Eleonora Daniele: “Storie Italiane risolve problemi”/ La morte del fratello: “Rapporto con la fede rafforzato”

Eleonora Daniele: “Storie Italiane risolve problemi”. La conduttrice a tutto tondo, dal rapporto con la fede al successo della sua trasmissione.

eleonora daniele storie italiane e1543920563225
Eleonora Daniele, Storie Italiane

20 per cento di share, inchieste degne di nota e casi risolti: Storie Italiane è entrato di diritto nell’elenco dei programmi cardine di casa Rai e gran parte del merito va alla conduttrice Eleonora Daniele, sempre in prima linea per affrontare temi scottanti. Intervistata da Libero, ha commentato così l’appellativo di “regina degli ascolti del mattino”: «Sono molto felice per i risultati ma soprattutto perché è un lavoro di servizio pubblico: raccontiamo parti del Paese senza fermarci in superficie ma cercando sempre di sviluppare i temi, approfondire e cercare una soluzione». L’ottimo lavoro le è valso l’apprezzamento di Maurizio Costanzo: «Per me è un grande onore, da sempre sono appassionata di tv e lui è un maestro, una persona straordinaria. Mi piace immaginare la tv, ancora di più se pubblica, come un grande sportello di servizio capace di rispondere alle richieste, ai problemi e alle esigenze dei cittadini. Ho la fortuna di avere una bellissima squadra, i miei collaboratori – autori, inviati, film maker – si appassionano davvero alle storie. Questa è la forza del programma: sentire, ascoltare, condividere».

ELEONORA DANIELE E IL SUCCESSO DI STORIE ITALIANE

E sono numerosi i risultati ottenuti da Storie Italiane, come spiega la conduttrice: «Il sequestro di un terreno agricolo nella Terra dei Fuochi, dove abbiamo documentato che una ruspa smuoveva pezzi di amianto. Oppure il caso di Eleonora Gavazzeni, la bambina di 10 anni nata tetraplegica per errori medici eclatanti: abbiamo cominciato ad occuparcene un anno fa, quando nessuno se ne interessava, sollecitando anche le compagnie assicurative. Si è arrivati a una sentenza definitiva che ha fissato il rimborso in oltre 5 milioni di euro che la famiglia ha ottenuto con non poche difficoltà». Eleonora Daniele ha poi parlato delle battaglie portate avanti con la comunità Papa Giovanni XXIII e del suo rapporto con la fede: «Sicuramente si è rafforzato con la perdita di Luigi, mio fratello. Dopo i fatti traumatici la fede aumenta, perché hai bisogno di qualcosa a cui attaccarti, oppure finisci per sempre».



© RIPRODUZIONE RISERVATA