CHIEDIMI SE SONO FELICE, ITALIA 1/ Streaming video del film con Aldo, Giovanni e Giacomo oggi, 2 gennaio 2019

Chiedimi se sono felice, il film in onda su Italia 1 oggi, mercoledì 2 gennaio 2019. Nel cast: Aldo, Giovanni e Giacomo che hanno curato anche la regia. Il dettaglio.

02.01.2019, agg. alle 19:29 - Cinzia Costa
Chiedimi se sono felice, immagine, Just Watch, scena film

Chiedimi se sono felice viene descritto alla perfezione da Giancarlo Zappoli. Su My Movies sul film in onda stasera su Italia 1 specifica: “Per ridere tenendo acceso il cervello”. Troviamo Aldo, Giovanni e Giacomo al massimo della loro forma, grazie a battute ma anche a una profonda riflessione sull’amore e sull’amicizia. Continua Zappoli: “Il pubblico e la critica se non felici possono sicuramente dichiararsi almeno contenti di questo film. Lo stile di una comicità concreta e surreale allo stesso tempo rimane intatta, ma viene inserito in una storia ben congegnata che sfrutta tutte le possibili gamme del contrasto amoroso, riuscendo a non essere mai volgare né ripetitiva”. Chi non ha visto il film dovrebbe fermarsi stasera a guardarlo per godersi un paio d’ore di risate ma appunto con la testa. Il trailer ci offre ulteriori informazioni in merito, clicca qui per guardarlo. Chiedimi se sono felice va in onda su Italia 1 e potremo seguirlo in diretta streaming sul portale di Mediaset cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

CURIOSITÀ SUL FILM

Chiedimi se sono felice è una pellicola di genere commedia che viene trasmessa da Italia 1 per la sua prima serata di oggi, mercoledì 2 gennaio 2019 ed è stata prodotta nel 2000 in Italia. Il film è affidato alla regia di degli Stessi protagonisti, Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti che hanno collaborato alla regia con Massimo Venier mentre il soggetto oltre l trio comico anche Paolo Cananzi e Walter Fontana. La produzione del film è stata curata da Paolo Guerra, il montaggio è stato eseguito da Claudio Cormio con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Samuele Bersani e la scenografia ideata da Eleonora Ponzoni. Chiedimi se sono felice è una pellicola che ha riscosso molto successo non solamente tra gli spettatori ma anche tra gli addetti ai lavori. Da sottolineare che il lavoro cinematografico è stato il film più remunerativo dell’anno di uscita, i 28 milioni di euro hanno portato la pellicola ad essere il 12° film che ha guadagnato di più della storia della cinematografia italiana. Tra i premi della critica da segnalare ben tre nomination ai Nastri d’Argento del 2011. Location di ripresa tutte italiane, il set di ripresa è stato organizzato nella piccola città di Cremona.

NEL CAST ALDO BAGLIO

Chiedimi se sono felice è una commedia drammatica uscita in Italia nel 2010, il film diretto da Aldo Baglio, Govanni Storti e Giacomo Poretti è stato prodotto dalla Medusa Film unitamente ad altre due case di produzione (Agidi e Kubla Khan). La pellicola che vede come attori protagonisti Marina Massironi nel ruolo di Marina, e la presenza degli stessi Aldo, Giovanni e Giacomo, gode della collaborazione del bravo Samuele Bersani, grande cantautore italiano che ha composto la bella colonna sonora. Il film già programmato molte volte sui canali in chiaro italiani sarà nuovamente messo in onda il 2 Gennaio alle 21.25 su Italia 1. Ma vediamo adesso insieme la trama del film.

CHIEDIMI SE SONO FELICE, LA TRAMA DEL FILM COMMEDIA

Aldo, Giovanni e Giacomo erano tre amici inseparabili ma poi hanno litigato. Passano tre anni e in piena notte Giacomo sveglia Giovanni per comunicargli che lo stesso Aldo è in fin di vita, tutto a causa di un incidente. La pellicola torna indietro di tre anni quando i tre erano alle prese con lavori umili, uno era un mimo vivente, l’altro un doppiatore di seconda categoria e il terzo la comparsa in alcuni spettacoli pomeridiani. I tre hanno un sogno quello di allestire uno spettacolo teatrale, ma tra di loro si innesta una situazione confusionaria sotto il punto di vista sentimentale che i tre si ritrovano a vivere. E saranno proprio le donne che porteranno a una discussione che degenererà. Giacomo infatti si infatua di Marina, donna che era fidanzata con Giovanni. L’infatuazione non porta a un vero rapporto sentimentale, ma il giovane tentando di baciare la donna del suo amico commette uno sbaglio veramente imperdonabile. Aldo nel frattempo stante che sta per arrivare l’esordio del suo primo spettacolo, intima all’amico di stare zitto allo scopo di non rovinare tutto, Giacomo non riesce però a sopravvivere al rimorso di un presunto tradimento e allora confessa tutto. Giovanni di fatto è un permaloso e il tradimento dei due amici lo porta ad abbandonare il trio, e di conseguenza a rompere un’amicizia che sembrava indissolubile. Si ritorna al giorno d’ambientazione del film, i due partono per la Sicilia in un clima fatto di tensione, arrivati in ospedale vengono convocati da un dottore che comunica che ormai per Aldo purtroppo non c’e’ nulla da fare, e per questo motivo la direzione dell’ospedale ha deciso di dimetterlo poche ore prima. Arrivati a casa i due trovano Aldo in condizioni critiche, l’ultimo desiderio dell’uomo è quello di assaggiare alcuni arancini, per questo chiede agli amici se possono andare ad acquistarli. I due a malincuore accettano e vanno alla rosticceria indicata da Aldo. Al loro ritorno la sorpresa finale, la casa si trasforma in un palcoscenico, un palcoscenico in cui va in scena lo spettacolo teatrale che i tre amici avevano preparato ma mai messo in scena. Giacomo e Giovanni dimenticano l’astio che li aveva divisi e come per incanto iniziano a recitare insieme ad Aldo. L’arcano è presto svelato, Aldo non era mai stato ammalato, egli aveva costruito la messinscena insieme a Marina solamente per rivedere gli amici, scommettendo che tutti e tre alla fine si sarebbero riappacificati, cosa che puntualmente avviene.

IL TRAILER DEL FILM



© RIPRODUZIONE RISERVATA