà sul migliorare il proprio timbro vocale. Nella prossima puntata poi, vale a dire la seconda dell’ottava edizione del Tale e quale show, Todaro interpreterà l’istrionico cantante Michael Bublè. Una sfida molto impegnativa che anzi, ha un coefficiente di difficoltà molto alto, quasi impossibile. Todaro comunque si impegnerà al massimo per fornire una buona prestazione sotto qualsiasi punto di vista. Non si conosce ancora la canzone che dovrà cantare il buon Raimondo, per questo occorre seguire la prossima puntata dello show e vedere quali siano i suoi risultati!



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori