Paolo Liguori Vs Striscia la Notizia/ Video, le “mosche” fanno infuriare il direttore: “Era una potenza ma…”

Paolo Liguori inveisce contro Striscia la Notizia in Fatti e Misfatti su TgCom 24 dopo il doppio servizio sulle mosche in redazione e l’ironia fatta dai suoi conduttori. Ecco il suo sfogo.

10.01.2019 - Hedda Hopper
Paolo Liguori a Fatti e Misfatti

Paolo Liguori contro Striscia la Notizia? “Prima era una potenza, ora ci siamo anche noi”. A quanto pare il giornalista Mediaset e direttore del TgCom 24 non ha intenzione di usare mezze parole per attaccare il tg satirico e proprio nell’ultima puntata di Fatti e Misfatti, ha pensato bene di portare all’attenzione del suo pubblico proprio questa “caduta” di stile di Antonio Ricci e della sua squadra. “Striscia la notizia è sempre al top ma non come un tempo”, il direttore ne è convinto e ne parla nella sua trasmissione lasciando a bocca aperta i fan. Ma cosa è successo tanto da dedicare parte della sua trasmissione proprio ad Antonio Ricci e compagni? A quanto pare a far andare su tutte le furie il direttore è “mosche imperterrite” il servizio andato in onda ieri sera durante la puntata di Striscia la notizia (e che potete vedere cliccando qui).

LA SFURIATA DI PAOLO LIGUORI

Dopo le vicessitudini di Micaela Nasca (potete vedere qui il video del servizio dell’8 gennaio), ieri sera Striscia la notizia ha nuovamente mostrato un fuori onda del TgCom 24 con la giornalista impegnata in una vera e propria lotta alle mosche. La cosa ha infastidito il direttore convinto che il tg satirico non sia più quello di un tempo e che abbia perso in qualità e in stile in questi anni fino a doversi limitare proprio a questi servizi poco interessanti e fastidiosi e in chiusura di Fatti e Misfatti ha ribadito: “Io mi scuso con lei, non con gli spettatori, di averle inflitto nella prima parte la questione di Striscia, noi non siamo solo questi abbiamo 3milioni di utenti che tra ieri sera e stamattina ci hanno tempestato chiedendo una dichiarazione a riguardo. La somma dei nostri utenti è più grande di quelli che guardano Striscia. Noi siamo per la pace e per il rispetto dell’altro. Voglio bene a Striscia, volevo bene al Gabibbo ma anche ad Antonio Ricci, bravo nel suo mestiere. Lui campa, noi dobbiamo campare, Striscia era una potenza, lo è ancora, ma isolata, oggi ci siamo anche noi“. Alla fine il direttore sorride convinto che sarebbe una bella idea mandare una delle sue ragazze a consegnare una mosca ad Antonio Ricci…



© RIPRODUZIONE RISERVATA