Francesco Rapetti Mogol, figlio di Giulio/ Storie Italiane: “Ho rispettato mio padre e il mio cognome ma…”

Francesco Mogol ospite a Storie Italiane racconta la sua gioventù e la difficoltà di trovare la sua strada proprio per via, e in rispetto, del suo cognome. Ecco le sue parole

02.01.2019 - Hedda Hopper
Francesco Mogol ospite a Storie Italiane

Il primo ospite dell’anno di Storie Italiane è Francesco Rapetti Mogol. Il figlio del famoso paroliere ha preso posto nel salotto di Eleonora Daniele che oggi, tra i vari temi sociali della puntata, ha pensato bene di “rubare” uno degli ospiti fissi, o quasi, al suo competitor diretto, Mattino 5, in pausa per queste feste natalizie. Francesco prende posto in studio per raccontare qualcosa di più della sua vita e della difficoltà a trovare la propria strada quando si ha un cognome così pesante come quello che porta lui sulle spalle. Francesco Rapetti Mogol è figlio del paroliere che ha firmato alcuni dei grandi successi di Lucio Battisti e della musica italiana e la stessa conduttrice li ricorda mandando in onda un servizio che ne racchiude una piccola parte. A differenza di altri “figli di…” Francesco Rapetti è adesso un uomo con la testa sulle spalle e che ha voluto fare la strada che voleva senza mai tener conto da dove veniva ma nel rispetto del suo cognome e del padre.

FRANCESCO MOGOL HA DETTO NO ALLA MUSICA NEL RISPETTO DI SUO PADRE

Lo stesso conduttore racconta di essere stato un giovane ribelle e di essere adesso un uomo eccentrico ma è vero anche che “ogni scelta che ha fatto era ben ponderata”. Proprio per via del cognome che porta, Francesco ha raccontato di aver sempre pensato tanto a quello che doveva fare e sulle decisioni da prendere proprio per rispettare la figura del padre e il cognome così famoso ma questo non significa che si è accontento di vivere all’ombra di Mogol, anzi: “A quindici anni suonavo e mi ero dato alla musica ma non è vero quello che ho letto prima, non ho scritto grandi canzoni e mi sono accorto subito che quella non era la mia strada. Adesso sono un conduttore di alcuni programmi in onda su altre reti, possiamo dirlo“. Francescao Rapetti Mogol fa il conduttore e l’opinionista e niente di questo ha a che fare con il padre e di questo lui ne va orgoglioso anche se non rinnega le sue origini e il suo cognome. Quando al suo fianco prende posto un altro ospite, Leonardo Metalli, i due lanciano la possibilità di un progetto insieme legato alle canzoni cantautorali, magari quelle ancora inedite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA