SOLE A CATINELLE, CANALE 5/ Streaming video del film di Gennaro Nunziante (oggi, 21 settembre 2018)

- Cinzia Costa

Sole a catinelle, il film in onda su Canale 5 oggi, venerdì 21 settembre 2018. Nel cast: Checco Zalone, Miriam Dalmazio e Marco Paolini, alla regia Gennaro Nunziante. 

sole_a_catinelle_film
Il film in prima serata su Canale 5

Checco Zalone è il protagonista del film “Solo a catinelle”: “L’idea era quella di raccontare un uomo che fosse un prodotto di vent’anni di berlusconismo, ma senza puntare il dito contro di lui, si tratta soltanto di un individuo che ci ha creduto”, ha spiegato l’attore intervista da EveryEye. Anche per questo terzo film il comico ha lavorato con Gennaro Nunziante: “Io e Gennaro ci incontriamo e, soprattutto, ci teniamo per ore al telefono, perché io sto a Capurso e lui a Bari. Spesso, si parte anche solo da una gag che fa nascere la storia. Per esempio in Sole a catinelle siamo partiti dal bambino muto, da questa sindrome che colpisce alcuni di loro, e da lì abbiamo sviluppato il film”, ha spiegato Luca Medici, vero nome di Zalone. Il regista ha aggiunto: “Non ci siamo inventati niente, devi solo essere molto attento a raccontare ciò che passa per strada. La commedia muore di anacronismo se racconta una vita che non c’è”. Il film “Sole a catinelle”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Canale 5 a partire dalle 21.25 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SULLA REALIZZAZIONE DEL FILM 

Nel film Sole a catinelle, con protagonista Checo Zalone, prevale il buon umore e la spensieratezza ma che comunque ci fa riflettere su alcuni aspetti della vita. La regia è stata affidata nel 2013 a Gennaro Nunziante che insieme allo stesso protagonista curano il soggetto e la sceneggiatura. La produzione è sta firmata da Pietro Valsecchi mentre le case cinematografiche che hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto sono Medusa Film che ha pensato anche alla distribuzione del film in Italia, Taodue in collaborazione con Radio Italia, Wind e Mediaset premium. Terzo film di Checco Zalone, diventato noto come personaggio e comico televisivo, questo Sole a catinelle ha ottenuto un grandissimo successo di pubblico. Costato 8 milioni di euro, il film ne aveva già incassati 23 dopo una sola settimana. In totale il film ha incassato al botteghino quasi 52 milioni di euro, confermandosi il film italiano dal maggior incasso di sempre e secondo film dal maggior incasso della storia in Italia, dopo Avatar. Attualmente la pellicola occupa il terzo posto, battuta da Zalone stesso con il successivo Quo vado?. Il film ha ottenuto anche un ottimo riscontro di critica, che l’ha giudicato leggero e divertente, nonostante il tema trattato della crisi economica. Sole a catinelle verrà trasmesso da Canale 5 nella prima serata del 21 settembre, alle ore 21.30.

NEL CAST ANCHE MIRIAM DALMAZIO

Sole a catinelle è una commedia italiana del 2013 diretta da Gennaro Nunziante (Casomai, Commedia sexi, Il vegetale) e interpretata da Checco Zalone (Quo vado?, Che bella giornata, Cado dalle nubi), Miriam Dalmazio (Meraviglioso Boccaccio, Maldamore, la serie tv Che Dio ci aiuti) e Marco Paolini (Caro diario, La pelle dell’orso, Io sono lì). Nunziante è stato regista di tutti i film interpretati da Checco Zalone. La sceneggiatura è stata scritta a quattro mani da Nunziante e da Zalone, accreditato con il suo nome di battesimo, Luca Medici. Con lo pseudonimo di Checco Zalone lo stesso è accreditato anche come autore delle musiche. Il film Sole a catinelle andrà in onda su Canale 5 nella prima serata di venerdì 21 settembre, alle ore 21.30. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

SOLE A CATINELLE, LA TRAMA DEL FILM

Checco Zalone è un pugliese che risiede a Padova da oltre 30 anni, dove è impiegato come cameriere in un hotel e vive con la moglie Daniela (Miriam Dalmazio), di origini siciliane, e loro figlio Nicolò (Robert Dancs). Proprio il giorno in cui l’azienda in cui lavora Daniela chiude a causa della crisi, Checco decide di licenziarsi e cercare un lavoro più stimolante. Viene quindi assunto come rappresentante da una ditta di aspirapolvere, ed ottiene un grandissimo successo rivendendo questi dispositivi a tutti i suoi parenti. Visto che Checco ha una famiglia molto grande, composta da un gran numero di zie e cugine, riesce ad essere uno dei migliori venditori dell’azienda, che lo premia con assegni molto ricchi. Checco comincia quindi ad acquistare a credito beni di lusso. Quando però tutti i parenti hanno acquistato l’aspirapolvere, la fortuna di Checco finisce. Cominciano ad arrivare le rate degli oggetti acquistati, che Checco non è in grado di pagare. Umiliata dalla situazione, Daniela decide di andare a vivere da sua madre, portando con sè Nicolò. Checco però non vuole perdere del tutto il figlio e decide di fargli una promessa, se avrà tutti 10 in pagella lo porterà a fare una vacanza fantastica e indimenticabile. Quando l’anno scolastico finisce il bambino è riuscito ad ottenere il risultato richiesto, ma Checco non ha ancora un soldo. Decide così di inventarsi una vacanza alternativa low cost per cercare di ingannare il piccolo Nicolò.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori