Gatto Panceri/ Da Sanremo ad una struttura per cani: “renderò la loro vita più dolce”

- Stella Dibenedetto

Il cantautore Gatto Panceri, dopo aver calcato varie volte ail palco di Sanremo, apre una struttura per aiutare i cani.

gatto panceri
Gatto Panceri - Foto Facebook

Il cantautore Gatto Panceri, dopo aver calcato diverse volte il palco del Festival di Sanremo, ha deciso di aprire una struttura per aiutare i cani e rendere la loro vita più dolce. Amante degli animali, il cantautore che ha anche dedicato l’undicesimo album di inediti «Pelle d’oca e lividi» a Super, il cagnolino a cui l’artista è affezionatissimo e, al quale, nel 2009 aveva già dedicato il brano «Super il mio cane sei tu», ha decido di concretizzare il suo amore costruendo una struttura in cui i cani potranno ricevere tutte le cure di cui hanno bisogno. «Fra pochi mesi aprirò una grossa struttura in Brianza che si occuperà di rendere la vita dei cani che la frequenteranno più dolce … non avrà un taglio estetico troppo da umani … ma sarà di classe , pregna di rispetto per loro , di professionalità , di poesia e calore questo si … vi dirò … vi dirò …», ha scritto su Facebook.

LA DIATRIBA CON SANREMO

Cantante, ma anche autore. Nel corso della sua carriera, Gatto Panceri ha pubblicato undici brani e ha partecipato al Festival di Sanremo otto volte come autore e tre volte come cantante gareggiando tra i big. L’idillio con il Festival, però, si è interrotto nel 2018 quando Gatto Panceri è stato escluso dal Festival, sfogandosi poi su Facebook. «Sanremo non è mai una cosa pulita, ci sono sempre mille magagne sotto, conflitti di interessi subdoli e questa volta avendo davvero sfiorato miracolosamente di esserci ho visto cosa succede molto da vicino», aveva scritto l’artista spiegando poi che il suo sfogo era diretto ad un discografico e non a Claudio Baglioni. Pur continuando a fare musica, però, oggi Gatto Panceri ha deciso di dedicarsi anche ai suoi amici a quattro zampe da cui ha sempre ricevuto tantissimo amore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA