La compagnia del cigno/ Diretta e anticipazioni: Marioni in lacrime, Matteo colpisce lo zio (Terza puntata)

- Stella Dibenedetto

La compagnia del cigno, cast e diretta terza puntata 14 gennaio: Barabara lascia il liceo classico, Robbo affronta la separazione dei genitori

la compagnia del cigno
La compagnia del cigno - Foto Facebook

LA COMPAGNIA DEL CIGNO: DIRETTA TERZA PUNTATA

Luca Marioni incontra in una camera di albergo sua moglie, Irene, che ancora non è in grado di tornare nella loro casa. Irene svela di aver tentato di uccidersi in auto e, per questa ragione, vorrebbe stare vicino al professore il più possibile dopo l’incidente. È il momento del faccia a faccia tra Domenico e Matteo, il pianista racconta al violinista di aver capito i suoi imbrogli riguardo a Barbara. Il professor Marioni decide di organizzare un concerto diverso dal solito: “Il concerto di stasera è speciale – racconta il professore ai parenti – è nato dalla testardaggine di una ragazza. Questa sera non dirigerò, perché Sara non può seguirmi, non può vedermi. Nessuno vedrà nulla, saremo tutti dalla sua parte, ascolteremo e basta”. Il concerto emoziona tutti, specialmente il professore che scappa dall’aula insieme a Irene, pensando ancora alla figlia. Per Matteo la serata finisce tragicamente, lo zio scopre che Matteo sogna la madre e che racconta agli amici che è ancora viva, tenta di parlarci, ma riceve un pugno in faccia.  Così il terzo appuntamento de La compagnia del Cigno termina con Rosario che decide di non voler partire con la madre. (Agg. Camilla Catalano)

ROSARIO DEVE TRASFERIRSI A FIRENZE?

Rosario incontra la madre e per quell’appuntamento lungo i navigli di Milano si fa accompagnare dai suoi compagni di classe. Madre e figlio passano insieme l’intera notte, lo studente del conservatorio entra di nascosto nella scuola e mostra alla madre il luogo in cui trascorre intere giornate. Durante il viaggio di ritorno la madre svela al ragazzo di volersi trasferire insieme a lui a Firenze, ma Rosario capisce che nonostante lei stia meglio, non lo conosce così bene quanto i suoi affidatari. Matteo, invece, continua a “vedere” la madre, parla ai suoi compagni della mamma come se fosse ancora viva, ma le sue bugie non terminano. Il giovane di Amatrice fa di tutto per conquistare Barbara, eliminando anche un suo possibile rivale, Domenico, a cui dice di aver baciato la bella studentessa. Sara, intanto, continua a lottare per riuscire a suonare in orchestra e Rosario si infuria con chi continua a schernire la violinista. (Agg. Camilla Catalano)

MATTEO PROVA A BACIARE BARBARA

Matteo tenta in ogni modo di conquistare Barbara e per lei organizza a casa dello zio una cena con tutta la compagnia. Non tutti i componenti partecipano, ma Robbo, Barbara, Domenico e Sofia ci sono. Domenico racconta di aver chiuso la sua storia con Gloria, Barbara sembra gioirne, ma Matteo non se ne accorge e decide di provarci ancora di più con la sua compagna di classe. Durante la cena tenta di baciarla, ma Barbara rifiuta Matteo. Nella stessa serata è lo lo zio del giovane di Amatrice a ricevere una notizia inaspettata: anche il suo vicino di casa è omosessuale. A scuola, invece, i ragazzi non accettano l’ingresso di Sara nell’orchestra, il professor Marioni cerca di dare una possibilità alla violinista mettendo a tacere le chiacchiere dei compagni. Il professore continua a combattere contro il demone del suo passato: la morte della figlia Serena. Una sera decide di seguire il giovane che investì la figlia, lo insegue in macchina e nella sua testa ripercorre il momento della morte della piccola. (Agg. Camilla Catalano)

SARA NON RIESCE A SOSTENERE L’ORCHESTRA

Barbara decide di lasciare il suo liceo classico per iniziare un percorso più leggero, tutto all’insegna della musica. Matteo decide di accompagnare la sua nuova compagna al primo giorno di scuola, mentre Sara inizia la sua battaglia: quella di entrare a suonare nell’orchestra della scuola. Una richiesta particolare vista la sua invalidità, una richiesta che inizialmente viene respinta sia dalla preside che dal professor Marioni. “Il bastardo” decide di dare una possibilità a Sara che fin da subito incontra le prime difficoltà, a partire dalla conoscenza della sinfonia. I problemi diventano sempre più complicati anche per Robbo: il padre decide di andarsene di casa. A soffrire più di tutti è Chiara, la sorella più piccola. (Agg. Camilla Catalano)

LA RIVELAZIONE DI MIKA

Tra i protagonisti della fiction “La compagnia del Cigno“, spicca a figura del cantante Mika. L’artista infatti, oltre ad aver scritto la canzone che fa da sigla, si cimenta anche come ruolo da attore. In un’intervista recente il cantante dice la sua su un progetto che sta regalando grandi soddisfazioni: “Anch’io sono stato uno di questi ragazzi e quindi mi sento parte della Compagnia del Cigno. Sono stato al conservatorio molto giovane ed ho iniziato a lavorare nella musica classica quando ero molto piccolo. Al conservatorio reale di Londra ho studiato fino all’età di ventuno anni. Quando sono uscito ho fatto il mio primo disco, lasciando la musica classica e seguendo il mio percorso. Ho scritto questa canzone pensando a questi ragazzi, ho voluto scrivere una canzone che parla, non solo dell’amore tra due persone ma per la musica”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Sofia e Matteo, una storia a lieto fine?

Una delle giovani protagoniste della fiction “La compagnia del Cigno” è Sofia alias Chiara Pia Aurora. Scopriamo qualcosa in più sulla protagonista che nella fiction si innamora di Matteo e deve fare conti con il bullismo in tenerà età per il fisico robusto. Chiara Pia Aurora ha 18 anni ed è nata a Trani. Ha subito le idee chiare sul futuro visto che frequenta una scuola media a indirizzo musicale. Attualmente fa parte della classe di violoncello presso il Conservatorio Nino Rota di Monopoli. Il progetto La Compagnia del Cigno le ha fatto scoprire la recitazione, un’altra passione che sta prendendo quota tra le sue aspirazioni. Scopriremo quindi nelle prossime puntate se riuscirà a conquistare Matteo, di sicuro l’intesa con gli altri compagni che sognano di raggiungere i propri traguardi nella musica, crescerà di puntata in puntata. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Luca Marioni, insegnante “rigido” ma appassionato

Alessio Boni, alias Luca Marioni, professore e direttore d’orchestra del conservatorio Giuseppe Verdi di Milano nella fiction “La compagnia del cigno”, ha rilasciato una lunga intervista al portale di Tv Sorrisi e Canzoni. Riguardo il suo personaggio dice: “Luca è un insegnante appassionatissimo, rigido, severo e non ammette sconti. Per lui non ci sono compromessi né raccomandati: è solo lui a scegliere, e se qualcuno ha da obiettare è subito fuori dal coro”. Interessante quando si parla di come vengano messi in luce gli adolescenti di oggi nella fiction: “Questo è l’altro lato della medaglia della gioventù, ed è davvero un bel messaggio. – ammette l’attore – Perché non esistono solo i fannulloni o gli “sdraiati”. Basta un po’ di educazione e la giusta iniezione di fiducia e questi ragazzi si danno da fare, non mollano, anzi dimostrano una tenacia che fa paura”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Alessio Boni sublime nell’appuntamento di oggi

La Compagnia del Cigno torna in onda oggi con la terza puntata che porterà il pubblico nel bel mezzo delle avventure, gli intrecci e gli intrighi dei protagonisti della fiction. Ivan Cotroneo ha firmato un altro successo e non solo in termini di ascolti ma anche per via del cast stellare messo insieme a cominciare da Alessio Boni. Sarà ancora l’attore a fare il bello e il cattivo tempo nella puntata di oggi visto che nel promo pubblicato poco fa sulla pagina Twitter di Rai1 si vede Luca Marioni urlare e strepitare contro i suoi ragazzi rei di non imparare a memoria gli spartiti e nemmeno di eseguire bene la propria parte. Anche la vita privata si complica per lui e il fatto che passi come uno “stalker” agli occhi della bella Irene non farà altro che rendere ancora più interessante questa puntata. Clicca qui per vedere il promo della terza puntata. (Hedda Hopper)

IL CAST DELLA SERIE

Lunedì 14 gennaio, in prima serata, Raiuno trasmette la terza puntata de La compagnia del cigno, la fiction la fiction di Ivan Cotroneo con Alessio Boni, Anna Valle, Alessandro Roia, Carlotta Natoli, Francesca Cavallin, Stefano Dionisi, Giorgio Pasotti, Marco Bocci, Rocco Tanica, Michele Bravi, Claudia Potenza, Fabrizio Ferracane, Barbara Chichiarelli, Pia Lanciotti, Susy Laude, Dino Abbrescia. Una serie che ha conquistato sin dalla prima puntata i telespettatori incollando davanti ai teleschermi più di cinque milioni di telespettatori. Oltre al talento dei sette giovani musicisti, a colpire sono le storie personali sia dei ragazzi che degli insegnanti, in primis il professor Marioni che, dietro l’atteggiamento rude e privo di sentimenti, nasconde un senso di profonda solitudine e un dolore che si porta dietro da tempo. Cosa accadrà, dunque, nella terza puntata? Andiamo a scoprire insieme tutte le anticipazioni.

LA COMPAGNIA DEL CIGNO: L’ORGOGLIO DI SARA

Nel primo episodio intitolato “L’orgoglio di Sara”, dopo essere stata estromessa dall’orchestra, Sara decide che il suo posto è al conservatorio e decide così di lasciare il liceo classico per dedicarsi totalmente allo studio della musica. Sara, così, decide di cercare di convincere la direttrice ed il professor Marioni a permetterle di riprendere il suo posto nell’orchestra. Ad aiutarla sarà Matteo che comincerà a mostrare un interesse per Barbara. Durante una cena organizzata a casa dello zio, però, Matteo si rende conto che, lui per Barbara, è solo un amico e che la ragazza non nutre il suo stesso interesse. Sara, invece, entrerà nell’orchestra, ma si senterà non adatta a quel ruolo. I contrasti tra Marioni e sua moglie diventeranno sempre più gravi. Luca, non riuscendo a darsi pace, decide di seguire Marco per fargli del male.

UN’ALTRA POSSIBILITA’

Nel secondo ed ultimo episodio della serata dal titolo “Un’altra possibilità”, Luca, dopo un incidente, lascia l’ospedale con un tutore al braccio e qualche costola rotta. Irene, però, è convinta che l’incidente di Luca non sia stato del tutto casuale e nutre dei sospetti sull’accaduto. I problemi al braccio, però, non impediranno a Marioni di tornare ad insegnare al Conservatorio dove si occuperà soprattutto di Sara e dei suoi problemi. Il professore, infatti, cercherà in tutti i modi di aiutare la ragazza a superare i suoi problemi e i senso d’inferiorità che nutre rispetto ai compagni. Sara, però, penserà anche di pensare di abbandonare tutto. Mentre Matteo sarà sempre più geloso del rapporto tra Domenico e Barbara, Luca deciderà di riavvicinarsi ad Irene. Matteo, invece, non confesserà ai compagni che la madre è morta. Motivo che lo porterà a scontrarsi con lo zio e ad avere una reazione inaspettata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA