GIORGIO LOCATELLI/ Video: “Desidero fare qualcosa di importante anche in Italia” (MasterChef Italia 2019)

Giorgio Locatelli sarà il volto nuovo tra i giudici di MasterChef Italia 8. Scopriamo insieme chi è e cosa ha detto dei suoi colleghi.

17.01.2019 - Francesco Agostini
Giorgio Locatelli giudice di MasterChef 8
Giorgio Locatelli giudice di MasterChef 8 (@julehering)

L’ottava edizione di MasterChef Italia è alle porte e, come sempre, l’attenzione ricade, oltre che sui concorrenti, anche sui giudici. Inutile sottolineare quanto Bruno Barbieri, Carlo Cracco, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo siano importanti come personaggi. Da questa edizione, comunque, MasterChef si avvale anche di un nuovo cuoco d’eccezione: Giorgio Locatelli. Al momento ancora pochi lo conoscono e forse questa può essere l’occasione giusta per fare chiarezza su chi sia questo personaggio ‘nuovo’ della televisione italiana. Cerchiamo di andare alla sua scoperta vedendo quello che ha dichiarato ultimamente su Repubblica.it: “Quando mi hanno proposto di diventare giudice a MasterChef 8 non ho potuto dire di no. Desideravo fare qualcosa di importante anche in Italia, dove praticamente sono sconosciuto. Il paradosso è che a Londra dove lavoro da 30 anni sono famoso per aver fatto conoscere la cucina italiana agli inglesi, mentre da noi non sanno minimamente chi sia. Ma in Italia ci vuole poco a diventare famosi. Come dice mia moglie, ‘from zero to hero’. “

LOCANDA LOCATELLI

Il nuovo giudice di MasterChef 8, Giorgio Locatelli, è diventato famoso a Londra con il suo ristorante italiano, la ‘Locanda Locatelli’. La passione per i prodotti nostrani, genuini, lo ha fatto grande: “Negli anni Ottanta decisi di abbandonare l’Italia e la mia trattoria di famiglia per andare a Londra e scoprire il mio futuro. Gli anni che ho passato nella trattoria mi hanno aiutato molto, sono stati formativi. E poi devo dire che il coniglio di mia nonna era qualcosa di davvero insuperabile.” Continua Giorgio Locatelli: “Adesso che è passato tanto tempo forse è arrivato anche il momento di fare qualcosa qui in Italia, oltre MasterChef, ovviamente. Il sogno mio e di mia moglie ( Plaxy, ndr) è quello di aprirci un piccolo posto anche qui. Al momento non c’è alcun progetto concreto, ma solo un’idea, ci tengo a precisarlo. Ci piacerebbe aprire un piccolo ristorantino sul mare, da aprire solo in certi periodi dell’anno e magari per poche persone. Per ora è un piccolo sogno.” E chissà che un domani Giorgio Locatelli non possa davvero far sì che si avveri.

GLI ALTRI GIUDICI

In questa edizione di MasterChef 8, Giorgio Locatelli dovrà inevitabilmente misurarsi con i suoi colleghi. Inevitabilmente ognuno di loro ha la sua personalità, forte e predominante: “Ogni giudice ha delle caratteristiche sue proprie. Ad esempio, Joe Bastianich mi piace perché porta dentro MasterChef la sua mentalità da business man, tipicamente americana. Bruno Barbieri è uno chef che ammiro da tantissimi anni e sono davvero contento di poterci lavorare spalla a spalla in questa ottava edizione. E’ uno Chef che ha precisione, gusto e una scelta per i prodotti che è tipicamente italiana. Con lui ho avuto anche una bella esperienza all’interno del ristorante Cotidie, che per qualche anno ha curato a Londra. E poi c’è Antonino Cannavacciuolo che è una vera e propria forza della natura. Appena sono arrivato mi ha subito fatto sentire come a casa. Qui a MasterChef 8 c’è davvero una bella atmosfera e si nota che dietro c’è un gran lavoro di gruppo.” Il timore di rimanere schiacciato tra queste grandi personalità c’è,  è chiaro, ma Giorgio Locatelli ha il carattere giusto per potercela fare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA