GIAMPIERO GALEAZZI/ “Non ho il Parkinson, ma il diabete, una malattia micidiale” (Domenica In)

Giampiero Galeazzi ripercorre a Domenica In l’ingiustizia subita da ragazzo: “Non mi hanno portato alle Olimpiadi, resta una ferita aperta”

13.01.2019, agg. alle 18:35 - Morgan K. Barraco
Giampiero Galeazzi a Domenica In

Giampiero Galeazzi è tornato nel salotto televisivo di “Domenica In” di Mara Venier per una nuova intervista. Il giornalista sportivo ha voluto fare chiarezza sulle sue condizioni di salute presentandosi in studio senza la sedia a rotelle. “Sono ingrassato per colpa tua Mara, dicevi struca il bottòn, struca il bottòn e intanto mangiavamo” ha esordito Bisteccone Galeazzi. La Venier allora ha replicato sorniona: “Diciamo la verità eri sempre a mensa. Io ti cercavo e tu eri a mensa!”. Poi il giornalista entra nel vivo della questione precisando: “La mia presenza ha suscitato un gran clamore mediatico. Non ho il Parkinson come hanno scritto, il mio problema è il diabete, è il mio compagno di viaggio. È una malattia micidiale. Sono rimasto sorpreso anch’io dall’affetto del pubblico, sono rimasto sconcertato dalla popolarità e dall’affetto”. L’ospitata di Galeazzi, infatti, aveva scosso il pubblico di Rai1 e delle vecchie “Domeniche In” abituato a vedere il giornalista sempre sorridente e in ottima forma. Galeazzi, inoltre, ha raccontato di essere stato contattato da una donna americana che ha voluto dargli dei consigli. Poi sulla metafora dei 500 metri ha detto: “è quella del canottaggio e significa che uno si gira indietro e controlla i rivali. Io vedrò chi c’è con me (Mara pronta: “Io ci sarò”). Non era facile ripresentarsi una seconda volta qui, qualcuno mi ha consigliato di non venire, di non riaccendere le luci mediatiche, ma ho detto ‘no quella è casa mia e dico quello che mi pare’. Vorrei rassicurare il mondo, gli amici, il pubblico, il direttore di banca, i direttori di giornali, le mie ex fidanzate se sono vive e mia moglie. Quelli delle banche erano preoccupati: questo è in sedia a rotelle, non viene più”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

GIAMPIERO GALEAZZI A DOMENICA IN

Ripercorrendo a Domenica In la sua straordinaria carriera nel mondo dello sport, Giampiero Galeazzi ha rivelato alcuni retroscena sulla storica telecronaca in occasione delle olimpiadi di Seul: “Era una giornata incredibile, la Rai aveva dichiarato sciopero 12 ore prima, mi hanno detto ‘domani non fai la telecronaca’. (…) Mi sono messo davanti alla telecamera e ho fatto la telecronaca”. Oggi, però, porta nel cuore solo un rimpianto: non aver partecipato alle olimpiadi. “Sono stato tradito e ho subito una grossa ingiustizia nella mia vita – ricorda il giornalista – Non mi hanno portato alle olimpiadi. Poi sono andato lo stesso a Città del Messico grazie alle conoscenze del Coni. Ma resta una ferita aperta”. Galeazzi , però, ha affrontato faccia faccia i responsabili di questa decisione, anche se oggi “resta una parte di odio”: “Gli ho menato con il microfono (…) meritavo la partecipazione olimpica e mi hanno portato come turista clandestino. Le parole che ho detto loro se le ricorderanno per tutta la vita”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

“Ho passato momenti difficili”

Giampiero Galeazzi torna nel salotto di Domenica In accolto dall’applauso del pubblico in studio. “Ho voluto rivederti – racconta Mara Venier ripercorrendo la scorsa puntata – perché la tua partecipazione ha avuto un impatto mediatico molto forte”. L’ospite chiarisce quindi la frase che una settimana fa ha scatenato l’affetto del pubblico di Rai 1, spiegando il vero significato di quei 500 metri che gli restano da percorrere: “Ho usato un linguaggio sportivo, gli ultimi 500 metri sono l’ultima prova in cui tu dai tutto per battere l’avversario – racconta Galezazzi – è la parte fondamentale e io sto attraversando la parte fondamentale della mia vita. Ho passato momenti difficili, sono stato operato al ginocchio. L’invasione mediatica? Sono stato sorpreso anch’io – ricorda Galeazzi nel salotto di Rai 1 – mi hanno chiomato dall’America (…) sono rimasto sconcertato dalla popolarità e dall’affetto”. Il giornalista rivela inoltre che non è stato facile per lui tornare in tv: “Molti dicevano ‘non andare, non riaccendere le luci dello spettacolo’. io rispondevo ‘è casa mia’. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Da Mara Venier in sedia a rotelle

Giampiero Galeazzi ha fatto la storia della televisione italiana e la sua recente apparizione a Domenica In ha creato un forte dispiacere nel pubblico italiano. Lo vedremo fra gli ospiti della puntata di oggi, 13 gennaio 2019, a distanza di alcune settimane dalla sua ultima partecipazione. Indimenticabile e irriconoscibile, visto che il celebre Bisteccone non è più quell’omone forzuto che con la sua imponenza fisica riusciva a riempire lo schermo. Visibilmente dimagrito, il conduttore mostra sul fisico i segni del Parkinson che lo ha colpito e che lo ha costretto ora sulla sedia a rotelle. Impossibile per Mara Venier non trattenere una forte commozione, visto che i due timonieri hanno lavorato l’uno al fianco dell’altra per diversi anni. Domeniche indimenticabili, che hanno contribuito a creare un forte legame fra la Venier e Galeazzi. Commovente una delle ultime frasi del giornalista, che si è augurato di poter fare bene anche quegli ultimi 500 metri che è convinto gli rimangano ancora. Clicca qui per vedere il video di Giampiero Galeazzi a Domenica In.

Giampiero Galeazzi, il ritorno di Bisteccone in tv

I social si sono schierati tutti dalla parte di Giampiero Galeazzi, rimasto al di fuori delle dinamiche televisive per diverso tempo. Ed il motivo forse è proprio da rincondurre alla malattia che lo ha colpito duramente, ma che è giunta ai suoi occhi alla fine di una vita e carriera degni di nota. Ospite di Mara Venier, sua storica amica e collega, Galeazzi è riuscito a dimostrare che la patologia non gli ha tolto comunque il sorriso e quella battuta sempre pronta che ha contribuito a renderlo uno dei volti più amati dal pubblico italiano. Ed è in questa veste che lo vedremo ritornare ancora, pronto a parlare di questa sua nuova pagina di vita ed al fianco della Venier come una volta. In occasione della sua precedente ospitata, i telespettatori si sono raccolti attorno a Galeazzi e hanno manifestato il loro affetto sui social. Dagli appassionati dello sport ai più giovani, tutti hanno reso omaggio ad uno dei grandi cronisti sportivi e non solo della nostra televisione. “Emozionante rivedervi insieme, bello rivedere bisteccone in tv”; “Mi ha lasciata senza parole, oltre alle lacrime che non smettevano di scendere“, scrivono solo alcuni degli ammiratori condividendo l’abbraccio fra Galeazzi e la Venier.

© RIPRODUZIONE RISERVATA