Terminator 2 – Il giorno del giudizio / Su Rete 4 il film di James Cameron (oggi, 10 gennaio 2019)

Terminator 2 – Il giorno del giudizio, il film in onda su Rete 4 oggi, giovedì 10 gennaio 2019. Nel cast: Arnold Schwarzenegger, Linda Hamilton e Edward Furlong. Il dettaglio.

10.01.2019, agg. alle 16:19 - Cinzia Costa
Terminator 2
Terminator 2, una scena film

CURIOSITÀ SULLA PRODUZIONE DEL FILM

La pellicola Terminator 2 – Il giorno del giudizio viene proposta da Rete 4 per la sua prima serata di oggi, giovedì 10 gennaio 2019. Prodotta nel 1991 negli Stati Uniti d’America da James Cameron che si è occupato anche del soggetto e della sceneggiatura con William Wishe Jr. La produzione è stata curata dallo stesso regista con Gale Anne Hurd e Mario Cassar mentre le case cinematografiche che hanno fatto parte del progetto sono state Carolco Pictures, Pacific Western Productions, Lightstorm Entertainment e StudioCanal, la Penta Film si è invece occupata della distribuzione nel nostro Paese. Il grandissimo successo del primo ‘Terminator’ nel 1984 sembrava spianare la strada alla produzione immediata di un nuovo sequel, ma questo non avvenne sia perché James Cameron non era convinto delle tecnologie a disposizione per creare un seguito credibile e più spettacolare, coerentemente con gli sviluppi della trama del primo film, sia per alcune controversie legali che si risolsero solamente verso la fine degli anni Ottanta. ‘Terminator 2: Il giorno del giudizio’ venne girato tra la California e il New Mexico tra la fine del 1990 e l’inizio del 1991, e fu il film che dopo un decennio attinse a mani basse dalla ‘computer-generated imagery’, come solo due film degli anni Ottanta come ‘Tron’ e ‘Giochi Stellari’ avevano fatto. Il film ebbe un costo altissimo per l’epoca, con 94 milioni di dollari di budget, ottenendo però un enorme successo al botteghino, diventando il maggior incasso cinematografico del 1991, arrivando a sfiorare i 520 milioni di dollari di incassi in tutto il mondo, ai quali vanno aggiunti diritti per home video, videogiochi e la versione 3D, che ebbe però un riscontro molto inferiore alle attese. La pellicola si è aggiudicata quattro statuette agli Oscar del 1992, per la precisione quelle per il miglior trucco a Stan Winston e Jeff Dawn, per il miglior sonoro a Tom Johnson, Gary Rydstrom, Gary Summers e Lee Orloff, per il miglior montaggio sonoro a Gary Rydstrom e Gloria S. Borders e per i migliori effetti speciali conferita a Dennis Muren, Stan Winston, Gene Warren Jr. e Robert Skotak.

NEL CAST ANCHE LINDA HAMILTON

Il film Terminator 2 – Il giorno del giudizio va in onda su Rete 4 oggi, giovedì 10 gennaio 2019, alle ore 23.55.  Una pellicola del 1991 scritta e diretta da James Cameron, è il seguito ufficiale del ‘Terminator’ ufficiale del 1984, uno dei classici della fantascienza moderna. Nel ruolo del ‘Terminator’ protagonista c’è sempre Arnold Schwarzenegger, con Sarah e John Connor interpretati rispettivamente da Linda Hamilton e da Edward Furlong. Robert Patrick ha il ruolo del T-1000, Danny Cooksey ha la parte di Tim, Castulo Guerra è Enrique Salceda, Earl Boen interpreta Peter Silberman, S. Epatha Merkerson ha il ruolo di Tarissa Dyson mentre Joe Morton ha la parte di Miles Dyson. Ma vediamo subito la trama del film nel dettaglio.

TERMINATOR 2 – IL GIORNO DEL GIUDIZIO, LA TRAMA DEL FILM

Terminator 2 – Il giorno del giudizio‘ è ambientato a metà degli anni Novanta dove Sarah Connor è rinchiusa in un manicomio, col figlio John sbandato e affidato a una famiglia. Sarah continua a profetizzare la fine del mondo per il 1997 e la situazione ha una svolta quando dal futuro arrivano due Terminator, un T-1000 in grado di assumere la forma di qualunque oggetto o essere con il quale venga a contatto e un T-800 incaricato di proteggere John Connor. Il T-800 e John riescono a liberare Sarah dal manicomio nonostante il tentativo del T-1000 di ucciderli, e nella fuga confermerà a Sarah lo scoppio della guerra nucleare per il 1997. Il principale responsabile degli eventi, secondo il racconto del T-800, è Myles Dyson, il direttore della Cyberdyne Systems Corporation che ha ricreato un esercito di Terminator dai primi rottami rilevati dalla sua società. Sarah decide dunque di cercare di cambiare la storia per evitare lo scoppio del terribile conflitto. I tre rintracciano Dyson e lo convincono a distruggere le sue tecnologie per il bene dell’umanità. L’arrivo della polizia e del T-1000 complica le cose, anche se la distruzione va a buon fine con il sacrificio dello stesso Dyson. Si arriva però allo scontro finale tra il T-800 e il T-1000 che sembra avere il sopravvento, finché non viene gettato in una vasca di acciaio fuso, l’unico modo per distruggerlo definitivamente. Danneggiato pesantemente, anche il T-800 si lascia cadere, perché la presenza di tecnologie dal futuro causerebbe in ogni caso lo scoppio della guerra nucleare. John piange per la morte dell’amico venuto dal futuro, ma la Guerra è sventata e Sarah capisce di poter cambiare il corso degli eventi, da lei creduti inesorabilmente già scritti prima di questa esperienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA